Conferenza globale QlikWorld 2020. Partecipa per scoprire come ottenere il massimo dai dati. Accesso rapido. Registrati ora e risparmia.

Concatenazione di tabelle in Gestione dati

La concatenazione unisce due tabelle in una tabella singola con campi combinati. Consolida il contenuto, riducendo il numero di tabelle e campi distinti con lo stesso contenuto. Le tabelle in Gestione dati possono essere concatenate in modo automatico o forzato.

Se si necessita di un controllo più granulare sui dati da includere nelle tabelle combinate, vedere Unione di tabelle in Gestione dati per ulteriori informazioni sulle operazioni di Join.

Tabella concatenata nella vista Tabelle e nella vista Associazioni.

Concatenated table.

Concatenazione di tabelle automatica

Le tabelle vengono concatenate automaticamente in Gestione dati quando Qlik Sense rileva che una o più tabelle aggiunte hanno lo stesso numero di campi e nomi di campo uguali a un'altra tabella. Quando questo accade, Qlik Sense concatena automaticamente le tabelle in una tabella singola. Le tabelle concatenate automaticamente possono essere divise se sono state concatenate per errore o se non si desidera concatenarle. Le tabelle concatenate automaticamente possono essere concatenate in modo forzato ad altre tabelle.

Le tabelle concatenate automaticamente hanno le seguenti limitazioni:

  • Le categorie dei campi non possono essere modificate.
  • Non è possibile trasformare tramite UnPivot una tabella concatenata automaticamente.
  • Non è possibile aggiungere o rimuovere dati con Seleziona dati da sorgente.

Concatenazione forzata fra tabelle

È possibile forzare la concatenazione fra tabelle in Gestione dati utilizzando il riquadro Concatena o unisci tabelle, anche se i campi o i dati non sono esattamente gli stessi. La concatenazione forzata permette di controllare il mapping e di escludere campi dalla tabella concatenata finale. La concatenazione forzata supporta trasformazioni aggiuntive. Utilizzando la concatenazione forzata, è possibile:

  • Concatenare una tabella concatenata con un'altra tabella.
  • Concatenare una tabella su cui è stato effettuato l'UnPivot con un'altra tabella. È possibile effettuare l'UnPivot su tabelle concatenate in modo forzato.
  • Concatenare tabelle con campi calcolati. I campi calcolati possono essere concatenati ad altri campi in una concatenazione forzata. È possibile aggiungere campi calcolati a tabelle concatenate in modo forzato.

Le tabelle concatenate in modo forzato hanno le seguenti limitazioni:

  • La concatenazione forzata richiede l'inclusione di almeno un campo da ciascuna tabella nella tabella concatenata, anche se non è necessario che i campi siano mappati insieme.

  • I campi data non possono essere formattati dopo la concatenazione. È necessario applicare lo stesso formato ai campi data prima della concatenazione. I campi data concatenati utilizzano il formato ora predefinito impostato con DateFormat nell'editor caricamento dati.
  • Le categorie dei campi non possono essere modificate dopo la concatenazione.
  • I campi calcolati che fanno riferimento a un campo mappato a un altro campo in una tabella concatenata conterranno solo i dati del campo originale piuttosto che i dati combinati nel campo concatenato. I campi calcolati che fanno riferimento a un campo nella tabella concatenata, creati dopo la concatenazione di due tabelle, utilizzeranno tutti i dati di quel campo.

  • Non è possibile aggiungere o rimuovere dati da una tabella concatenata con Seleziona dati da sorgente. È tuttavia possibile rimuovere campi facendo clic su Aggiungi dati, selezionando la tabella sorgente ed escludendo quindi i campi. Per i dati del campo rimosso verranno aggiunti valori null.

Per accedere al riquadro Concatena o unisci tabelle fare clic su ¥ in Gestione dati, quindi fare clic su Concatena o unisci e selezionare due tabelle. Quando si selezionano tabelle in Concatena o unisci tabelle, Qlik Sense analizza i campi e mappa automaticamente tutti i campi corrispondenti. Se non vi sono corrispondenze chiare, i campi vengono lasciati non mappati. Quando viene applicata la concatenazione, i campi mappati vengono combinati nella tabella concatenata, mentre i campi non mappati vengono inclusi come singoli campi con valori null per le righe dove non vi sono valori corrispondenti.

La prima tabella selezionata in Concatena o unisci tabelle è impostata come tabella primaria, ossia la tabella alla quale viene concatenata l'altra tabella. La tabella concatenata utilizza i nomi di tabella e campi della tabella primaria, a meno che non vengano rinominati manualmente. È possibile cambiare l'impostazione della tabella primaria con il pulsante . Concatena o unisci tabelle dispone i campi in due righe, con i campi della tabella primaria nella riga superiore e i campi della tabella secondaria nella riga inferiore. È possibile scambiare le tabelle primaria e secondaria con il pulsante .

