Vai al contenuto principale Skip to complementary content

Proprietà box plot

È possibile aprire il pannello delle proprietà di una visualizzazione facendo clic su Modifica Modifica foglio sulla barra degli strumenti e selezionando la visualizzazione che si desidera modificare.

Se il pannello delle proprietà è nascosto, fare clic su apri pannello destro Mostra proprietà nell'angolo inferiore destro.

Nota informaticaSe la visualizzazione mostra Oggetto collegato Visualizzazione collegata nel pannello delle proprietà, la visualizzazione è collegata a una voce principale. È possibile modificare la voce principale o scollegare la visualizzazione dalla voce principale per modificare solo la visualizzazione corrente.
Nota informaticaAlcune delle impostazioni del pannello delle proprietà sono disponibili solo in certe circostanze, ad esempio, quando si utilizzano più dimensioni o misure oppure quando si seleziona un'opzione che rende altre opzioni disponibili.

Dati

Fare clic su Aggiungi per aggiungere una dimensione o una misura.

Dimensioni

Nella scheda Dati, in Dimensioni, fare clic su Aggiungi per aprire un elenco di Dimensioni e Campi disponibili. Selezionare la dimensione o il campo da utilizzare.

È inoltre possibile fare clic su Espressione per creare una dimensione nell'editor delle espressioni. Un altro modo per creare una dimensione consiste nel digitare l'espressione direttamente nella casella di testo. Le espressioni aggiunte in questo modo devono iniziare con un segno di uguale (=). Di seguito è riportato un esempio contenente una dimensione calcolata:

=If (Week < 14, Week, 'Sales')

Se il pulsante Aggiungi è disattivato, non sarà possibile aggiungere ulteriori dimensioni.

È possibile modificare una dimensione collegata a una voce principale aggiornando la voce principale, oppure scollegando la dimensione dalla voce principale e modificando solo questa istanza.

Non è possibile definire limitazioni per la dimensione interna di un box plot.

  • <Nome dimensione>: Fare clic sul nome della dimensione per visualizzarne le impostazioni.

    Per eliminare la dimensione, fare clic con il pulsante destro del mouse sulla dimensione, quindi selezionare Delete nella finestra di dialogo. In alternativa, fare clic sulla dimensione, quindi fare clic su Delete.

    • Dimensione: Questa opzione è visualizzata solo per le voci principali. Per modificare solo questa istanza della dimensione, fare clic su Oggetto collegato per scollegare la dimensione dalla voce principale.
    • Campo: Se si è aggiunto un campo dalla sezione Campi nel pannello risorse, il nome del campo verrà visualizzato automaticamente. Fare clic su Expression per aprire l'editor delle espressioni.
    • Etichetta: Immettere un'etichetta per la dimensione. Se si è aggiunto un campo dalla sezione Campi nel pannello risorse, il nome del campo verrà visualizzato automaticamente.
    • Includi valori null: Se l'opzione è selezionata, i valori di misura di tutte le dimensioni null vengono riepilogati e presentati come un'unica voce di dimensione in una visualizzazione. Tutti i valori null vengono visualizzati come spazi vuoti o trattini (-).
    • Voce principale: Creare una dimensione principale in base all'espressione per la dimensione facendo clic su Aggiungi nuova. Se la dimensione è già collegata a una voce principale, fare clic su Modifica per aggiornare la voce principale. Verranno aggiornate tutte le istanze della dimensione collegata.

  • Aggiungi alternativi: Le dimensioni e misure alternative sono dimensioni e misure aggiunte a una visualizzazione ma non visualizzate finché l'utente non sceglie di cambiare le dimensioni e misure visualizzate durante l'esplorazione visiva.

È possibile trascinare le dimensioni per impostare l'ordine in cui devono essere visualizzate all'interno delle visualizzazioni. Utilizzare le barre di trascinamento (drag bars) per ridisporre l'ordine.

È possibile trascinare un campo da Misure a Dimensioni per modificarne l'utilizzo. Se si sposta una misura in Dimensioni, viene rimossa l'aggregazione. Non è possibile trascinare una misura principale in Dimensioni. È possibile trascinare una misura in Dimensioni solo se la relativa espressione è semplice. Per ulteriori informazioni sulle espressioni, vedere Utilizzo di espressioni nelle visualizzazioni.

