Vai al contenuto principale

Grafico a cruscotto - AJAX/Webview

I grafici misuratore vengono utilizzati per visualizzare il valore di una singola espressione adimensionale.

Grafico a cruscotto: Menu Oggetto

Per visualizzare il menu relativo all'oggetto, è possibile fare clic con il pulsante destro del mouse su un oggetto di lavoro oppure fare clic sull'icona Menu sull'intestazione dell'oggetto (se visualizzata).

I comandi disponibili variano in base alla modalità di accesso: se si utilizza WebView all'interno di QlikView o se si apre il documento tramite un browser Web. Nel menu sono disponibili i comandi seguenti:

Comandi dei menu
comandi Dettagli
Proprietà...

Apre la finestra di dialogo Proprietà per l'oggetto di lavoro attivo.

Note

Consente di creare e condividere le note relative all'oggetto corrente.

Sconnetti logicamente Al titolo del grafico viene aggiunto il testo "(Logicamente disconnesso)" e il grafico non viene più aggiornato con le selezioni effettuate nel documento. Tuttavia, è ancora possibile effettuare selezioni dal grafico. Tale comando è disponibile solo per grafici allegati. Facendo una copia del grafico e scollegandolo, è possibile eseguire confronti diretti fra la copia e l'originale.
Allega Consente di allegare un grafico logicamente sconnesso. Il grafico viene collegato dinamicamente ai dati. Tale comando è disponibile solo per i grafici Logicamente sconnessi.
Imposta riferimento Questa opzione imposta un riferimento del grafico, come un punto fissato del grafico con le selezioni correnti. Quando vengono fatte ulteriori selezioni nel documento la traccia di riferimento rimane nello sfondo. Gli assi del grafico vengono regolati in modo da includere sempre il numero massimo di serie di dati di sfondo e il set di dati correnti. La serie di dati corrente è sempre riportata in cima al disegno di riferimento. Alcune porzioni del disegno di riferimento possono essere oscurate dal disegno della serie di dati corrente. La visualizzazione delle tracce di riferimento nel grafico è possibile solo in alcuni tipi di grafico, ad esempio grafici a barre, grafici a linee, grafici combinati, grafici a radar, grafici a dispersione, grafici a griglia e grafici a cruscotto con aghi. Non è possibile impostare un riferimento per un grafico che contiene un gruppo ciclico o di drill-down. I riferimenti saranno persi alla chiusura del documento o durante il ricaricamento dei dati. Il numero massimo di oggetti che è possibile includere quando si utilizza l'opzione Imposta riferimento è 500.
Cancella i riferimenti Questo comando viene sostituito dal comando Imposta riferimento quando si imposta un riferimento. Selezionandolo, il riferimento precedentemente impostato verrà cancellato e il grafico invertirà la modalità di disegno.
Cancella tutte le selezioni

Consente di annullare tutte le selezioni correnti nell'oggetto di lavoro attivo. Equivale a fare clic sull'icona Eraser sull'intestazione dell’oggetto (se visualizzata).

Copia

Consente di copiare gli oggetti di lavoro selezionati negli Appunti. Questa funzione consente di copiare solo gli oggetti di lavoro, non i dati o le immagini.

Stampa...

Consente di aprire gli oggetti di lavoro selezionati in formato tabellare in un'altra finestra del browser. Equivale a fare clic sull'icona Printer sull'intestazione dell’oggetto (se visualizzata).

Invia a Excel

Consente di esportare i valori possibili (compresi quelli selezionati) in Microsoft Excel, che viene avviato automaticamente se non era già in esecuzione. I valori esportati vengono visualizzati come colonna in un nuovo foglio di lavoro Excel. Per utilizzare questa funzionalità è necessario che nel computer sia installato Microsoft Excel 2007 o versione successiva. Equivale a fare clic sull'icona Spreadsheet sull'intestazione dell’oggetto (se visualizzata).

Esporta...

Consente di visualizzare la finestra di dialogo Salva con nome, in cui è possibile specificare percorso, nome del file e tipo di file (tabella) per i dati esportati.

Modifica rapida

Consente di modificare il grafico corrente in un altro tipo di grafico. Equivale a fare clic sull'icona Fast forward sull'intestazione dell’oggetto (se visualizzata). È disponibile solamente se è stato abilitato Cambio rapido di tipologia nel grafico nella scheda Intestazione della finestra di dialogo Proprietà.

Minimizza

Consente di ridurre l'oggetto a icona. Equivale a fare clic sull'icona Minimize sull'intestazione dell’oggetto (se visualizzata). Questo comando è disponibile solo se l'ingrandimento è consentito nella finestra di dialogo Proprietà dell'oggetto nella pagina Didascalia.

