Pulsante

In QlikView è possibile creare e definire pulsanti che eseguano comandi o azioni. Esistono generalmente tre tipi di pulsanti: i pulsanti di esecuzione/esportazione, i pulsanti di collegamento rapido e i pulsanti macro.

Quando si fa clic su un oggetto con il pulsante destro del mouse, viene visualizzata la finestra Pulsante: Menu Oggetto. È inoltre possibile accedervi dal menu Oggetto, quando il pulsante è l'oggetto attivo.

Menu Oggetto

Per visualizzare il menu Oggetto di un pulsante, fare clic con il pulsante destro del mouse sull'oggetto. I comandi del menu sono:

Proprietà... Viene visualizzata la finestra di dialogo Proprietà pulsante in cui è possibile impostare un certo numero di parametri.
Note

Consente di creare e condividere le note relative all'oggetto corrente.

Vedere: Note e commenti

Ordine

Questo menu a cascata è disponibile solo quando è attivato il comando Griglia di posizionamento del menu Visualizza o quando è selezionata l'opzione Mostra sempre le voci del menu Sviluppo in Preferenze dell'utente: Sviluppo. Contiene quattro comandi per impostare il livello di presentazione degli oggetti di lavoro. I numeri validi sono compresi tra -128 e +127.

Porta in primo piano
Consente di impostare il livello di presentazione dell'oggetto di lavoro sul massimo valore attualmente utilizzato da qualsiasi oggetto di lavoro sul foglio corrente.

Manda in secondo piano
Consente di impostare il livello di presentazione dell'oggetto di lavoro sul minimo valore attualmente utilizzato da qualsiasi oggetto di lavoro sul foglio corrente.

Porta sopra
Consente di incrementare il livello di presentazione dell'oggetto di lavoro di una unità. Il valore massimo è 127.

Sposta indietro
Consente di diminuire il livello di presentazione dell'oggetto di lavoro di una unità. Il valore minimo è -128.


Invia a Excel Consente di esportare il testo in Microsoft Excel, che viene avviato automaticamente se non è già in esecuzione. Il testo apparirà in una sola cella di un nuovo foglio di lavoro di Excel. Per utilizzare questa funzionalità è necessario che nel computer sia installato Microsoft Excel 2007 o versione successiva.
Copia negli Appunti Questo menu a discesa contiene le opzioni di copia relative all'oggetto di lavoro.
Testo
Consente di copiare negli Appunti il testo visualizzato sul pulsante.
Immagine
Consente di copiare negli Appunti un'immagine dell'oggetto di lavoro. In base alle impostazioni selezionate nella pagina Esporta della finestra di dialogo Preferenze dell'utente, nell'immagine vengono inclusi o meno l'intestazione e il bordo dell'oggetto di lavoro.
Oggetto
Consente di copiare l'intero oggetto di lavoro negli Appunti per incollarlo in un altro punto della presentazione o in un altro documento aperto nell'istanza corrente di QlikView.
Oggetti collegati

Consente di visualizzare un menu con comandi relativi agli oggetti collegati.
Adatta la posizione degli oggetti collegati
A tutti gli oggetti collegati in tutti i fogli vengono assegnate dimensioni e posizione identiche all'oggetto o agli oggetti evidenziati.
Scollega questo oggetto/Scollega oggetti
Consente di annullare il collegamento fra gli oggetti, isolandoli e assegnando loro ID differenti.

Minimizza Consente di ridurre l'oggetto a icona. Equivale a fare clic sull'icona sull'intestazione dell’oggetto (se visualizzata). Questo comando è disponibile solo se l'ingrandimento è consentito nella finestra di dialogo Proprietà dell'oggetto nella pagina Didascalia.
Massimizza Consente di ingrandire l'oggetto per adattarlo al foglio. Equivale a fare clic sull'icona sull'intestazione dell’oggetto (se visualizzata). Questo comando è disponibile solo se l'ingrandimento è consentito nella finestra di dialogo Proprietà dell'oggetto nella pagina Didascalia.
Ripristina Consente di ripristinare alle dimensioni e alla posizione originali l'oggetto ridotto a icona o ingrandito. Equivale a fare doppio clic sull'icona di un oggetto ridotto a icona o a fare clic sull'icona sull'intestazione di un oggetto ingrandito (se visualizzata). Questo comando è disponibile solo per oggetti ridotti a icona o ingranditi.
Guida Consente di visualizzare la Guida di QlikView.
Rimuovi Consente di rimuovere l'oggetto di lavoro dal foglio.

Generale

Nel gruppo Testo è possibile impostare le proprietà del testo da visualizzare sul pulsante.

Testo

Immettendo del testo in questo campo, viene applicata un'etichetta al pulsante. Il testo può essere definito come formula calcolata. E può consistere di più righe, che vengono divise premendo il tasto INVIO.

Vedere: Sintassi di espressione per le formule calcolate

Allineamento Il testo del pulsante può essere allineato a sinistra, al centro o a destra.

