Vai al contenuto principale Passa a contenuto complementare

Replica dei dati

È possibile replicare i dati da qualsiasi sorgente dati supportata su qualsiasi destinazione supportata. I dati del processo di replica sono costituiti dalle seguenti operazioni:

  • recupero dei dati dalla sorgente dati
  • Trasformazione dei dati (facoltativa)
  • Caricamento dei dati nella destinazione
  • Aggiornamento costante dei dati con l'acquisizione delle modifiche in tempo reale

Per informazioni su come configurare una connessione nella sorgente dati, vedere Connessione alle sorgenti dati.

Per informazioni su come configurare una connessione al database di destinazione, vedere Connessione alle destinazioni.

Per impostare un'attività di replica:

  1. fare clic sul pulsante Aggiungi nuova in alto a destra, quindi selezionare Crea progetto dati dal menu a discesa.

  2. Nella finestra di dialogo Nuovo progetto dati, procedere come descritto di seguito:

    1. Fornire un Nome per il progetto.
    2. Selezionare lo Spazio in cui si desidera creare il progetto.
    3. Facoltativamente, fornire una Descrizione.
    4. Selezionare Replica come Caso di utilizzo.
    5. Facoltativamente, deselezionare la casella Apri se si desidera creare un progetto vuoto senza configurare alcuna impostazione.
    6. Fare clic su Crea.

      Si verificherà uno dei seguenti eventi:

      • Se la casella di selezione Apri nella finestra di dialogo Nuovo progetto dati è rimasta selezionata (impostazione predefinita), si aprirà il progetto.
      • Se la casella Apri è stata deselezionata nella finestra di dialogo Nuovo progetto dati, il progetto verrà aggiunto all'elenco dei progetti. È possibile aprire il progetto in un secondo momento selezionando Apri dal menu del progetto.
  3. Una volta che il progetto si apre, fare clic su Replica dati.

    Si apre la procedura guidata di Replica dati.

  4. Nella scheda Generali, specificare un nome e una descrizione per l'attività di replica. Quindi, fare clic su Avanti.

  5. Nella scheda Seleziona una connessione di origine, selezionare una connessione ai dati di origine. Facoltativamente, è possibile modificare le impostazioni della connessione selezionando Modifica dal menu nella colonna Azioni.

    Se non si dispone ancora di connessione dati con la sorgente dati, bisogna crearne prima una, facendo clic su Crea connessione nella parte superiore destra della scheda.

    È possibile filtrare l'elenco di connessioni utilizzando i filtri a sinistra. Le connessioni possono essere filtrate in base a tipo di origine, gateway, spazio e proprietario. Il pulsante Tutti i filtri sopra l'elenco delle connessioni mostra il numero di filtri attuali. È possibile utilizzare questo pulsante per chiudere o aprire il pannello Filtri a sinistra. I filtri attualmente attivi sono anche visualizzati sopra l'elenco delle connessioni dati disponibili.

    È possibile inoltre ordinare l'elenco selezionando Ultima modifica, Ultimi creati o Alfabetico dall'elenco a comparsa a destra. Fare clic sulla freccia a destra dell'elenco per modificare l'ordine di ordinamento.

    Dopo aver selezionato una connessione per la sorgente dati, facoltativamente, fare clic su Prova connessione nella parte superiore destra della scheda (procedura consigliata), quindi fare clic su Avanti.

  6. Nella scheda Seleziona set di dati, selezionare le tabelle e/o le viste da includere nell'attività di replica. È possibile anche utilizzare i caratteri jolly e creare regole di selezione, come descritto nella sezione Selezione di dati da un database.

  7. Nella scheda Seleziona connessione di destinazione, selezionare la destinazione dall'elenco delle connessioni disponibili, quindi fare clic su Avanti. In termini di funzionalità, questa scheda è uguale alla scheda Seleziona connessione di origine descritta sopra.

