Configurazione di connessioni di analisi in Qlik Sense Desktop

Le connessioni di analisi consentono di integrare strumenti di analisi esterni nella Business Discovery. Una connessione di analisi estende le espressioni che si possono usare negli script di caricamento e nei grafici attraverso la chiamata a un motore di calcolo esterno (in questi casi il motore di calcolo funge da SSE, estensione lato server). Ad esempio, è possibile creare una connessione di analisi a R e utilizzare espressioni statistiche quando si caricano i dati.

Per Qlik Sense Desktop la configurazione deve essere effettuata nel file Settings.ini.

Procedere come indicato di seguito:

  1. Aprire il file Settings.ini.

    Per Qlik Sense Desktop si trova in C:/Utenti/<ID utente>/Documenti/Qlik/Sense/ o in C:/Utenti/AppData/Local/Programs/Qlik/Sense/Engine.

    Per Qlik Sense si trova in: C:/ProgramData/Qlik/Sense/Engine/.

  2. Aggiungere la configurazione seguente (notare la riga vuota alla fine):

    [Impostazioni 7]
    SSEPlugin=<PluginConfig>[;<PluginConfig>...]
     
  3. Dove <PluginConfig> è un elenco contenente i seguenti elementi di configurazione separati da virgole:

    <EngineName>,<Address>[,<PathToCertFile>,<RequestTimeout>,<ReconnectTimeout>]

Nota: Dopo l'aggiunta di nuove connessioni o la modifica di connessioni esistenti, per rendere effettive le modifiche è necessario riavviare Qlik Sense Desktop.
Nota: Notare che il server di plug-in SSE (Server-Side Extension) deve essere in esecuzione prima dell'avvio di Qlik Sense, altrimenti non verrà stabilita la connessione.

Repository SSE open source di Qlik

I seguenti due repository SSE di Qlik sono open source:

  • https://github.com/qlik-oss/server-side-extension

    Contiene il protocollo SSE, documentazione generale ed esempi scritti in Python e C++.

  • https://github.com/qlik-oss/sse-r-plugin

    Contiene un plug-in R scritto in C# (solo il codice sorgente). È necessario creare il plugin prima di utilizzarlo.

Descrizione degli elementi

<EngineName>: Mapping/alias al plug-in che sarà utilizzato dall'interno delle espressioni dell'app mediante le funzioni di plug-in, ad esempio SSEPython per un plug-in Python.

<Address>: elenco separato da due punti con due elementi e

  • <Host>: Nome DNS (o indirizzo IP) del plug-in.
  • <Port>: Porta sulla quale il plug-in è in ascolto, solitamente 50051.

<PathToCertFile>: Percorso del file system alla cartella che contiene i certificati client necessari per una comunicazione sicura con il plug-in. Opzionale. Se omesso, verrà stabilita una comunicazione non sicura. Questo percorso indica solo la cartella dove si trovano i certificati. È necessario verificare che siano effettivamente stati copiati in tale cartella. I nomi dei tre file certificato devono essere i seguenti: root_cert.pem, sse_client_cert.pem, sse_client_key.pem. È consentita solo l'autenticazione reciproca (autenticazione server e client).

<RequestTimeout>: Numero intero (secondi). Opzionale. Il valore predefinito è 0 (infinito). Timeout per la durata dei messaggi.

<ReconnectTimeout>: Numero intero (secondi). Opzionale. Il valore predefinito è 20 (secondi). Attesa prima che il client provi a riconnettersi al plug-in dopo la perdita della connessione.

Examples:  

  • Esempio dove si definisce un server di plug-in SSE: SSEPlugin=SSEPython,localhost:50051
  • Esempio dove si definiscono due server di plug-in SSE: SSEPlugin=SSEPython,localhost:50051;R,localhost:50053
  • Esempio dove si definisce un server di plug-in SSE senza percorso dei certificati ma con i timeout impostati: SSEPlugin=SSEPython,localhost:50051,,0,20