Vai al contenuto principale

Wizard avvisi

La procedura guidata Wizard Avvisi consente di definire gli avvisi.

Il processo include i seguenti passi:

Passo 1 - Assegnare un nome/descrivere l'avviso

Passo 2 - Definire la condizione di avviso

Passo 3 - Definire quando fare il test della condizione di avviso

Passo 4 - Definire il ritardo del test

Passo 5 - Definire le azioni da intraprendere quando l'avviso viene attivato

Sarà possibile saltare alcune di queste operazioni a seconda delle selezioni effettuate.

Avvio della procedura guidata Wizard avvisi
Avviare il Wizard avvisi scegliendo Wizard avvisi dal menu Strumenti.

Al primo avvio della procedura guidata, vengono visualizzate due pagine iniziali: nella prima è descritto il concetto di avvisi, nella seconda è descritta la procedura guidata e i relativi passaggi di base. Se in futuro si desidera ignorare queste pagine, selezionare la casella di controllo Non mostrare nuovamente questa pagina in una o in entrambe le pagine. Fare clic su Avanti per continuare.

Passo 1 - Assegnare un nome/descrivere l'avviso

Immettere un nome e/o un'abbreviazione in Descrizione dell'avviso, con cui descrivere l'avviso che si sta creando. In questo campo, l'autore dell'avviso può descrivere lo scopo dell'avviso o fornire qualsiasi altro dettaglio che lo riguardi. Viene utilizzato solamente nell'elenco degli avvisi della finestra di dialogo Avvisi. Fare clic su Avanti per continuare.

Passo 2 - Definire la condizione di avviso

In questo passo vengono definiti la condizione di avviso e lo stato di selezione da utilizzare per controllare la condizione. Compilare i seguenti campi:

  • Condizione di avviso: Immettere un'espressione di QlikView il cui risultato dovrà essere "true" (non zero) quando l'avviso è in procinto di essere attivato.
  • Stato della Selezione durante il controllo dell'avviso: È possibile decidere lo stato della selezione che dovrà essere utilizzato durante il controllo del risultato della condizione di avviso. Vi sono tre scelte:
    • Selezione corrente: La condizione di avviso verrà controllata usando qualsiasi selezione effettuata nel momento del controllo dell'avviso.
    • Cancella tutto: Tutte le selezioni verranno temporaneamente cancellate prima del test della condizione di avviso.
    • Preferito: Verrà applicato temporaneamente un preferito specificato prima del test della condizione di avviso.

Fare clic su Avanti per continuare.

Passo 3 - Definire quando fare il test della condizione di avviso

In questo passo si definisce il momento in cui dovrà essere controllato l'avviso. L'avviso può essere controllato manualmente utilizzando in qualsiasi momento le chiamate di Automazione. I controlli automatici relativi a eventi rilevanti possono essere effettuati con le impostazioni di questa pagina. Compilare i seguenti campi:

  • Controlla interattivamente l'avviso: Selezionare questa opzione se l'avviso dovrà essere controllato automaticamente al verificarsi degli eventi indicati di seguito.
    • All'apertura: Selezionare questa opzione se l'avviso dovrà essere controllato automaticamente all'apertura del documento.
    • Dopo il caricamento dei dati: Selezionare questa opzione se l'avviso dovrà essere controllato automaticamente dopo il ricaricamento dei dati del documento (esecuzione dello script).
    • Dopo la riduzione dei dati: Selezionare questa opzione se l'avviso dovrà essere controllato automaticamente dopo una riduzione dei dati (comando Riduci i dati) nel documento.
  • Avviso batch: Selezionare questa opzione se l'avviso è impostato per l'attivazione tramite programmi esterni utilizzando l'API di automazione speciale per gli eventi di avvio in modalità batch.

Fare clic su Avanti per continuare.

Passo 4 - Definire il ritardo del test

In questo passo è possibile definire un periodo di sospensione successivo all'attivazione dell'avviso, durante il quale l'avviso non dovrà essere più controllato. Questo consente di attivare un avviso solo alla prima apertura di un documento ogni giorno. Compilare i seguenti campi:

  • Ritardo: La riattivazione degli avvisi controllati automaticamente può essere sospesa per un determinato intervallo di tempo dopo l'attivazione di un avviso. Immettere un numero di giorni nella casella. Possono essere utilizzati numeri decimali per specificare parti di un giorno.
  • Livello eventi di avvio macro: L'attivazione degli avvisi controllati automaticamente può essere sospesa al cambiamento dei dati. In questo menu a tendina è possibile selezionare fra tre livelli di ricorrenza.
    • Sempre: L'avviso viene attivato ogni volta che si verifica l'evento o gli eventi di trigger e viene soddisfatta la condizione di avviso.
    • Modifiche al messaggio: L'attivazione dell'avviso viene sospesa fino alla modifica del messaggio di avviso. Questo ha un senso solamente con i messaggi di testo dinamico. Tenere presente che lo stato della condizione di avviso non deve necessariamente subire modifiche, affinché il messaggio valutato venga modificato.
    • Cambiamenti dello stato: L'attivazione dell'avviso viene sospesa fino alla modifica dello stato di avviso, ovvero la condizione di avviso non è stata soddisfatta durante almeno un controllo e viene soddisfatta nuovamente a un controllo successivo. Questo è il tipo di sospensione degli avvisi più rigido.

Fare clic su Avanti per continuare.

Passo 5 - Definire le azioni da intraprendere quando l'avviso viene attivato

In questo ultimo passo si decidono le azioni da intraprendere all'attivazione dell'avviso. Se l'avviso viene controllato solo dalle macro, questo passo potrebbe non essere necessario. Compilare i seguenti campi:

  • Messaggio: Immettere qui il messaggio da visualizzare con l'avviso. In caso di avvisi pop-up, sarà il messaggio visualizzato nel pop-up. In caso di avvisi via mail, sarà il testo della mail. Il testo può essere definito come espressione di QlikView per gli aggiornamenti dinamici. Facendo clic sul pulsante ... verrà visualizzata la finestra di dialogo Modifica espressione in cui è possibile modificare facilmente formule complesse.
  • Mostra Pop-up: Selezionare questa opzione per visualizzare il messaggio in una finestra pop-up all'attivazione dell'avviso.
  • Invia e-mail: Selezionare questa opzione per inviare un'e-mail all'attivazione dell'avviso. Il corpo della mail corrisponderà al testo del messaggio di avviso.
  • Oggetto e-mail: Immettere il testo che dovrà essere utilizzato come soggetto della mail nella mail inviata. L'oggetto può essere definito come espressione di QlikView.
  • Destinatari della e-mail: Immettere un elenco di destinatari separati da punto e virgola. Ognuno di questi indirizzi riceverà un messaggio e-mail ogni volta che l'avviso verrà attivato. L'elenco può essere definito come espressione di QlikView.

Fare clic su Fine per completare la creazione del nuovo avviso.