  8. Nella scheda Impostazioni, modificare facoltativamente le seguenti impostazioni e fare clic su Avanti.

    Nota informaticaquando di effettua la replica da sorgenti di applicazioni SaaS, la modalità di replica Caricamento completo è abilitata per impostazione predefinita e non è possibile disabilitarla.
    • Caricamento completo: carica i dati dalle tabelle di origine selezionate sulla piattaforma di destinazione e, se necessario, crea le tabelle di destinazione. Il caricamento completo viene eseguito automaticamente all'avvio dell'attività, ma può anche essere eseguito manualmente in caso di necessità.
    • Applica le modifiche: mantiene le tabelle di destinazione costantemente aggiornate con qualsiasi modifica apportata alle tabelle di origine.
    • Archivia modifiche: archivia le modifiche alle tabelle di origine nelle Tabelle di modifica (una per ogni tabella di origine).

      Per ulteriori informazioni, vedere Archivia modifiche.

    Nota informaticaLe operazioni ALTER TABLE DDL non sono supportate al momento. Altre operazioni DDL, come DROP TABLE e TRUNCATE TABLE sono supportate.

    Le modifiche vengono applicate nelle tabelle di destinazione utilizzando uno dei metodi seguenti:

    • Batch ottimizzato: è il batch predefinito. Quando questa opzione è selezionata, le modifiche vengono applicate in batch. Viene eseguita un'azione di pre-elaborazione per raggruppare le transazioni in batch nel modo più efficace.
    • Transazionale: selezionare questa opzione per applicare ogni transazione individualmente, nell'ordine di esecuzione del relativo commit. In questo caso, una rigida integrità referenziale è garantita per tutte le tabelle.
  9. nella scheda Riepilogo, viene visualizzata una pipeline di dati visiva. Scegliere l'opzione Apri l'attività <nome> o Non fare nulla, quindi fare clic su Crea.

    A seconda dell'opzione scelta, viene aperta l'attività o viene visualizzato un elenco dei progetti.

  10. Se si sceglie di aprire l'attività, la scheda Set di datimostrerà la struttura e i metadati delle tabelle di asset di dati selezionate. Sono incluse tutte le tabelle elencate in modo esplicito, oltre a quelle che corrispondono alle regole di selezione.

    Se si desidera aggiungere più tabelle dalla sorgente dati, fare clic su Seleziona sorgente dati.

  11. Facoltativamente, modificare l'impostazione dell'attività come descritto nella sezione Impostazioni di replica dei dati.

  12. È possibile eseguire trasformazioni sui set di dati, filtrare i dati o aggiungere colonne.

    Per ulteriori informazioni, vedere Gestione dei data mart.

  13. Dopo aver aggiunto le trasformazioni desiderate, è possibile convalidare le serie di dati facendo clic su Convalida serie di dati. Se la convalida rileva errori, correggere gli errori prima di procedere.

    Per ulteriori informazioni, vedere Convalida e regolazione dei set di dati.

  14. Quando si è pronti, fare clic su Prepara per catalogare l'attività di dati e prepararla per l'esecuzione.

  15. Una volta preparata l'attività di dati, fare clic su Esegui.

    Per informazioni sul recupero delle attività e altri metodi di esecuzione delle attività, vedere Opzioni di esecuzione avanzate.

  16. Ora la replica dovrebbe iniziare ed è possibile vedere l'avanzamento in Monitoraggio. Per ulteriori informazioni, vedere Monitoraggio di un'attività dati individuale

Impostazione della priorità di caricamento per i set di dati

È possibile controllare l'ordine di caricamento dei set di dati nelle attività dati assegnando una priorità di caricamento per ogni set di dati. Questa opzione può essere utile, per esempio, se si desidera caricare set di dati più piccoli prima di quelli grandi.

  1. Fare clic su Priorità di caricamento.

  2. Selezionare una priorità di caricamento per ogni set di dati.

    La priorità di caricamento predefinita è Normale. I set di dati verranno caricati nel seguente ordine di priorità:

    • Massima

    • Più alta

    • Alta

    • Normale

    • Bassa

    • Più bassa

    • Minima

    I set di dati con la stessa priorità vengono caricati senza seguire un ordine particolare.

  3. Fare clic su OK.

Nota informaticaI set di dati dalle sorgenti delle applicazioni SaaS possono contenere dipendenze nell'ordine di caricamento. Prendere in considerazione queste informazioni quando si imposta la priorità di caricamento.

Hai trovato utile questa pagina?

Se riscontri problemi con questa pagina o con il suo contenuto – un errore di battitura, un passaggio mancante o un errore tecnico – facci sapere come possiamo migliorare!