Nel gruppo Sfondo è possibile specificare lo sfondo del pulsante. In questo menu a discesa è possibile scegliere uno dei tre differenti stili di pulsante di base disponibili:

Aqua Predefinito per i nuovi pulsanti. Consente di creare un pulsante arrotondato con un aspetto tridimensionale lucido.
Piano Consente di riprodurre l'aspetto tradizionale dei pulsanti di QlikView.
Valore predefinito di sistema
Consente di impostare uno sfondo monocromatico del colore definito per i pulsanti nel sistema operativo.
Immagine Consente di creare un pulsante con un'immagine. L'immagine può essere singola e statica oppure combinata in tre parti, una per ciascuno dei tre possibili stati (attivo, inattivo o premuto).
Immagine combinata
Selezionare questo pulsante di opzione e scegliere un file di immagine con il pulsante Seleziona immagine per assegnare al pulsante un'immagine combinata con tre stati. Il file di immagine deve contenere tre immagini affiancate del pulsante: la prima di un pulsante attivo, la seconda di un pulsante premuto e la terza di un pulsante inattivo.
Immagine singola
Selezionare questo pulsante di opzione e scegliere un file di immagine con il pulsante Seleziona immagine per assegnare al pulsante un'immagine con un solo stato. I tipi di immagini supportati sono jpg, png, bmp, gif e gif animate.
Colore Selezionare questo pulsante di opzione se si desidera che il pulsante venga visualizzato con uno sfondo colorato (non disponibile con l'impostazione Immagine). È possibile definire colori a tinta unita o sfumati (a gradienti) nella finestra di dialogo Area Colore, accessibile tramite selezione dell'apposito pulsante.
Trasparenza Consente di impostare il grado di trasparenza dello sfondo del pulsante. Al 100% lo sfondo sarà completamente trasparente. La trasparenza viene applicata indipendentemente dall'utilizzo del colore o di un'immagine per lo sfondo.
Stato Alternato Selezionare uno degli stati disponibili nell'elenco. I seguenti Stati Alternati sono sempre disponibili.
Ereditato
Lo stato di fogli e oggetti di lavoro è sempre ereditato finché non viene ignorato dallo sviluppatore QlikView. Questa impostazione è ereditata dall'oggetto di livello superiore; scegliendo lo stato ereditato, un grafico presente in un foglio acquisisce le stesse impostazioni del foglio.
Lo stato predefinito
costituisce lo stato prevalentemente utilizzato in QlikView ed è rappresentato da $. Un documento QlikView è sempre in Stato Predefinito.
Identificativo oggetto L'ID univoco del pulsante corrente. Al momento della creazione, a ogni oggetto di lavoro viene assegnato un ID univoco per il controllo tramite Automazione. L'ID è costituito da una combinazione di lettere che definiscono il tipo di oggetto e da un numero. Al primo pulsante del documento verrà assegnato l'ID BU01. Gli oggetti collegati condividono lo stesso ID oggetto. Un ID oggetto può essere modificato in una qualsiasi altra stringa non utilizzata da un altro oggetto di lavoro, foglio o preferito nel documento.
Condizione di abilitazione L'espressione immessa determinerà lo stato del pulsante. Se l'espressione restituisce 0, il pulsante verrà disabilitato; se l'espressione restituisce 1, il pulsante sarà abilitato. Se non viene immessa un'espressione, viene utilizzato 1. I pulsanti disabilitati a causa dello stato sottostante non possono essere abilitati mediante una condizione.
Impostazioni di stampa... Se si fa clic su questo pulsante, viene visualizzata la finestra di dialogo Impostazioni di Stampa, in cui è possibile definire margini e formato di intestazioni e piè di pagina.

Azioni

In questa pagina è possibile impostare le azioni per determinati oggetti:

  • Pulsanti
  • Oggetti di testo
  • Cruscotti
  • Oggetti linea/freccia

Alcune azioni comprendono, ad esempio, l'avvio di un'applicazione esterna o l'esportazione di dati da QlikView.

Aggiungi Consente di visualizzare la finestra di dialogo Aggiungi azione in cui è possibile scegliere le azioni relative all'oggetto. Scegliere il tipo di azione dagli elenchi. In base all'azione, nella pagina Azioni vengono visualizzati parametri differenti. Le azioni vengono eseguite nell'ordine di visualizzazione nell'elenco.
Elimina Consente di rimuovere l'azione dall'oggetto.
Promuovi Consente di spostare l'azione selezionata in alto nell'elenco delle azioni.
Stato Alternato Imposta lo stato a cui si riferisce l'azione. Questa impostazione è rilevante solo per le azioni correlate alle selezioni o ai preferiti.

Finestra di dialogo Aggiungi azione

È possibile aggiungere le azioni descritte di seguito dalla finestra di dialogo Aggiungi Azione. In tutti i campi con il pulsante ... è possibile immettere una formula calcolata.

