Vai al contenuto principale Skip to complementary content

second - funzione dello script e del grafico

Questa funzione restituisce un numero intero che rappresenta il secondo in cui la frazione di expression viene interpretata come ora in base all'interpretazione numerica standard.

Sintassi:  

second (expression)

Tipo di dati restituiti: numero intero

Casi di utilizzo

La funzione second() è utile quando si desidera confrontare le aggregazioni per secondo. Ad esempio, la funzione può essere utilizzata se si desidera visualizzare la distribuzione del conteggio delle attività per secondo.

Queste dimensioni possono essere sia create nello script di caricamento, utilizzando la funzione per creare un campo in una tabella del Calendario principale, sia utilizzate direttamente in un grafico come dimensione calcolata.

Esempi di funzioni
Esempio Risultato

second( '09:14:36' )

restituisce 36

second( '0.5555' )

restituisce 55 (poiché 0.5555 = 13:19:55)

Impostazioni locali

Se non diversamente specificato, gli esempi di questo argomento utilizzano il seguente formato di data: MM/GG/AAAA. Il formato della data viene specificato nell'istruzione SET DateFormat nello script di caricamento dei dati. La formattazione predefinita della data potrebbe essere diversa nel proprio sistema, a causa delle impostazioni regionali e di altri fattori. È possibile modificare i formati degli esempi seguenti in base alle proprie esigenze. In alternativa, è possibile modificare i formati nel proprio script di caricamento per adattarli a questi esempi.

Le impostazioni regionali predefinite delle app si basano sulle impostazioni regionali del sistema del computer o del server in cui risulta installato Qlik Sense. Se il server Qlik Sense a cui si accede è impostato in Svezia, l'editor caricamento dati utilizzerà le impostazioni regionali svedesi per date, ora e valuta. Queste impostazioni di formato regionale non riguardano la lingua visualizzata nell'interfaccia utente Qlik Sense. Qlik Sense verrà visualizzato nella stessa lingua del browser utilizzato.

Esempio 1 – Variabile

Esempio 2 - Oggetto grafico

Esempio 3 – Scenario