Vai al contenuto principale

Qlik Sense GeoOperations

Qlik Sense GeoOperations consente calcoli geografici e funzioni come il calcolo di percorsi o aree di viaggio. Consente anche il caricamento dei dati geografici dai file di forma GeoJSON ed ESRI.

Qlik Sense Enterprise SaaS - Government (US) non supporta Qlik Sense GeoOperations.

Qlik Sense GeoOperations è disponibile come Integrazione di strumenti di analisi avanzati con Qlik Sense GeoAnalytics per Qlik Cloud Services.

Qlik Sense GeoOperations consente di risolvere problemi geografici con i dati dell'utente, come:

  • Determinare quanti clienti vivono in un raggio di 15 minuti in auto da un negozio
  • Collegare posizioni GPS a luoghi, regioni o reti stradali
  • Generare aree vendite personalizzate da un elenco di municipalità
  • Trovare l'ospedale più vicino per un elenco di pazienti

Le funzioni GeoOperations sono disponibili in codice di script per lo script di caricamento dei dati e per le espressioni di visualizzazione. Le funzioni GeoOperations forniscono accesso al caricamento di set di dati geografici da file esterni o dal servizio di posizione Qlik GeoAnalytics. Le funzioni GeoOperations possono inoltre essere usate per trasformare dati geografici o effettuare calcoli.

Nota: Per un esempio di utilizzo di GeoOperations, vedere Esempio di GeoOperations.

Funzionamento di GeoOperations

Qlik Sense GeoOperations funziona inviando piccole porzioni di script e, in via opzionale, una tabella all'estensione GeoOperations nello script di caricamento. L'estensione restituisce quindi i dati. GeoOperations crea un oggetto di Integrazione di strumenti di analisi avanzati definito GeoOperations e disponibile nel linguaggio di script che fornisce la funzione ScriptEval per l'invio dello script e della tabella all'estensione. Ad esempio, di seguito viene riportato lo script di caricamento per l'applicazione dell'operazione TravelAreas alla tabella MyPoints precedentemente caricata e per la specifica di parametri per le dimensioni/costo dell'area di viaggio:

Load * Extension GeoOperations.ScriptEval('TravelAreas(costValue="10", costUnit="Minutes")', MyPoints);

 

Lo script viene inviato come primo parametro a ScriptEval e la tabella come secondo.

Le funzioni GeoOperations operano sui set di dati. I set di dati provengono dai dati caricati in Qlik Sense o da sorgenti esterne come file geografici o il servizio di posizione. I dati inviati dallo script sono disponibili come set di dati denominato INTABLE, Se si desidera specificare parametri aggiuntivi su tali dati, sarà necessario dichiararlo dopo la chiamata di funzione come DATASOURCE. Ad esempio:

Load * Extension GeoOperations.ScriptEval('TravelAreas(costValue="10", costUnit="Minutes")

DATASOURCE myPoints INTABLE pointField="Point"', MyPoints);

 

Dichiarare sempre altri tipi di sorgenti dati e specificare sempre i parametri come gli URL. In ciascuna operazione è possibile specificare le sorgenti dati da utilizzare. Per impostazione predefinita, le operazioni le utilizzano per prelevare i set di dati disponibili.

Dove utilizzare GeoOperations

Tutte le operazioni possono essere utilizzate nello script di caricamento dei dati. Determinate operazioni possono essere utilizzate negli script dei grafici per le mappe, oltre che per abilitare calcoli dinamici. L'operazione viene eseguita a ogni cambiamento della selezione. In caso di utilizzo di GeoOperations nei grafici, i dati non passano nel modello dati, impedendo un'ulteriore analisi di tali dati.

Selezione e rinomina dei campi GeoOperations

Le funzioni GeoOperations restituiscono campi. Per impostazione predefinita, tutti i campi vengono restituiti e inclusi. È possibile far precedere le funzioni GeoOperations da un'istruzione SELECT per selezionare e, in via opzionale, rinominare campi specifici a cui si è interessati. Ad esempio, tale script utilizza SELECT per caricare solo due dei campi codice postale dal servizio di posizione:

Load * Extension GeoOperations.ScriptEval('

SELECT Name as PostalCode, LocationArea FROM

Load() DATASOURCE PostalCodes LOCATIONSERVICE type="PostalCode", country="se"');

 

L'utilizzo di un'istruzione SELECT nello script GeoOperations può essere più efficace della specifica di campi nell'istruzione Qlik LOAD, visto che i dati non vengono caricati in Qlik Sense se non vengono selezionati nello script GeoOperations.

SELECT è utilizzabile per evitare di calcolare alcuni campi scegliendo di non restituirli nei risultati. Ad esempio, è possibile escludere i campi relativi di sovrapposizione restituiti da Intersects.

Nota:

Se nel proprio script di caricamento si sta utilizzando la stessa operazione più volte, utilizzare un'istruzione SELECT per rinominare i campi.

Limiti

I seguenti limiti si applicano alle dimensioni massime dei set di dati:

  • Numero massimo di righe: 50000
  • Dimensioni massime set di dati in memoria: 150 MB
  • Righe massime con routing: 400
  • Righe massime con ricerche nomi: 20000

Alcune operazioni supportano il flusso di dati da Qlik Engine. I flussi di dati da Qlik Engine possono avere un volume maggiore ma il limite alle dimensioni per il routing si applica comunque.

Sintassi dello script

Lo script inviabile a GeoOperations presenta la seguente sintassi.

Syntax:  

script ::= [ SELECT (* | select_field,...) FROM ] operation ( [parameter,...] ) {datasource_declaration}

select_field ::= field_name [ AS alias_name ]

parameter ::= parameter_name = "parameter_value"

datasource_declaration ::= DATASOURCE datasource_name datasource_type [parameter,...]

  • field_name - un nome di un campo nella tabella restituita, racchiuso in via opzionale tra []
  • alias_name - un nome in cui rinominare un campo, racchiuso in via opzionale tra []
  • operation - una delle operazioni in Operazione
  • parameter_name - il nome del parametro per l'operazione
  • parameter_value - il valore del parametro (sempre racchiuso tra virgolette doppie)
  • datasource_name - il nome che dovrebbe avere questa sorgente dati se riportata nei parametri dell'operazione
  • datasource_type - uno dei set di dati in Set di dati

I nomi dei parametri e dei campi fanno distinzione tra maiuscole e minuscole, a differenza di operazioni, opzioni dei parametri (come meters, minutes, , ecc) o parole chiave come SELECT e FROM.