Sorgenti dati supportate in Direct Discovery

È possibile utilizzare Qlik SenseDirect Discovery con le sorgenti dati riportate di seguito, sia con connessioni a 32 che a 64 bit:

  • Sorgenti dati ODBC/OLEDB: sono supportate tutte le sorgenti ODBC/OLEDB, comprese SQL Server, Teradata e Oracle.
  • Per ulteriori informazioni su ODBC, vedere ODBC.

    Per ulteriori informazioni su OLE DB, vedere OLE DB.

  • Connettori con supporto di SQL: SAP SQL Connector, connettori QVX personalizzati per archivi di dati compatibili con SQL.

Sono supportate sia le connessioni a 32 bit che a 64 bit.

SAP

Per SAP, Direct Discovery può essere utilizzato solo con Qlik SAP SQL Connector e richiede i parametri seguenti in variabili SET:

SET DirectFieldColumnDelimiter=' ';
SET DirectIdentifierQuoteChar=' ';
 

SAP utilizza OpenSQL, che delimita le colonne con spazi invece che con virgole, pertanto le istruzioni SET riportate sopra definiscono una sostituzione per gestire la differenza tra ANSI SQL e OpenSQL.

Google Big Query

Direct Discovery può essere utilizzato con Google Big Query e richiede i parametri seguenti nelle variabili SET:

SET DirectDistinctSupport=false;
SET DirectIdentifierQuoteChar='[]';
SET DirectIdentifierQuoteStyle='big query'
 

Google Big Query non supporta SELECT DISTINCT o nomi di colonna/tabella racchiusi tra virgolette e presenta una configurazione di citazione non ANSI, con l'utilizzo di '[ ]'.

MySQL e Microsoft Access

Direct Discovery può essere utilizzato insieme a MySQL e a Microsoft Access, ma potrebbe richiedere i parametri seguenti nelle variabili SET a causa dei caratteri di citazione utilizzati in queste sorgenti:

SET DirectIdentifierQuoteChar='``';

DB2, Oracle e PostgreSQL

Direct Discovery può essere utilizzato insieme a DB2, Oracle e PostgreSQL, ma potrebbe richiedere il parametro seguente nelle variabili SET a causa dei caratteri di citazione utilizzati in queste sorgenti:

SET DirectIdentifierQuoteChar='""';

Sybase e Microsoft SQL Server

Direct Discovery può essere utilizzato insieme a Sybase e Microsoft SQL Server, ma potrebbe richiedere il parametro seguente nelle variabili SET a causa dei caratteri di citazione utilizzati in queste sorgenti:

SET DirectIdentifierQuoteChar='[]';

Apache Hive

Direct Discovery può essere utilizzato insieme a Apache Hive, ma può richiedere il parametro seguente nelle variabili SET a causa dei caratteri di citazione utilizzati in queste sorgenti:

SET DirectIdentifierQuoteChar='';

Cloudera Impala

Direct Discovery può essere utilizzato insieme a Cloudera Impala, ma può richiedere il parametro seguente nelle variabili SET a causa dei caratteri di citazione utilizzati in queste sorgenti:

SET DirectIdentifierQuoteChar='[]';

Questo parametro è necessario quando si utilizza il Cloudera Impala Connector in Qlik ODBC Connector Package. Può non essere necessario quando si utilizza ODBC tramite DSN.