Ripristina

Consente di ripristinare alle dimensioni e alla posizione originali l'oggetto ridotto a icona o ingrandito. Equivale a fare doppio clic sull'icona di un oggetto ridotto a icona o a fare clic sull'icona Restore sull'intestazione di un oggetto ingrandito (se visualizzata). Questo comando è disponibile solo per oggetti ridotti a icona o ingranditi.

Massimizza

Consente di ingrandire l'oggetto per adattarlo al foglio. Equivale a fare clic sull'icona Maximize sull'intestazione dell’oggetto (se visualizzata). Questo comando è disponibile solo se l'ingrandimento è consentito nella finestra di dialogo Proprietà dell'oggetto nella pagina Didascalia.

Rimuovi

Consente di rimuovere l'oggetto selezionato dal foglio.

Proprietà dei grafici misuratore

Per visualizzare la finestra di dialogo Proprietà , selezionare Proprietà dal menu Oggetto . Se il comando Proprietà è disattivato, probabilmente non si dispone dei privilegi necessari per modificare le proprietà.

Espressioni

Selezionare le espressioni nell'elenco a discesa. Per aggiungere un'espressione, fare clic su Add. Selezionare un'espressione dall'elenco a discesa. Utilizzare l'icona Move per spostare le voci nell'elenco. L'icona Remove consente di rimuovere le voci dall'elenco. Per ulteriori informazioni fare clic sul pulsante Altro....

Espressione

  • Abilita: Selezionare questa casella di controllo per abilitare l'espressione selezionata. In caso contrario, l'espressione non viene utilizzata.
  • Condizionale: Se questa casella di controllo è selezionata, l'espressione può essere mostrata o nascosta in modo dinamico, in base al valore di un'espressione condizionale immessa mediante clic sul pulsante Function nella casella di modifica in basso.
  • Etichetta:
    • L'etichetta dell'espressione. Consente di immettere il nome che si desidera visualizzare nel grafico. Se non si immette alcun testo, l'etichetta viene impostata automaticamente sul testo dell'espressione.
    • Il valore può essere immesso come formula calcolata. Fare clic su Function per aprire la finestra di dialogo Modifica espressione.
  • Espressione: Visualizza l'espressione correntemente selezionata.
  • Commento: Consente di immettere un commento per descrivere lo scopo e la funzione dell'espressione.
    • Scheda Formato Numerico: Ogni variabile dispone di un formato numerico predefinito che è possibile configurare in Proprietà documento: Numero. Tuttavia è possibile utilizzare un formato numerico diverso per un particolare oggetto di lavoro. Questa pagina delle proprietà riguarda l'oggetto attivo e contiene i seguenti controlli per formattare i valori:
      • Formato numerico: Consente di scegliere un formato numerico tra le alternative sottostanti.
      • Valore predefinito: Vengono visualizzati sia numeri che testo. I numeri vengono visualizzati nel formato originale.
      • Numero: I valori numerici vengono visualizzati con il numero di cifre impostato nel campo Precisione.
      • Numero intero: Vengono visualizzati i valori numerici come interi.
      • Fissato a: I valori numerici vengono visualizzati come valori decimali con il numero di cifre decimali impostato nel campo Decimali.
      • Valuta: I valori vengono visualizzati nel formato specificato nel campo Modello di formattazione. Il valore predefinito per questo formato è quello di Windows per la valuta.
      • Data: I valori che possono essere interpretati come date vengono visualizzati nel formato specificato nel campo Modello di formattazione.
      • Ora: I valori che possono essere interpretati come ora vengono visualizzati nel formato specificato nel campo Modello di formattazione.
      • Data e ora: I valori che possono essere interpretati come data e ora vengono visualizzati nel formato specificato nel campo Modello di formattazione.
      • Intervallo: Consente di visualizzare le ore in incrementi di tempo sequenziali (ad esempio il formato = mm mostra il valore come numero di minuti trascorsi dall'inizio del calendario (1899:12:30:24:00).
      • Modello di formattazione: Il codice di formattazione che specifica nel dettaglio il formato di visualizzazione del campo. ISO consente di impostare il formato sullo standard ISO. Valido solo per Data, Tempo, Data e ora e Intervallo. Sistema consente di impostare il formato sulle impostazioni di sistema.
      • Precisione: Il numero di cifre che viene visualizzato.
      • Decimali: Consente di impostare il numero di decimali incluso.
      • Separatore Decimali: Consente di impostare il simbolo per i separatori decimali.
      • Separatore Migliaia: Consente di impostare il simbolo per i separatori delle migliaia.
      • In Percentuale: Mostra la formattazione in percentuale, anziché in numeri assoluti. L'impostazione è disponibile solo per Numero, Numero intero e Fissato a.
      • Anteprima: Visualizza un'anteprima del formato numerico specificato in alto.