Misure

Nella scheda Dati, in Misure, fare clic su Aggiungi per aprire un elenco di misure disponibili. Selezionare la misura che si desidera aggiungere alla visualizzazione. Se si seleziona un campo, vengono automaticamente visualizzate le funzioni di aggregazione comuni che è possibile scegliere per la misura.

Se non è disponibile alcuna misura, è necessario crearne una. È possibile immettere l'espressione direttamente nella casella di testo oppure fare clic su Espressione per creare una misura nell'editor delle espressioni.

È possibile modificare una misura collegata a una voce principale aggiornando la voce principale, oppure scollegando la misura dalla voce principale e modificando solo questa istanza.

Se il pulsante Aggiungi è disattivato, non sarà possibile aggiungere ulteriori misure.

  • <Nome misura>: È possibile fare clic sulla misura per visualizzarne le impostazioni.

    Se si desidera eliminare la misura, fare clic con il pulsante destro del mouse su di essa e selezionare Elimina nella finestra di dialogo. In alternativa, fare clic sulla misura, quindi fare clic su Elimina.

    • Espressione: Fare clic su Expression per aprire l'editor delle espressioni. Per impostazione predefinita, viene visualizzata l'espressione esistente.

    • Etichetta: Immettere un'etichetta per la misura. Per impostazione predefinita, le misure non salvate in Voci principali vengono visualizzate con l'espressione sotto forma di etichetta.
    • Misura: Questa opzione è visualizzata solo per le voci principali. Per modificare solo questa istanza della misura, fare clic su Oggetto collegato per scollegare la misura dalla voce principale.
    • Formattazione numero: Sono disponibili diverse opzioni per la formattazione dei valori di misura. Per modificare la formattazione del numero a livello di app e non solo in una singola misura, si consiglia di eseguire l'operazione nelle impostazioni locali, vale a dire nelle istruzioni SET all'inizio dello script nell'Editor caricamento dati.
    • Sono disponibili i formati numerici seguenti:

      • Automatico: Qlik Sense consente di impostare automaticamente la formattazione di un numero in base ai dati sorgente.

        Per la rappresentazione delle abbreviazioni numeriche, vengono utilizzate le unità SI internazionali, come ad esempio k (mille), M (milione) e G (miliardo).

      • Numero: Per impostazione predefinita, la formattazione è impostata su Semplice ed è possibile selezionarla dalle opzioni dell'elenco a discesa. Fare clic sul pulsante per modificare la formattazione in Personalizza e utilizzare la casella Modello di formattazione per modificare il modello.

        Esempi:  

        • # ##0 descrive il numero come numero intero con un separatore delle migliaia. In questo esempio viene utilizzato “ ” come separatore delle migliaia.
        • ###0 descrive il numero come intero senza separatore delle migliaia.
        • 0000 descrive il numero come numero intero con almeno quattro cifre. Ad esempio, il numero 123 verrà visualizzato come 0123.
        • 0.000 descrive il numero con tre decimali. In questo esempio viene utilizzato “.” come separatore decimale.

        Se si aggiunge il segno di percentuale (%) al modello di formattazione, i valori di misura vengono automaticamente moltiplicati per 100.

      • Valuta: per impostazione predefinita, il modello di formattazione utilizzato per la valuta è lo stesso configurato nel sistema operativo. Utilizzare la casella Modello di formattazione per modificare il modello di formattazione.
      • Data: Per impostazione predefinita, la formattazione è impostata su Semplice ed è possibile selezionarla dalle opzioni dell'elenco a discesa. Fare clic sul pulsante per modificare la formattazione in Personalizza e utilizzare la casella Modello di formattazione per modificare il modello.
      • Durata: per impostazione predefinita, il modello di formattazione utilizzato per la durata è lo stesso configurato nel sistema operativo. La durata può essere formattata come giorni oppure come combinazione di giorni, ore, minuti, secondi e frazioni di secondi. Utilizzare la casella Modello di formattazione per modificare il modello di formattazione.
      • Personalizzato: per impostazione predefinita, il modello di formattazione utilizzato per la personalizzazione è lo stesso configurato nel sistema operativo. Utilizzare le caselle Modello di formattazione per modificare il modello di formattazione.

