Avvisi

Creazione di avvisi

Il modo più semplice per definire un avviso è utilizzare la procedura guidata Wizard Avvisi, che è possibile richiamare dal menu Strumenti. È possibile creare e gestire avvisi anche nella finestra di dialogo Avvisi, che può essere visualizzata dal menu Strumenti. Gli avvisi vengono salvati come parte del documento QlikView. Gli avvisi possono essere creati e attivati solo dalle versioni di QlikView per Windows (ovvero, non da client AJAX).

Utilizzo degli avvisi

Gli avvisi di QlikView possono essere attivati in tre modi differenti.

  1. Automaticamente nella presentazione di QlikView, quando esiste una probabilità che i dati del documento siano stati modificati, ad esempio quando il documento viene aperto, quando è stato eseguito lo script oppure quando è stata eseguita un'operazione Riduci i dati.
  2. Manualmente da una macro tramite API di automazione speciali. Per ulteriori informazioni, fare riferimento alla Guida alle API di QlikView.
  3. Da un'API di automazione speciale, utilizzata dai programmi esterni che eseguono QlikView in modalità batch, per recuperare un elenco di avvisi attivati da un determinato contesto.

La catena di eventi che seguono l'attivazione di un controllo di avviso può essere schematizzata come segue:

Gli avvisi possono essere sospesi dopo l'attivazione fino a quando non si verifica una modifica. Ad esempio, può essere fastidioso essere avvisati che gli obiettivi di investimento sono stati raggiunti ogni volta che si apre un documento. In questo caso, è possibile impostare gli avvisi in modo che vengano attivati una volta sola e quindi sospesi fino al mese successivo.

Come è possibile vedere nel diagramma di flusso, ogni attivazione di avviso avvia una catena di operazioni logiche nel documento QlikView. In genere, QlikView esegue i seguenti passaggi principali:

  1. Applica le selezioni rilevanti per l'avviso.
  2. Calcola il valore dell'espressione condizionale.
  3. Ripristina le selezioni originali.

Il tempo necessario per eseguire le azioni 1 e 3 è pari naturalmente al normale "tempo di un clic" se le selezioni sono state applicate in modo interattivo. Il tempo necessario per il passo 2 corrisponde a quello richiesto per un'espressione residente, ad esempio, in un oggetto di lavoro. Nel complesso, il controllo di un avviso in documenti di grandi dimensioni può richiedere molto tempo. Nel caso di singoli avvisi attivati all'apertura o al ricaricamento, il fattore tempo può avere scarsa rilevanza; tuttavia, nel caso di grandi quantità di avvisi attivati tramite macro è opportuno prestare attenzione per evitare di rallentare eccessivamente l'esecuzione e il rendering del documento.

Consente di visualizzare la finestra di dialogo Avvisi in cui vengono creati e gestiti tutti gli avvisi di QlikView.