Vedere: Sintassi di espressione per le formule calcolate

Selezione

Seleziona nel campo Consente di selezionare i valori e i campi specificati. In Stringa di ricerca è possibile specificare una maschera di ricerca, ad esempio con la stringa (A|B) verrà selezionato sia A sia B.
Seleziona esclusi Consente di selezionare i valori esclusi nel campo specificato.
Seleziona possibili Consente di selezionare i valori possibili nel campo specificato.
Seleziona alternative Consente di alternare la selezione corrente, il campo e la stringa di ricerca selezionati. In Stringa di ricerca è possibile specificare una maschera di ricerca, ad esempio con la stringa (A|B) verrà selezionato sia A sia B.
Avanti Consente di andare al passo successivo nell'elenco delle selezioni.
Indietro Consente di andare al passo precedente nell'elenco delle selezioni.
Pareto Select Consente di effettuare una selezione Pareto nel campo specificato in base a un'espressione e a una percentuale. Questo tipo di selezione viene utilizzato per selezionare i principali elementi che contribuiscono a una misura, in genere in linea con la regola generale 80/20. Ad esempio, per individuare i principali clienti che contribuiscono all'80% del fatturato, è necessario utilizzare cliente come campo, sum(fatturato) come espressione e 80 come percentuale.
Blocca il campo Consente di bloccare le selezioni nel campo specificato.
Blocca tutto Consente di bloccare tutti i valori in tutti i campi.
Sblocca il Campo Consente di sbloccare le selezioni nel campo specificato.
Sblocca Tutto Consente di sbloccare tutti i valori in tutti i campi.
Sblocca e Cancella Tutto Consente di sbloccare tutti i valori e annulla tutte le selezioni in tutti i campi.
Cancella altri Campi Consente di cancellare tutti i campi correlati, eccetto quello specificato.
Cancella Tutto Consente di annullare tutte le selezioni fatta eccezione per quelle bloccate.
Cancella Campo Cancella un campo specifico.
Copia lo Stato dei Contenuti Consente di copiare la selezione da Stato sorgente in Stato obiettivo. Disponibile solo quando sono stati definiti gli stati alternati.
Inverti lo stato dei contenuti Consente di invertire le selezioni tra Stato 1 e Stato 2. Disponibile solo quando sono stati definiti gli stati alternati.

Presentazione

Attiva oggetto Consente di attivare l'oggetto specificato da Identificativo oggetto. Questa impostazione non è in grado di funzionare nel client Ajax.
Attiva foglio Consente di attivare il foglio specificato da Identificativo Foglio.
Attiva prossimo foglio Consente di aprire il foglio successivo del documento.
Attiva Foglio Precedente Consente di aprire il foglio precedente del documento.
Minimizza Oggetto Consente di ridurre al minimo le dimensioni dell'oggetto specificato da Identificativo oggetto.
Massimizza oggetto Consente di ingrandire l'oggetto specificato da Identificativo oggetto.
Ripristina oggetto Consente di ripristinare l'oggetto specificato da Identificativo Oggetto.
Imposta il nome stato Consente di applicare lo Stato indicato all'oggetto specificato da Identificativo Oggetto. Disponibile solo dopo aver definito gli stati alternati.

Preferito

Applica preferito

Consente di applicare un preferito specificato da ID preferito. Se due preferiti hanno lo stesso ID, viene applicato il preferito del documento. Per applicare il preferito del server, specificare Server\ID preferito. 

Crea preferito

Consente di creare un preferito dalla selezione corrente. Specificare ID preferito e Nome preferito. Selezionare Nascosto per creare un preferito nascosto.

Sostituisci preferiti

Consente di sostituire il preferito specificato da ID preferito con la selezione corrente.

Stampa

Stampa oggetto

Consente di stampare l'oggetto specificato da Identificativo oggetto. Specificare Nome stampante se l'oggetto deve essere inviato a una stampante differente da quella predefinita. (Non disponibile come evento di avvio di documenti e fogli).

Stampa Foglio

Consente di stampare il foglio specificato da Identificativo Foglio. (Non disponibile come evento di avvio di documenti e fogli). Questa impostazione non è in grado di funzionare nel client AJAX.

Stampa report

Consente di stampare il report specificato da ID Report. Specificare Nome stampante se il report deve essere inviato a una stampante differente da quella predefinita. Selezionare la casella di controllo Mostra finestra di stampa per visualizzare la finestra di stampa Windows. (Non disponibile come evento di avvio di documenti e fogli).

Esterno

Esporta

Consente di esportare una tabella contenente uno specifico set di campi; vengono esportati solo i record applicabili in base alla selezione effettuata. Fare clic sul pulsante Setup nella pagina Azioni per visualizzare la finestra di dialogo Azione Esporta, Impostazioni (non disponibile come evento di avvio di documenti e fogli).