        • Separatore decimale: consente di impostare il separatore decimale.
        • Separatore delle migliaia: Consente di impostare il separatore delle migliaia.
        • Modello di formattazione: Consente di impostare il modello di formattazione numero.
        • Reimposta modello: Fare clic per reimpostare il modello predefinito.
      • Misura espressione: il modello di formattazione è determinato dall'espressione di misura. Utilizzare questa opzione per visualizzare una formattazione numerica personalizzata per una misura in una visualizzazione.

        Limiti:

        Funziona solo con visualizzazioni che accettano misure.

        Non può essere utilizzata con un box plot.

        Non influisce sulla formattazione numerica dell'asse.

    • Voce principale: Creare una misura principale basata sull'espressione della misura facendo clic su Aggiungi nuovo. Se la misura è già collegata a una voce principale, è possibile aggiornare la voce principale facendo clic su Modifica. Verranno aggiornate tutte le istanze della dimensione collegata. .

  • Aggiungi alternativi: Le dimensioni e misure alternative sono dimensioni e misure aggiunte a una visualizzazione ma non visualizzate finché l'utente non sceglie di cambiare le dimensioni e misure visualizzate durante l'esplorazione visiva.

È possibile trascinare le misure per impostare l'ordine in cui vengono visualizzate nella visualizzazione. Utilizzare le barre di trascinamento (drag bars) per ridisporre l'ordine.

È possibile trascinare un campo da Dimensioni a Misure per modificarne l'utilizzo. Se si sposta una dimensione in Misure, le viene assegnata un'aggregazione. Non è possibile trascinare una dimensione principale in Misure.

Elementi box plot

  • <Utilizza set di impostazioni>: Se si imposta questa opzione su Attivato, è possibile selezionare uno dei set di impostazioni disponibili che definiscono gli elementi del box plot: Standard (Tukey), Basata su percentile o Deviazione standard.

    Se si imposta l'opzione su Disattivato, è necessario definire tutti gli elementi utilizzando espressioni personalizzate.

  • Standard (Tukey): Questo set di impostazioni è basato sulla definizione originale di box plot di J. Tukey. La linea centrale rappresenta la mediana (secondo quartile) e i punti iniziale e finale della scatola rappresentano il primo e il terzo quartile.

    È possibile impostare la lunghezza dei baffi con Lunghezza baffo: 1 scarto interquartile , 1,5 scarti interquartile o 2 scarti interquartile.

    1 scarto interquartile rappresenta la lunghezza della scatola, che corrisponde alla differenza tra il primo e il terzo quartile.

  • Basata su percentile: Anche questo set di impostazioni è definito con i punti iniziale e finale della scatola che rappresentano il primo e il terzo quartile e la linea centrale che rappresenta la mediana, ma la lunghezza dei baffi è definita da un'impostazione Posizione baffo basata sul valore percentile: Min/max:

    Questa impostazione definisce i punti iniziale e finale dei baffi in corrispondenza dei valori minimo e massimo: 1°/99° percentile, 5°/95° percentile o 10°/90° percentile.

  • Deviazione standard: Questo set di impostazioni è basato sulle deviazioni standard, con la linea centrale che rappresenta il valore medio e i punti iniziale e finale della scatola che rappresentano una varianza della deviazione standard. È possibile impostare la lunghezza dei baffi su un multiplo della deviazione standard: Una deviazione standard, Due deviazioni standard o Tre deviazioni standard.

  • Includi outlier: È possibile scegliere di visualizzare i valori anomali (outlier), ossia i valori situati esternamente ai baffi.
  • Impostazioni personalizzate elementi boxplot: Se l'opzione Utilizza set di impostazioni è impostata su Disattivato, è possibile definire tutti gli elementi utilizzando un'espressione e un'etichetta personalizzate. Le espressioni sono precompilate con le espressioni utilizzate per definire gli elementi nel set di impostazioni utilizzato più di recente.

