Aggiunta di dati da una nuova sorgente dati

È possibile aggiungere dati all'app da una nuova sorgente dati. Quando si aggiungono dati da una nuova sorgente dati, viene creata una connessione alla sorgente dati in Connessioni dati, che consente di aggiungere facilmente altri dati dalla stessa sorgente dati.

Avviso:

In Gestione dati non aggiungere tabelle già aggiunte come tabelle implementate tramite script con lo stesso nome e le stesse colonne nell'editor caricamento dati.

Per ulteriori informazioni sulle sorgenti dati disponibili, vedere Aggiunta di dati all'app.

Per ulteriore informazioni sulla connessione alle sorgenti dati, vedere Connessione alle sorgenti dati.

È possibile eliminare connessioni da Aggiungi dati facendo clic con il pulsante destro del mouse sulla connessione e selezionando Ö Elimina connessione.

Avviso:

Se si elimina una connessione, sarà necessario eliminare da Gestione dati qualsiasi tabella che utilizzava tale connessione prima di caricare i dati.

Procedere come indicato di seguito:

  1. Aprire un'app.
  2. Aprire Gestione dati e fare clic su ú. È inoltre possibile fare clic su Aggiungi dati nel menu di ¨.
  3. Sotto Connetti a nuova sorgente dati selezionare una sorgente.
  4. Immettere i parametri della connessione richiesti dalla sorgente dati.

    Ad esempio:

    • Le sorgenti dati basate su file richiedono che venga specificato un percorso dei file e che venga selezionato un tipo di file.
    • I database quali Oracle e IBM DB2 richiedono le proprietà dei database e le credenziali di accesso.
    • I file Web richiedono l'URL del file Web.
    • Le connessioni ODBC richiedono le credenziali DSN.
  5. Selezionare le tabelle e i campi da caricare.

    Per ulteriori informazioni, vedere Selezione di campi di dati.

  6. Facoltativamente, scegliere di applicare un filtro ai dati per selezionare un sottogruppo dei dati contenuti nei campi selezionati.

    Se la sorgente dati utilizzata è un file, selezionare Filtri. Accanto alla tabella a cui si desidera aggiungere un filtro, fare clic su Aggiungi filtro, selezionare un campo, selezionare una condizione e quindi immettere un valore con cui filtrare. Per informazioni, vedere Filtraggio dei dati dai file.

    Nota:

    Qlik Sense non supporta i filtri sui campi data nei file QVD .

    Tenere presente quanto segue:

    • È possibile applicare più filtri allo stesso campo.
    • È possibile rimuovere i filtri nella vista Associazioni di Gestione dati o da Seleziona dati da sorgente. Per rendere effettive le modifiche, ricaricare i dati facendo clic sul pulsante Carica dati.

    Per i database e i connettori, quando si fa clic su Filtra dati, viene visualizzata una casella di testo che consente di inserire i criteri di filtro. Per informazioni sui criteri vedere Filtraggio dei dati dai file.

    Tenere presente quanto segue:

    • I filtri vengono applicati ai nomi dei campi dal database. Se si rinomina un campo in Gestione dati, sarà necessario applicare il filtro al nome del campo originale dal database. Ad esempio, se un campo è denominato EMP nel database e lo si rinomina in EMPLOYEE in Gestione dati, sarà necessario applicare il filtro EMP = 'filter_value'.
    • I filtri dei dati possono essere rimossi nella vista Associazioni di Gestione dati. Per rendere effettive le modifiche, ricaricare i dati facendo clic sul pulsante Carica dati. È necessario dividere le tabelle concatenate prima di cancellare i filtri.
    • Il filtraggio dei dati non è attualmente disponibile per tutti i connettori o per i file allegati. Il filtraggio inoltre non è disponibile per Qlik DataMarket.
  7. Fare clic su Aggiungi dati per aprire i dati nella vista Associazioni di Gestione dati. In questo modo è possibile continuare ad aggiungere sorgenti dati, trasformare i dati e associare le tabelle in Gestione dati.

    La profilatura dati è abilitata per impostazione predefinita quando si fa clic su Aggiungi dati. La profilatura dati svolge le funzioni seguenti:

    • Consiglia associazioni di dati.
    • Qualifica automaticamente i campi comuni tra le tabelle. Viene aggiunto un prefisso univoco in base al nome della tabella.
    • Esegue il mapping tra i campi data e ora e autoCalendar.

    Le tabelle non vengono associate automaticamente in base ai nomi di campo comuni. È possibile associare le tabelle nella vista Associazioni.

    Suggerimento: Se si desidera caricare i dati direttamente nell'app, fare clic su ¥ e quindi disabilitare la profilatura dei dati. Questo consentirà anche di ricaricare tutti i dati esistenti dalle sorgenti dati quando si aggiungono i dati. Le tabelle verranno associate automaticamente in base ai nomi di campo comuni. Non verranno creati campi data e ora.

    Per ulteriori informazioni, vedere Gestione delle associazioni dei dati.

  8. Fare clic su Carica dati al termine della preparazione dei dati. Se vengono rilevati problemi gravi, è necessario risolvere tali problemi in Gestione dati prima di poter caricare i dati nell'app.

    Per ulteriori informazioni, vedere Risoluzione dei problemi - Caricamento dei dati.