Esegui

Consente di avviare un programma esterno. Nella finestra di dialogo Azioni è possibile configurare le seguenti impostazioni:
Applicazione
È possibile fare clic su Sfoglia... per trovare l'applicazione da avviare (Non disponibile come evento di avvio di documenti e fogli).
Nomefile
Consente di immettere il percorso del file da aprire con l'applicazione specificata in precedenza (Non disponibile come evento di avvio di documenti e fogli).
Parametri
Consente di specificare i parametri per la riga di comando da cui avviare l'applicazione. (Non disponibile come evento di avvio di documenti e fogli).
Directory di lavoro
Consente di impostare la directory di lavoro per l'applicazione da avviare. (Non disponibile come evento di avvio di documenti e fogli).
Esci dall'applicazione alla chiusura di QlikView
Consente di imporre l'uscita dall'applicazione alla chiusura di QlikView (non disponibile come trigger di documenti e fogli).
Questa funzione non è disponibile nel client AJAX.

Apri URL

Consente di aprire l'URL nel browser Web predefinito. (Non disponibile come evento di avvio di documenti e fogli).

Apri un Documento QlikView

Consente di aprire il documento specificato. È necessario includere l'estensione del file. (Non disponibile come evento di avvio di documenti e fogli).
Selezionare la casella di controllo Stato Trasferimento per trasferire le selezioni dal documento originale su quello che si desidera aprire. Nel documento aperto le selezioni verranno annullate.
Selezionare Applica lo stato sopra all'attuale per mantenere le selezioni del secondo documento e applicare ad esse quelle del documento originale.

Nota: Prestare attenzione quando si utilizza Applica lo stato sopra all'attuale poiché può causare risultati imprevedibili se le selezioni dei due documenti entrano in conflitto. Nella maggior parte dei casi, sarà sufficiente utilizzare l'opzione Stato Trasferimento.

Apri nella stessa pagina consente di aprire il nuovo documento nella stessa scheda del browser quando si utilizza un client AJAX ZFC.

Nota: L'azione Apri un Documento QlikView non è supportata per gli utenti non di dominio quando si utilizza il plug-in Internet Explorer.

Esegui macro

Consente di immettere il nome e il percorso della macro da eseguire. Immettere un nome per cui è possibile creare successivamente una macro nella finestra di dialogo Modifica Modulo o un'espressione calcolata per gli aggiornamenti dinamici.

Imposta Variabile

Consente di assegnare un valore alla variabile specificata.

Mostra Informazioni

Consente di visualizzare le informazioni associate, ad esempio un file di testo o un'immagine per il campo specificato da Campo. Questa impostazione non è in grado di funzionare nel client AJAX.

Chiudere questo Documento

Consente di chiudere il documento QlikView attivo.

Ricarica

Effettua un'operazione di ricarica sul documento attuale. Questa impostazione non è in grado di funzionare nel client AJAX e nel plug-in di Internet Explorer.

Aggiornamento dinamico

Esegue un aggiornamento dinamico dei dati nel documento caricato correntemente. L'istruzione per l'aggiornamento dinamico deve essere inserita nel campo Istruzione.

L'uso intenzionale dell'aggiornamento dinamico consente all'amministratore di QlikView di inserire una quantità di dati limitata in un documento QlikView da una singola sorgente senza dover ricaricare il documento. A questo punto, l'analisi può essere eseguita da più client collegati al QlikView Server.

Nota. Le informazioni caricate vengono memorizzate nella RAM, quindi i dati aggiunti o aggiornati mediante l'aggiornamento dinamico andranno persi se viene eseguito un ricaricamento del documento.

La sintassi seguente descrive le istruzioni possibili e i relativi componenti che possono essere utilizzati con la funzione di aggiornamento dinamico:

  • statements ::= statement { “;” statement }
  • statement ::= insert_statement | update_statement | delete_statement | begin_transaction_statement | commit_transaction_statement
  • insert_statement ::= "INSERT" "INTO" ("*" | table_name) field_list "VALUES" value_list {"," value_list} ["KEY" ["AUTO" | (" (" field_list ")")] ["REPLACE" (["WITH" "ONE"] | "EACH") ]]
  • update_statement ::= "UPDATE" ("*" | table_name) set_clause {"," | set_clause} "WHERE" condition ["AUTO" "INSERT"]
  • delete_statement ::= "DELETE" "FROM" ("*" | table_name] "WHERE" condition
  • begin_transaction_statement ::= "BEGIN" ("TRANSACTION" | "TRAN") [trans_name]
  • commit_transaction_statement ::= "COMMIT" ["TRANSACTION" | "TRAN"] [trans_name]
  • table_name ::= identifier | quoted_name
  • field_list ::= "(" field_name {"," field_name} ")"
  • value_list ::= "("value {"," value} ")"
  • set_clause ::= "SET" field_name "=" any_valid_non_aggregated_qlikview_expression
  • field_name ::= identifier | quoted string
  • value ::= identifier | any_qlikview_number | quoted string
  • condition ::= any_valid_non_aggregated_qlikview_expression
  • identifier ::= any_qlikview_identifier
  • quoted_string ::= "[" [^]]+ "]"

Esempio:  

UPDATE AbcTable SET Discount = 123 WHERE AbcField=1

Nota: Per poter utilizzare questa funzione, occorre consentire l'aggiornamento dinamico sia sul documento che sul server.
Nota: Le azioni che attivano altre azioni, le cosiddette azioni a catena, potrebbero causare conseguenze impreviste e, pertanto, non sono supportate.
Nota:

Esistono delle limitazioni, ad esempio relative al funzionamento di eventi di avvio delle macro specifici, durante l'utilizzo di documenti in QlikView Server.