È possibile utilizzare Modifica mapping per modificare il mapping predefinito e selezionare quali campi mappare, lasciare non mappati o escludere dalla tabella concatenata. Modifica mapping contiene un'interfaccia di trascinamento per modificare i mapping e il riquadro Campi, che elenca tutti i campi delle tabelle. I campi possono essere mappati trascinandoli sotto un campo della tabella primaria. I campi possono essere aggiunti come nuovo campo non mappato mediante accanto al campo nel riquadro Campi, oppure trascinandoli nella riga superiore dei campi. I campi non mappati sono contrassegnati con ù nel riquadro Campi. I campi rimossi dalla tabella concatenata non sono inclusi nella tabella e non sono disponibili per l'uso in Qlik Sense dopo che la concatenazione è stata applicata alla tabella.

Una volta che i mapping sono stati applicati e le tabelle concatenate, non è possibile modificarli, ma possono essere rimossi dalle tabelle dividendo la tabella concatenata, in modo da ripristinare lo stato originale delle tabelle.

Per concatenare le tabelle in modo forzato in Gestione dati, procedere come segue:

  1. Selezionare le tabelle da concatenare.
  2. Se necessario, rinominare la tabella concatenata e i campi.
  3. Se necessario, modificare i mapping di concatenazione.
  4. Selezionare l'operatore di concatenazione.
  5. Concatenare le tabelle.

Selezione delle tabelle da concatenare

Procedere come indicato di seguito:

  1. In Gestione dati fare clic su ¥ nella riga inferiore.
  2. Fare clic su Concatena o unisci.

    Verrà visualizzato il riquadro Concatena o unisci tabelle.

  3. Selezionare due tabelle.

    I campi delle due tabelle verranno mappati o lasciati non mappati nel riquadro Concatena o unisci tabelle.

  4. Per visualizzare un'anteprima di un campione di valori univoci in ciascun campo, fare clic su .
  5. Per scambiare le tabelle primaria e secondaria, fare clic su .

Ridenominazione della tabella e dei campi

Procedere come indicato di seguito:

  1. Immettere un nuovo nome di tabella nel campo del nome tabella del riquadro Concatena o unisci tabelle.
  2. Nel campo del nome di un campo immettere un nuovo nome di campo.

Modifica dei mapping della concatenazione

Procedere come indicato di seguito:

  1. Nel riquadro Concatena o unisci tabelle fare clic su Modifica mapping.
  2. Per mappare due campi, trascinare un campo della tabella sotto un campo della tabella primaria.
  3. Per aggiungere un nuovo campo non mappato, trascinare un campo della tabella nella riga superiore dei campi.
  4. Per rimuovere un campo dalla tabella concatenata, fare clic su E nel campo.
  5. Per ripristinare un campo rimosso nella tabella, fare clic nel riquadro Campi, quindi fare clic su accanto al campo.
  6. Fare clic su Modifica mapping per chiudere Modifica mapping.

Selezione dell'operatore di concatenazione

Procedere come indicato di seguito:

  1. Nel riquadro Concatena o unisci tabelle fare clic su Seleziona azione.
  2. Selezionare Concatena dall'elenco.

Concatenazione di tabelle

Procedere come indicato di seguito:

  • Nel riquadro Concatena o unisci tabelle fare clic su Applica.

Le tabelle verranno concatenate.

Divisione di tabelle concatenate

Nei casi dove la concatenazione non è più necessaria, ad esempio quando Qlik Sense ha eseguito una concatenazione automatica indesiderata, è possibile dividere le tabelle concatenate, ripristinando le tabelle di origine.

Nota:

La divisione di una tabella concatenata rimuoverà le eventuali associazioni presenti nella tabella concatenata, così come le eventuali associazioni tra le tabelle primaria e secondaria. Se si desidera mantenere le associazioni durante la divisione di tabelle concatenate, fare clic su B per annullare la concatenazione invece di dividere la tabella. Non è possibile utilizzare B per annullare la concatenazione dopo il caricamento di dati in Gestione dati.

Divisione di una tabella concatenata automaticamente

Procedere come indicato di seguito:

  1. Selezionare la tabella concatenata.
  2. Fare clic su .
  3. Selezionare le tabelle da dividere dalla tabella concatenata.
  4. Fare clic su Dividi.

La tabella sarà ora divisa nelle tabelle di origine e tutti i campi di tali tabelle verranno qualificati. I campi qualificati vengono rinominati con il nome della tabella seguito dal nome del campo, separati da un punto (il carattere ".").

Example:  

Table1 e Table2 contengono entrambe i campi Field1 e Field2. Quando vengono aggiunte in Gestione dati, vengono concatenate in una tabella denominata Table1-Table2 con gli stessi campi Field1 e Field2.

Se si divide Table1-Table2, il risultato sarà costituito da due tabelle:

  • Table1 con i campi Table1.Field1 e Table1.Field2
  • Table2 con i campi Table2.Field1 e Table2.Field2

Divisione di una tabella concatenata in modo forzato

Procedere come indicato di seguito:

  1. Selezionare la tabella concatenata.
  2. Fare clic su .

La tabella sarà ora divisa nelle tabelle di origine. Tutti i campi e i campi sottostanti nelle tabelle di origine avranno i nomi precedenti la concatenazione. La divisione di una tabella concatenata divide soltanto un livello di concatenazione, pertanto eventuali tabelle concatenate che facevano parte della tabella concatenata divisa conserveranno la concatenazione.