Utilizzo delle funzioni nei grafici

Un funzione è un tipo di procedura o di routine che esegue un'attività specifica sui dati nelle app. Qlik Sense contiene diverse centinaia di funzioni predefinite, che è possibile utilizzare nei grafici quando si creano le visualizzazioni. Ad esempio, le funzioni possono essere matematiche o logiche, possono agire su informazioni finanziare o di data e ora e possono essere utilizzate per manipolare stringhe e altre situazioni.

Le funzioni possono essere raggruppate nei seguenti tipi:

  • Funzioni di aggregazione, le quali utilizzano diversi record come input e producono il risultato di un singolo valore.
  • Funzioni scalari, le quali utilizzano un singolo input e producono un solo output.
  • Funzioni di scala, le quali producono un singolo valore in base a una scala di valori di input.
  • Funzioni che producono una scala, le quali sono simili alle funzioni di scala, ma producono una scala di valori come output.

Molte funzioni possono essere utilizzate nei grafici, nelle espressioni e negli script, ma alcune sono specifiche delle espressioni grafiche.

Nel seguente elenco sono riportati alcuni esempi di funzioni:

  • Max: una funzione di aggregazione che può essere utilizzata negli script e nei grafici.

    Ad esempio: Max(Sales) calcola il valore più elevato del campo Sales.

  • IF: una funzione condizionale che può essere utilizzata negli script e nei grafici.

    Ad esempio: IF(Amount>0, 'OK','Alarm') determina se viene soddisfatta la condizione 'il valore di Amount è maggiore di zero?'. In caso affermativo, viene restituito OK, altrimenti viene restituito Alarm.

  • Date#: una funzione di interpretazione che può essere utilizzata negli script e nei grafici.

    Ad esempio: Date#(A) considera il valore di input A e lo calcola come data.

Nota: Tuttavia, è necessario ricordare che esistono alcune differenze tra le espressioni di script e le espressioni grafiche in termini di sintassi e di funzioni disponibili. La differenza più rilevante riguarda il ruolo delle funzioni di aggregazione e l'utilizzo dei riferimenti di campo. La regola di base prevede che ogni nome di campo utilizzato in un'espressione grafica debba essere racchiuso esattamente da una sola funzione di aggregazione. Una funzione di aggregazione non può mai avere un'altra espressione contenente una funzione di aggregazione come argomento.