Vedere: Utilizzo delle macro nei documenti QV in QV-Server

Finestra di dialogo Azione Esporta, Impostazioni

Selezione

In questo gruppo è possibile impostare i campi che devono essere selezionati per l'esportazione.

Campi Nella casella Campi è visualizzato un elenco dei campi disponibili.
Esporta linee In questa casella sono visualizzati i campi che sono stati selezionati per l'esportazione. I campi in cui sono consentiti più valori sono contrassegnati con un asterisco.
Aggiungi > Consente di aggiungere i campi alla casella Esporta Linee.
< Rimuovi Consente di rimuovere i campi dalla casella Esporta Linee.
Promuovi Consente di spostare i campi selezionati di una posizione verso l'alto; ad esempio, una posizione a sinistra nella tabella delle esportazioni.
Arretra Consente di spostare i campi selezionati una posizione verso il basso; ad esempio, una posizione a destra nella tabella delle esportazioni.
Valore Multiplo (*) Selezionando un campo nella casella Esporta Linee e selezionando questo comando, si consente a un campo di presentare più valori nell’elenco delle esportazioni.

Esporta su

In questo gruppo è possibile selezionare se si desidera esportare i valori su un file oppure negli Appunti.

File

Se si esegue l'esportazione in un file, è necessario selezionare questa casella e inserire il nome del file. Se non viene specificato alcun nome del file, i valori vengono esportati negli Appunti. Il nome del file può essere immesso come formula calcolata.

Vedere: Sintassi di espressione per le formule calcolate

Sfoglia Consente di visualizzare la finestra di dialogo Esporta File, permettendo di scegliere il file in cui verranno esportati i valori.
Appunti Impostazione predefinita. Se nessun file viene specificato, i valori verranno esportati negli Appunti.
Selezione campi Se questo comando è selezionato, il file esportato presenta, per tutti i campi selezionati, tutti i possibili valori visualizzati in una riga, separati da tabulazioni.
Includi Etichette Se questo comando è selezionato, la prima posizione sulla linea (quando è impostata l'opzione Selezioni di Campo) oppure il primo record (quando è impostato Records) conterrà il nome dei campi.
Record Se questo comando è selezionato, il file di esportazione presenta una colonna per ciascun campo selezionato, separata da tabulazione.
Collega al file esistente Se questo comando è selezionato, i dati dell'esportazione vengono aggiunti al file di esportazione, se presente. Le etichette non verranno esportate se l'esportazione viene collegata a un file esistente. Se il file di esportazione non esiste, questo flag non ha significato.

Formattazione Numero

Alcuni programmi incontrano difficoltà nella gestione dei numeri con una formattazione dei numeri corretta. QlikView offre tre opzioni per la formattazione dei dati numerici da esportare su file o negli Appunti.

Ai nuovi pulsanti di esportazione verrà applicata l'impostazione predefinita dalla pagina Preferenze dell'utente: Esporta. L’impostazione può tuttavia essere configurata individualmente per ogni pulsante di esportazione.

Formato esteso Indica a QlikView di esportare dati numerici con il loro formato numerico completo, come viene mostrato negli oggetti di lavoro del documento.
Senza separatore delle migliaia Consente di rimuovere qualsiasi separatore delle migliaia dai dati numerici.
Nessuna formattazione Consente di rimuovere tutta la formattazione numerica dai dati e li esporta in formato numerico non elaborato. Il separatore decimale è quello definito nelle impostazioni del sistema (Pannello di controllo).
Nota:

Esistono delle limitazioni, ad esempio relative al funzionamento di eventi di avvio delle macro specifici, durante l'utilizzo di documenti n QlikView Server.

Vedere: Utilizzo delle macro nei documenti QV in QV-Server

Formato carattere

In questa finestra è possibile impostare il Formato carattere, lo Stile formato carattere e la Dimensione dei caratteri da utilizzare.

È possibile impostare il formato carattere per ogni singolo oggetto (Proprietà oggetto: Formato carattere) o per gli oggetti in un documento (Applica agli oggetti su Proprietà documento: Formato carattere).

Inoltre, i formati carattere predefiniti del documento per i nuovi oggetti possono essere impostati in Proprietà documento: Formato carattere. Esistono due tipi di formato predefiniti:

  1. Il primo formato carattere predefinito (caselle di elenco, grafici e così via) è utilizzato per quasi tutti gli oggetti, inclusi grafici e caselle di elenco.
  2. In genere, il secondo (Oggetto Testo e Pulsanti) viene assegnato a pulsanti e caselle di testo, oggetti che richiedono spesso un formato di carattere di dimensioni maggiori.

