Vai al contenuto principale

Uso di spazi condivisi

Uno spazio condiviso è una sezione dell'hub cloud usata per sviluppare app in modo collaborativo e gestire l'accesso alle app. Gli spazi condivisi possono essere trovati usando la casella di riepilogo degli spazi in Esplora.

Qualsiasi utente con licenza Professional può creare uno spazio. Più utenti possono aggiungere fogli, racconti e segnalibri alle app che si trovano all'interno di uno spazio. Gli spazi condivisi sono limitati ai membri. Le app presenti nello spazio possono essere visualizzate solo dai membri dello spazio.

Le autorizzazioni vengono assegnate ai membri quando questi vengono aggiunti a uno spazio condiviso. Le autorizzazioni definiscono le azioni consentite ai membri nello spazio condiviso. Negli spazi condivisi sono disponibili quattro autorizzazioni:

  • Proprietario: è il primo amministratore e può gestire lo spazio e i suoi membri, nonché creare contenuti nello spazio.
  • È amministratore: può gestire lo spazio e i suoi membri, nonché creare contenuti nello spazio.
  • Può modificare: può aggiungere e modificare contenuti nelle app. Non può gestire lo spazio e i suoi membri.
  • Può visualizzare: può visualizzare le app nello spazio, ma non può creare contenuti o gestire lo spazio.

All'interno di uno spazio è possibile assegnare diversi ruoli ai membri. È anche possibile rimuovere membri dagli spazi. Per informazioni sulla gestione delle autorizzazioni in uno spazio condiviso, vedere Gestione delle autorizzazioni negli spazi condivisi.

È possibile creare nuove app direttamente in uno spazio condiviso. È anche possibile trasferire app dallo spazio personale a uno spazio condiviso in modo che gli altri membri possano usarle. Per ulteriori informazioni sulla collaborazione con gli utenti nello spazio, vedere Utilizzo di app in spazi condivisi.

Creazione di spazi condivisi

Il proprietario di uno spazio è l'utente che ha creato lo spazio. Il proprietario di uno spazio non può essere modificato nell'hub cloud. I proprietari degli spazi possono essere modificati nella Management Console.

Nota:

I nomi degli spazi devono essere univoci in un hub cloud.

Procedere come indicato di seguito:

  1. Fare clic sulla casella di riepilogo degli spazi e selezionare Aggiungi spazio.
  2. Inserire un nome e una descrizione per lo spazio.
  3. Fare clic su Crea.

Aggiunta di membri agli spazi condivisi

I membri possono essere aggiunti allo spazio dal proprietario o da altri membri con autorizzazione È amministratore. Se l'amministratore tenant ha abilitato i gruppi, è anche possibile aggiungere gruppi di membri al proprio spazio.

Nota:

Se l'autorizzazione individuale e l'autorizzazione di gruppo di un membro per uno spazio sono diverse, viene applicato il livello di autorizzazione più alto.

Procedere come indicato di seguito:

  1. Nello spazio, fare clic su quindi su Gestisci membri.

  2. Cercare i membri per nome e selezionare quelli che si vogliono aggiungere allo spazio.
  3. Selezionare un'autorizzazione per i membri e fare clic su Aggiungi membri.
  4. Fare clic su Fine.

Modifica dei nomi e delle descrizioni degli spazi condivisi

È possibile modificare il nome e la descrizione dello spazio.

Procedere come indicato di seguito:

  1. Nello spazio, fare clic su quindi premere Modifica spazi.

  2. Modificare il nome e la descrizione e fare clic su Salva.

Eliminazione di spazi condivisi

È possibile eliminare uno spazio. Solo il proprietario o un utente con l'autorizzazione È amministratore può eliminare uno spazio.

  1. Nello spazio, fare clic su quindi premere Modifica spazi.

  2. Fare clic su Elimina.
  3. Fare clic su Elimina.

Sviluppo e condivisione di app con gli spazi condivisi

Esistono diversi modi per sviluppare app in modo collaborativo e condividerle con altri membri dell'hub cloud. Di seguito è riportato un flusso di lavoro di esempio per l'uso degli spazi condivisi:

  1. Creare un'app

    Creare un'app nello spazio personale. Aggiungere sorgenti dati e creare un modello dati e caricamenti pianificati dell'app.

    L'autore di un'app è l'unico utente a poter gestire i dati di un'app, quindi il modello dati deve essere completato prima che l'app possa essere sviluppata in modo collaborativo con altri utenti.

    Creazione di app nell'hub cloud

  2. Creare uno spazio condiviso

    Aggiungere uno spazio condiviso all'hub cloud per lo sviluppo collaborativo dell'app.

  3. Trasferire l'app nello spazio

    Una volta che l'app è pronta per la collaborazione, trasferirla nello spazio condiviso.

    Spostamento delle app tra spazi

  4. Aggiungere utenti allo spazio

    Aggiungere collaboratori allo spazio e assegnare loro l'autorizzazione Può modificare. I collaboratori devono possedere una licenza Professional.

  5. Aggiungere dati allo spazio

    In via opzionale, è possibile aggiungere risorse dati aggiuntive allo spazio affinché altri collaboratori possano utilizzarle.

    Gestione delle sorgenti dati negli spazi

  6. Sviluppare app nello spazio in modo collaborativo

    Tutti gli utenti con autorizzazione Può modificare possono aggiungere fogli, racconti e segnalibri all'app. I contenuti sono privati finché gli utenti non decidono di renderli pubblici nell'app.

    Utilizzo di app in spazi condivisi

    Concessione dell'accesso a fogli, segnalibri e racconti

  7. Aggiungere i destinatari dell'app allo spazio

    Quando l'app è pronta per i destinatari, è possibile aggiungere i destinatari allo spazio.

    Se lo spazio viene usato solo per lo sviluppo, è possibile trasferire l'app in un altro spazio al quale i destinatari hanno accesso.

    Gestione delle autorizzazioni negli spazi condivisi

    Spostamento delle app tra spazi

  8. Si aggiorna l'app

    Si potrebbe ricevere feedback dai destinatari dell'app. Un'app in uno spazio può essere aggiornata in qualsiasi momento con modifiche al modello dati o al contenuto.

  9. Ritirare l'app dallo spazio condiviso

    Quando l'app non è più necessaria, è possibile eliminarla dall'hub cloud.

    Eliminazione di app

  10. Ritirare lo spazio

    Quando lo spazio non è più necessario, è possibile eliminarlo dall'hub cloud.