Vai al contenuto principale

Visualizzazione della distribuzione dei valori di misura in una dimensione con un grafico di distribuzione

IN QUESTA PAGINA

Visualizzazione della distribuzione dei valori di misura in una dimensione con un grafico di distribuzione

Questo esempio mostra come creare un grafico di distribuzione per visualizzare la distribuzione di valori di misura in una dimensione, utilizzando dati meteorologici come esempio.

Distribution plot.

Set di dati

In questo esempio, utilizzeremo i seguenti dati meteorologici.

  • Location: Sweden > Gällivare Airport
  • Date range: all data from 2010 to 2017
  • Measurement: Average of the 24 hourly temperature observations in degrees Celsius

Il set di dati caricato contiene una misurazione della temperatura media quotidiana rilevata da una stazione meteorologica nel nord della Svezia durante il periodo 2010-2017.

Misura

Si utilizzerà la misurazione della temperatura media nel set di dati come misura, con la creazione di una variabile .measure in Voci principali con il nome Temperature degrees Celsius e l'espressione Avg([Average of the 24 hourly temperature observations in degrees Celsius]).

Visualizzazione

Si aggiunge un grafico di distribuzione al foglio e si impostano le seguenti proprietà dei dati:

  • Dimensione: Date (data) e Year (anno). L'ordine è importante: Date deve essere la prima dimensione.
  • Misura: Temperature degrees Celsius, la misura creata come voce principale.
Il grafico a dispersione con le dimensioni Date (data) e Year (anno) e la misura Temperature degrees Celsius.

Distribution plot.

Rilevazione

Il grafico di distribuzione visualizza la distribuzione delle misurazioni giornaliere della temperatura. La visualizzazione è ordinata per anno e ogni punto rappresenta una misurazione di temperatura.

Nella visualizzazione è possibile vedere che l'anno 2012 ha la misurazione di temperatura estrema più bassa, prossima a -40 gradi Celsius. Sembra inoltre che l'anno 2016 abbia la distribuzione più ampia di misurazioni di temperatura. Con tanti punti nel grafico di distribuzione può essere difficile individuare gruppi e anomalie, ma l'anno 2017 ha due misurazioni di temperature basse che saltano all'occhio. È possibile passare il puntatore del mouse su un punto e visualizzarne i dettagli.