Infine, i formati caratteri predefiniti per i nuovi documenti possono essere impostati in Preferenze dell'utente: Formato carattere.

Per i grafici, i pulsanti e gli oggetti di testo (ad eccezione degli oggetti di ricerca), è inoltre possibile specificare un formato carattere Colore. Il colore potrà essere fisso o calcolato dinamicamente da un'espressione. L'espressione deve essere una rappresentazione cromatica valida, in genere ottenuta utilizzando le funzioni colore. Se il risultato dell'espressione non è una rappresentazione di colore valida, verrà utilizzato il nero come colore predefinito.

Vedere: Funzioni colore

Le impostazioni supplementari sono:

Ombreggiato Se questa opzione è selezionata, aggiunge l'ombreggiatura al testo.
Sottolineato Se questa opzione è selezionata, il testo viene sottolineato.

Un esempio del carattere selezionato viene mostrato nel riquadro di anteprima.

Presentazione

Se viene eseguita dalla pagina Proprietà oggetto l'impostazione della presentazione viene applicata solamente all'oggetto corrente.
Se viene invece eseguita dalla pagina Proprietà Documento, viene applicata a tutti gli oggetti del tipo specificato nel documento.

Usa bordi

Selezionare questa impostazione per applicare un bordo attorno all'oggetto di lavoro. È possibile specificare il tipo di bordo selezionandolo dal menu a discesa.

Intensità dell'ombra Il menu a discesa Intensità dell'ombra consente di impostare l'intensità dell'ombra che circonda gli oggetti di lavoro. È inoltre possibile impostare Niente Ombreggiatura.
Stile Bordo Sono disponibili i tipi di bordo predefiniti seguenti:
Continua
Un bordo continuo di un solo colore.
Incassato
Bordo che dà l'impressione che l'oggetto di lavoro sia incassato rispetto allo sfondo.
Sollevato
Bordo che dà l'impressione che l'oggetto di lavoro sia in rilievo rispetto allo sfondo.
Cintato
Bordo che dà l'impressione che l'oggetto di lavoro sia circondato da un muro.
Spessore bordo Questa opzione è disponibile per tutti i tipi di bordo. La larghezza può essere specificata in mm, cm, pollici (", inch), pixel (px, pxl, pixel), punti (pt, pts, point) o docunit (du, docunit).
Colore Fare clic su questo pulsante per visualizzare una finestra di dialogo in cui è possibile selezionare, dall'apposita tavolozza, il colore di base appropriato da assegnare a tutti i tipi di bordo.
Arcobaleno Consente di creare un bordo di colore arcobaleno per tutti i tipi di bordo. L'arcobaleno inizierà con il colore di base selezionato nella parte superiore dell'oggetto di lavoro.

Quando si sceglie Semplificato come Modalità stile in Proprietà documento: Generale, non è possibile scegliere il tipo di bordo, ma saranno disponibili solo il menu a discesa Intensità ombreggiatura e l'impostazione Spessore bordo.

Angoli arrotondati

Nel gruppo Angoli Arrotondati è possibile definire la forma generale dell'oggetto di lavoro. Queste impostazioni consentono di disegnare oggetti di lavoro che vanno da perfettamente circolari/ellittici a super ellittici a rettangolari. L'opzione Angoli arrotondati è disponibile solo se è stata selezionata la Modalità di stile avanzata in Proprietà documento: Generale.

Angoli arrotondati Selezionare questa opzione per attivare le alternative relative alle forme con angoli arrotondati.
Angoli Gli angoli la cui casella di controllo è deselezionata vengono tracciati come angoli retti.
Angoli Un numero variabile compreso tra 2 e 100 dove 100 definisce un rettangolo con angoli perfettamente retti e 2 un ellisse perfetto (un cerchio per le proporzioni 1:1). In genere, un valore angolare compreso tra 2 e 5 è ottimale per ottenere angoli arrotondati.
Raggio dell'angolo Queste impostazioni determinano il raggio degli angoli in misura fissa (Fisso) o in percentuale del quadrante totale (Relativo (%)). Queste impostazioni consentono il controllo dei limiti entro i quali gli angoli vengono influenzati dalla forma generale sottostante impostata in Angoli. La distanza può essere specificata in mm, cm, pollici (", pollice), pixel (px, pxl, pixel), punti (pt, pts, point) o docunits (du, docunit).

Posizionamento

Nel gruppo Posizionamento è possibile definire un oggetto come residente in uno dei tre livelli:

In basso Un oggetto di lavoro con proprietà di posizionamento In basso non potrà mai oscurare gli oggetti di lavoro in posizione Normale e In alto. Può essere disposto sopra altri oggetti di lavoro nel livello In basso.
Normale Quando vengono creati, gli oggetti di lavoro vengono posizionati sul livello Normale (medio). Un oggetto di lavoro sul livello Normale non può essere mai oscurato da oggetti di lavoro posti sul livello In Basso e non può mai oscurare oggetti di lavoro posti sul livello Alto.
In alto Un oggetto di lavoro posto sul livello In alto non può essere oscurato da oggetti di lavoro posti sui livelli Normale e In basso. Solo altri oggetti di lavoro posti sul livello In alto possono sovrapporsi.
Personalizza I livelli In Alto, Normale e In Basso corrispondono ai livelli interni numerati 1, 0 e -1 rispettivamente. È consentito qualsiasi valore nell'intervallo incluso tra -128 e 127. Selezionare questa opzione per immettere il valore desiderato.