    Linea centrale: Nome ed Espressione

    Bordi scatola: Nome inizio scatola, Espressione inizio scatola, Nome fine scatola o Espressione fine scatola

    Baffi:Nome primo baffo, Espressione primo baffo , Nome ultimo baffo o Espressione ultimo baffo

Ordinamento

Se si imposta Ordinamento su Personalizza, è possibile ordinare il box plot in base a un'espressione personalizzata, oppure in base alla seconda dimensione del grafico in ordine numerico o alfabetico. L'ordinamento è crescente o decrescente.

  • Ordina per espressione: Selezionare l'elemento in base al quale ordinare (Primo baffo, Inizio scatola, Linea centrale, Fine scatola o Ultimo baffo).
  • Ordina per numero: Attivare questa opzione per ordinare numericamente in base alla seconda dimensione del grafico. Se si cambia la seconda dimensione, il grafico verrà ordinato in base alla nuova dimensione.
  • Ordina per lettera: Attivare questa opzione per ordinare alfabeticamente in base alla seconda dimensione del grafico. Se si cambia la seconda dimensione, il grafico verrà ordinato in base alla nuova dimensione.

È inoltre possibile personalizzare l'espressione di ordinamento. Procedere come indicato di seguito:

  1. Fare clic su Oggetto collegato per interrompere il collegamento all'espressione di ordinamento.
  2. Modificare l'espressione di ordinamento.

È possibile utilizzare l'ordine di caricamento passando a Personalizza e lasciando tutte le opzioni di ordinamento deselezionate.

Se è stato impostato un ordine personalizzato per un campo, l'ordine personalizzato sostituirà eventuali sequenze di ordinamento interne selezionate in Ordinamento. Vedere Personalizzazione dell'ordine dei valori di dimensione.

Moduli aggiuntivi

  • Gestione dati:

    Condizione di calcolo: specificare un'espressione in questa casella di testo per impostare una condizione che deve essere soddisfatta (true) per poter visualizzare l'oggetto. Il valore può essere immesso come formula calcolata. Ad esempio: count(distinct Team)<3. Se la condizione non è soddisfatta, verranno visualizzati il messaggio o l'espressione inseriti in Messaggio visualizzato.

    Una condizione di calcolo risulta utile quando un grafico o una tabella è lento a rispondere a causa di un grande quantitativo di dati. È possibile utilizzare la condizione di calcolo per nascondere un oggetto finché l'utente non ha filtrato i dati a un livello più gestibile mediante le selezioni. Utilizzare la proprietà Messaggio visualizzato per guidare l'utente nel filtrare i dati.

  • Linee di riferimento:

    • Aggiungi linea di riferimento: fare clic per aggiungere una nuova linea di riferimento.
    • Mostra: quando questa opzione è selezionata, la linea di riferimento viene visualizzata.
    • Etichetta: consente di immettere un'etichetta per la linea di riferimento.
    • Colore: nello strumento di selezione del colore selezionare il colore della linea di riferimento e dell'etichetta.
    • Espressione linea di riferimento: consente di immettere un valore o un'espressione per la linea di riferimento. Fare clic su Expression per aprire l'editor delle espressioni.
    • Elimina: fare clic per rimuovere la linea di riferimento.

Aspetto

Generale

  • Mostra titoli: consente di abilitare o disabilitare titoli, sottotitoli e note a piè di pagina nel grafico.

    Immettere il Titolo, il Sottotitolo e la Nota a piè di pagina. Per impostazione predefinita, la stringa viene interpretata come stringa di testo, tuttavia, è possibile utilizzare il campo di testo per un'espressione o una combinazione di testo ed espressione. Un segno di uguale (=) posto all'inizio di una stringa indica che questa contiene un'espressione.

    Fare clic su Espressione se si desidera creare un'espressione utilizzando l'editor delle espressioni.

    Nota informaticaI titoli sono visualizzati su una singola riga. Se si inseriscono delle interruzioni di linea, esse saranno ignorate.

    Esempio:  

    Si supponga di utilizzare la stringa seguente, comprese le virgolette: 'Sales: ' & Sum(Sales).

