Vai al contenuto principale Skip to complementary content

Semantic

Il prefisso dell'istruzione LOAD semantic crea un tipo speciale di campo che può essere utilizzato in Qlik Sense per connettere e gestire dati relazionali, come strutture ad albero, dati strutturati genitore-figlio autoreferenziali e/o dati che possono essere descritti come un grafico.

Si noti che il carico semantic può funzionare in modo simile ai prefissi Hierarchy e HierarchyBelongsTo. Tutti e tre i prefissi possono essere utilizzati come elementi costitutivi in efficaci soluzioni front-end per l'attraversamento dei dati relazionali.

Sintassi:  

Semantic( loadstatement | selectstatement)

Un carico semantico prevede un input largo esattamente tre o quattro campi con una definizione rigorosa di ciò che rappresenta ciascun campo ordinato, come mostrato nella tabella seguente:

Campi di carico semantico
Nome campo Descrizione del campo
1° campo: questo tag è una rappresentazione del primo di due oggetti tra i quali esiste una relazione.
2° campo: questo tag verrà utilizzato per descrivere la relazione "forward" tra il primo e il secondo oggetto. Se il primo è un oggetto figlio e il secondo è un oggetto padre, è possibile creare una scheda di relazione che indichi "padre" o "padre di", per fare in modo di seguire dall'oggetto figlio all'oggetto padre. 
3° campo: questo tag è una rappresentazione del primo di due oggetti tra i quali esiste una relazione. 
4° campo: questo campo è facoltativo. Questo tag descrive le relazioni "forward" o "inverse" tra il primo e il secondo oggetto. Se il primo è un oggetto figlio e il secondo è un oggetto padre, una scheda di relazione può indicare "figlio" o "figlio di", per fare in modo di seguire dall'oggetto padre all'oggetto figlio. Se non si aggiunge un quarto campo, il secondo tag di campo verrà utilizzato per descrivere la relazione in entrambe le direzioni. In tal caso, viene aggiunto automaticamente un simbolo di freccia come parte del tag.

Il codice seguente è un esempio del prefisso semantic.

Semantic  
Load 
Object, 
‘Parent’ AS Relationship, 
NeighbouringObject AS Object, 
‘Child’ AS Relationship 
from graphdata.csv; 
Nota informaticaÈ consentito ed è una pratica comune etichettare il terzo campo come il primo campo. Questo crea una ricerca autoreferenziale, in modo che si possa seguire gli oggetti verso gli oggetti correlati una fase alla volta. Se il 3° campo non ha lo stesso nome, il risultato finale sarà una semplice ricerca da uno o più oggetti ai suoi vicini relazionali diretti, con un output di scarsa utilità pratica.

Impostazioni locali

Se non diversamente specificato, gli esempi di questo argomento utilizzano il seguente formato di data: MM/GG/AAAA. Il formato della data viene specificato nell'istruzione SET DateFormat nello script di caricamento dei dati. La formattazione predefinita della data potrebbe essere diversa nel proprio sistema, a causa delle impostazioni regionali e di altri fattori. È possibile modificare i formati degli esempi seguenti in base alle proprie esigenze. In alternativa, è possibile modificare i formati nel proprio script di caricamento per adattarli a questi esempi.

Le impostazioni regionali predefinite delle app si basano sulle impostazioni regionali del sistema del computer o del server in cui risulta installato Qlik Sense. Se il server Qlik Sense a cui si accede è impostato in Svezia, l'editor caricamento dati utilizzerà le impostazioni regionali svedesi per date, ora e valuta. Queste impostazioni di formato regionale non riguardano la lingua visualizzata nell'interfaccia utente Qlik Sense. Qlik Sense verrà visualizzato nella stessa lingua del browser utilizzato.

Funzioni correlate
Funzioni Interazione
Hierarchy Il prefisso di caricamento Hierarchy viene utilizzato per dividere e organizzare i nodi in strutture di dati padre-figlio e altre strutture di dati simili a grafici e trasformarli in tabelle.
HierarchyBelongsTo Il prefisso di caricamento HierarchyBelongsTo viene utilizzato per individuare e organizzare i dati predecessori dei dati padre-figlio e altre strutture di dati simili a grafici e trasformarli in tabelle.

Esempio: creazione di un campo speciale per collegare le relazioni utilizzando il prefisso semantico