Creazione tema...

Consente di visualizzare il Wizard creazione tema in cui è possibile creare un nuovo tema di presentazione.

Applica tema..

È possibile applicare un tema di presentazione a un oggetto, a un foglio o a un documento.

Vedere: Temi di presentazione

Mostra

Nel gruppo Mostra è possibile specificare una condizione di visualizzazione dell'oggetto di lavoro:

Sempre L'oggetto di lavoro è sempre visibile.
Condizionale

L'oggetto di lavoro sarà visualizzato oppure nascosto, a seconda dei risultati restituiti da una funzione condizionale valutata continuamente in base alle selezioni o ad altre condizioni. L'oggetto di lavoro sarà visibile solo se la condizione restituirà TRUE.

Vedere: Funzioni condizionali

Nota:

Gli utenti con privilegi di amministratore per il documento possono ignorare tutte le condizioni di visualizzazione selezionando l'opzione Mostra tutti i fogli e gli oggetti in Proprietà documento: Sicurezza. È inoltre possibile attivare/disattivare questa funzionalità utilizzando la combinazione di tasti CTRL+MAIUSC+S.

Vedere: Proprietà documento: Sicurezza

Opzioni

Nel gruppo Opzioni è possibile impedire lo spostamento e il ridimensionamento dell'oggetto di lavoro. Le impostazioni in questo gruppo sono rilevanti solo se sono state abilitate le relative caselle di controllo in Proprietà documento: Presentazione e Proprietà foglio: Sicurezza.

Consenti Muovi/Ridimensiona Se questa opzione è stata deselezionata, sarà impossibile spostare o ridimensionare l'oggetto di lavoro.
Consenti Copia/Clona Se questa opzione è stata deselezionata, non è possibile creare una copia dell'oggetto di lavoro.
Consenti Info

Quando la funzione info è in uso, viene visualizzata un'icona di informazioni nell'intestazione della finestra ogni volta che a un valore di campo sono associate informazioni. Se non si desidera che l'icona di informazioni venga visualizzata nell'intestazione, deselezionare questa opzione.

Vedere: Info

Ridimensiona ai dati In genere, i bordi attorno a tutti gli oggetti di lavoro della tabella in QlikView vengono ridotti quando le selezioni causano una diminuzione delle dimensioni della tabella rispetto a quelle assegnate per l'oggetto di lavoro. Se si deseleziona questa casella di controllo, questa regolazione automatica della grandezza viene disattivata e lo spazio inutilizzato viene lasciato vuoto.

Barre di scorrimento

Ulteriori controlli per la modifica della presentazione delle barre di scorrimento sono posizionati nel gruppo Barre di Scorrimento:

Ricorda le posizioni di scorrimento

Se è abilitata questa impostazione, QlikView tenta di mantenere la posizione di scorrimento di tabelle e grafici visualizzando una barra di scorrimento quando si effettua una selezione in un altro oggetto. L'impostazione deve essere abilitata anche in Preferenze dell'utente: Oggetti.

La posizione di scorrimento non viene conservata quando si chiude il documento.

Pulsanti di scorrimento Consente di impostare il colore del pulsante di scorrimento. Selezionare un colore facendo clic sul pulsante. Tenere presente che i toni grigi medi spesso rappresentano il miglior colore per le barre di scorrimento. Il colore può essere definito sia come colore pieno oppure come gradiente utilizzando la finestra di dialogo Area colore che viene visualizzata facendo clic sul pulsante corrispondente.
Sfondo barra di scorrimento

Imposta il colore di sfondo della barra di scorrimento. Selezionare un colore facendo clic sul pulsante.

Altezza barra di scorrimento Questo controllo ha effetto sia sulla larghezza che sulle dimensioni relative dei simboli delle barre di scorrimento.
Stile scorrimento

Consente di impostare lo stile della barra di scorrimento. Selezionare uno stile nel menu a discesa. Lo stile di scorrimento Classico corrisponde alle barre di scorrimento 4/5 di QlikView. Lo stile Standard della barra degli strumenti conferisce un aspetto più moderno. Il terzo stile è Leggero che visualizza una barra più sottile e leggera.

Per rendere visibile lo stile della barra di scorrimento, impostare Modalità di stile su Avanzata. Questa impostazione si trova nella scheda Generale, aprendo il menu a discesa Impostazioni e selezionando Proprietà documento.

Applica a... Consente di visualizzare la finestra di dialogo Impostazioni di Intestazione e Bordi, in cui è possibile definire le modalità di applicazione delle proprietà impostate nella pagina Presentazione.