    Per impostazione predefinita, la stringa viene interpretata come stringa di testo e viene visualizzata come mostrata nell'esempio. Se, tuttavia, si inizia la stringa con un segno di uguale (='Sales: ' & Sum(Sales)), essa viene interpretata come un'espressione. L'output sarà quindi Sales: <valore dell'espressione>, dove <valore dell'espressione> è il valore calcolato.

  • Disabilita menu al passaggio del mouse: Selezionare per disabilitare il menu al passaggio del mouse nella visualizzazione.

  • Mostra dettagli: impostare su Mostra se si desidera consentire agli utenti di visualizzare informazioni quali descrizioni, misure e dimensioni.
  • Mostra disclaimer: Impostare su Mostra se si desidera vedere i disclaimer di visualizzazione che appaiono in fondo al grafico, come una limitazione ai dati o la presenza di valori negativi nel grafico.

Stati alternati

Stato: imposta lo stato da applicare alla visualizzazione. È possibile selezionare:

  • Qualsiasi stato alternato definito in Voci principali.
  • <ereditato>, nel qual caso verrà utilizzato lo stato definito per il foglio.
  • <stato predefinito>, che rappresenta lo stato dove non è applicato uno stato alternato.

Per ulteriori informazioni sugli stati alternati, vedere Uso degli stati alternati per l'analisi comparativa.

Presentazione

È possibile impostare l'orientamento Verticale o Orizzontale.

  • Mostra tick baffo: attivare questa opzione per visualizzare linee verticali alla fine di ogni baffo.
  • Spaziatura linee griglia: impostare questa opzione su Personalizza se si desidera personalizzare le linee griglia orizzontali. È possibile scegliere tra: Nessuna linea, Media e Stretta.

Colori

  • Colori: Se si desidera modificare le impostazioni, è sufficiente selezionare Personalizza. Le funzioni Automatico si basano sulla visualizzazione utilizzata e sul numero di dimensioni e misure; questo significa che le impostazioni non sono fisse, ma dipendono dalla tabella di input.

    • Colore unico: Viene utilizzato un singolo colore per tutte le voci del grafico. Per impostazione predefinita, viene utilizzato il blu. Nelle visualizzazioni che non supportano più colori, come i grafici a barre con una dimensione e i grafici a dispersione, Colore unico è l'impostazione predefinita. Utilizzare lo strumento di selezione del colore per modificare il colore della dimensione.
    • In base all'espressione: È possibile utilizzare i colori in base all'espressione per accentuare alcuni valori. Formati supportati: RGB, ARGB e HSL.
    • Espressione: Immettere l'espressione che si desidera utilizzare. Fare clic su Expression per aprire l'editor delle espressioni.

Asse delle X

  • <Misura>
    • Etichette e titolo: consente di selezionare cosa visualizzare delle etichette e del titolo.
    • Orientamento etichetta: consente di selezionare la modalità con cui visualizzare le etichette. Per accedere a questa opzione, il grafico deve presentare due dimensioni. Sono disponibili le opzioni seguenti:
      • Automatico: seleziona automaticamente uno delle altre opzioni in base allo spazio disponibile sul grafico.

      • Orizzontale: le etichette sono disposte in una linea orizzontale singola.

      • Inclinato: le etichette sono impilate orizzontalmente con una determinata angolazione.

      • Stratificato: le etichette sono sfalsate attraverso due linee orizzontali.

      Per visualizzare esempi di orientamento delle etichette, vedere Asse X e asse Y.

    • Posizione: selezionare la posizione in cui visualizzare l'asse della misura.

Asse delle Y

  • <Dimensione>

    • Etichette e titolo: consente di selezionare cosa visualizzare delle etichette e del titolo.
    • Posizione: selezionare la posizione in cui visualizzare l'asse della dimensione.
    • Scala: consente di impostare la spaziatura della scala dell'asse della dimensione.
    • Intervallo: consente di impostare il valore minimo, il valore massimo o entrambi. Il valore minimo non può essere superiore al valore massimo. È possibile utilizzare espressioni per i valori.

Ulteriori informazioni