Intestazione

Se viene definita dalla pagina Proprietà oggetto, l'impostazione dell'intestazione verrà applicata solo all'oggetto corrente.
Se viene definita dalla pagina Proprietà Documento, l'impostazione dell'intestazione verrà applicata a tutti gli oggetti del tipo specificato nel documento.

Nella pagina Intestazione è possibile specificare opzioni di presentazione completamente differenti dalla presentazione generale dell'oggetto.

Mostra Intestazione Se questa opzione è selezionata, verrà visualizzata un'intestazione nella parte superiore dell'oggetto di lavoro. Per impostazione predefinita, questa opzione è selezionata per le caselle di riepilogo e gli altri oggetti casella; è deselezionata per i pulsanti, gli oggetti di testo e gli oggetti linea/freccia.
Testo Titolo In questa casella di testo è possibile immettere un titolo da mostrare nell'intestazione dell'oggetto di lavoro. Utilizzare il pulsante Formato carattere... per modificare il formato del carattere dell'intestazione.

Impostare i colori dell'intestazione per visualizzarne i diversi stati. Le impostazioni per Colori Attivo e Colori Inattivo possono essere effettuate in maniera reciprocamente indipendente.

Fare clic sul pulsante Colore sfondo o Colore testo per visualizzare la finestra di dialogo Area colore. Nella finestra di dialogo Area colore è possibile definire un colore di sfondo a tinta unita oppure sfumato (a gradienti). Il colore del testo può essere definito come Fisso o Calcolato mediante le funzioni relative al colore.

Vedere: Funzioni colore

Testo su più righe Se questa opzione è selezionata, il testo verrà visualizzato su due o più righe.
Altezza Intestazione (Linee) In questa casella di modifica è possibile impostare un numero di linee di intestazione.

Le dimensioni e la posizione precise dell'oggetto QlikView possono essere stabilite e regolate con specifiche impostazioni di ridimensionamento e posizionamento per l'oggetto di lavoro QlikView Normale o Minimizzato. Le misure di queste impostazioni sono espresse in pixel:

X-pos Consente di impostare la posizione orizzontale del lato sinistro dell'oggetto di lavoro in relazione al bordo sinistro del foglio.
Y-pos Consente di impostare la posizione verticale del lato superiore dell'oggetto di lavoro in relazione al bordo superiore del foglio.
Larghezza Consente di impostare la larghezza dell'oggetto di lavoro QlikView.
Altezza Consente di impostare l'altezza dell'oggetto di lavoro QlikView.

L'orientamento dell'etichetta di intestazione può essere modificato utilizzando le opzioni di Allineamento Intestazione:

Orizzontale L'etichetta può essere allineata orizzontalmente: Sinistra, Centra o Destra all'interno dell'area di intestazione.
Verticale L'etichetta può essere allineata verticalmente: Alto, Centra o In Basso all'interno dell'area di intestazione.

Icone speciali
Molti dei comandi di menu degli oggetti di lavoro possono essere configurati come icone di intestazione. È possibile scegliere i comandi da visualizzare come icone di intestazione selezionando la casella di controllo a sinistra di ciascun comando nell'elenco.

Nota: Utilizzare con attenzione le icone speciali di intestazione. Troppe icone potranno solo confondere l'utente.
Consenti la minimizzazione Quando questa opzione è selezionata, nell'intestazione della finestra dell'oggetto di lavoro compare l'icona della minimizzazione, purché sia consentito ridurre a icona l'oggetto. Ciò consente inoltre di ridurre a icona l'oggetto facendo doppio clic sull'intestazione.
Riduzione automatica a icona Questa opzione diventa disponibile quando è selezionata l'opzione Consenti la minimizzazione. Quando la casella Riduzione automatica a icona è selezionata per molti oggetti di lavoro sullo stesso foglio, tutti gli oggetti tranne uno vengono automaticamente ridotti a icona in qualsiasi momento. Ciò è utile ad esempio per visualizzare molti grafici nella stessa area del foglio.
Consenti la massimizzazione Quando questa opzione è selezionata, nell'intestazione della finestra dell'oggetto di lavoro compare l'icona della massimizzazione, purché sia consentito massimizzare l'oggetto. Ciò consente inoltre di massimizzare l'oggetto facendo doppio clic sull'intestazione. Se sono selezionate le opzioni Consenti la minimizzazione e Consenti la massimizzazione, facendo clic due volte l'oggetto verrà minimizzato.
Testo Guida

È possibile immettere un testo guida da visualizzare in una finestra pop-up. Il testo della Guida può essere definito come formula calcolata. Questa opzione non è disponibile a livello di documento. Fare clic sul pulsante ... per visualizzare la finestra di dialogo Modifica espressione in cui è possibile modificare più facilmente le formule lunghe.

Vedere: Sintassi di espressione per le formule calcolate

Immettere una descrizione dell'oggetto di lavoro. All'intestazione della finestra dell'oggetto viene aggiunta un'icona di aiuto. Quando il puntatore del mouse è posizionato sopra l'icona, il testo viene visualizzato in una finestra pop-up.