Azioni

Selezionare le azioni nell'elenco a discesa. Per aggiungere un'azione, fare clic su Add. Selezionare un'azione dal menu a discesa. Utilizzare l'icona Move per spostare le voci nell'elenco. L'icona Remove consente di rimuovere le voci dall'elenco. Fare clic su Engine per visualizzare la finestra Impostazioni Azioni.

  • Finestra pop-up Impostazioni Azioni: Nell'elenco a discesa selezionare il Tipo e il Sottotipo dell'azione.
    • Selezione:
      • Seleziona nel campo: Consente di selezionare i valori e i campi specificati. In Stringa di ricerca è possibile specificare una maschera di ricerca, ad esempio con la stringa (A|B) verrà selezionato sia A sia B.
      • Seleziona esclusi: Consente di selezionare i valori esclusi nel campo specificato.
      • Seleziona possibili: Consente di selezionare i valori possibili nel campo specificato.
      • Seleziona alternative: Consente di alternare la selezione corrente, il campo e la stringa di ricerca selezionati. In Stringa di ricerca è possibile specificare una maschera di ricerca, ad esempio con la stringa (A|B) verrà selezionato sia A sia B.
      • Avanti: Consente di andare al passo successivo nell'elenco delle selezioni.
      • Indietro: Consente di andare al passo precedente nell'elenco delle selezioni.
      • Selezione Pareto: Consente di effettuare una selezione Pareto nel campo specificato in base a un'espressione e a una percentuale. Questo tipo di selezione viene utilizzato per selezionare i principali elementi che contribuiscono a una misura, in genere in linea con la regola generale 80/20. Ad esempio, per individuare i principali clienti che contribuiscono all'80% del fatturato, è necessario utilizzare Cliente come campo, sum(fatturato) come espressione e 80 come percentuale.
      • Blocca il campo: Consente di bloccare le selezioni nel campo specificato.
      • Blocca tutto: Consente di bloccare tutti i valori in tutti i campi.
      • Sblocca il campo: Consente di sbloccare le selezioni nel campo specificato.
      • Sblocca tutto: Consente di sbloccare tutti i valori in tutti i campi.
      • Sblocca e Cancella Tutto: Consente di sbloccare tutti i valori e annulla tutte le selezioni in tutti i campi.
      • Cancella altri campi: Consente di cancellare tutti i campi correlati, eccetto quello specificato.
      • Cancella Tutto: Consente di annullare tutte le selezioni fatta eccezione per quelle bloccate.
      • Cancella campo: Cancella un campo specifico.
    • Presentazione:
      • Attiva oggetto: Consente di attivare l'oggetto specificato da Identificativo oggetto. Questa impostazione non è in grado di funzionare nel client Ajax.
      • Attiva foglio: Consente di attivare il foglio specificato da Identificativo foglio.
      • Attiva prossimo foglio: Consente di aprire il foglio successivo del documento.
      • Attiva foglio precedente: Consente di aprire il foglio precedente del documento.
      • Minimizza oggetto: Consente di ridurre al minimo le dimensioni dell'oggetto specificato da Identificativo oggetto.
      • Massimizza oggetto: Consente di ingrandire l'oggetto specificato da Identificativo oggetto.
      • Ripristina oggetto: Consente di ripristinare l'oggetto specificato da Identificativo oggetto.
    • Preferito:
      • Applica preferito: Consente di applicare un preferito specificato da ID preferito. Se due preferiti hanno lo stesso ID, viene applicato il preferito del documento. Per applicare il preferito del server, specificare Server\ID preferito. 
      • Crea preferito: Consente di creare un preferito dalla selezione corrente. Specificare ID preferito e Nome preferito. Seleziona Nascosto per creare un preferito nascosto.
      • Sostituisci preferito: Consente di sostituire il preferito specificato da ID preferito con la selezione corrente.
    • Stampa:
      • Stampa oggetto: Consente di stampare l'oggetto specificato da Identificativo oggetto. Specificare Nome stampante se l'oggetto deve essere inviato a una stampante differente da quella predefinita. (Non disponibile come evento di avvio di documenti e fogli).
      • Stampa foglio: Consente di stampare il foglio specificato da Identificativo Foglio. Non disponibile come trigger di documenti e fogli. Questa funzione non è disponibile nel client AJAX.
      • Stampa report: Consente di stampare il report specificato da ID Report. Specificare Nome stampante se il report deve essere inviato a una stampante differente da quella predefinita. Selezionare la casella di controllo Mostra finestra di stampa per visualizzare la finestra di stampa Windows. (Non disponibile come evento di avvio di documenti e fogli).
    • Esterno:
      • Alcuni client potrebbero non gestire questa impostazione.
        • Esporta: Consente di esportare una tabella contenente uno specifico set di campi; vengono esportati solo i record applicabili in base alla selezione effettuata. Fare clic sul pulsante Setup nella pagina Azioni per visualizzare la finestra di dialogo Azione Esporta, Impostazioni Non disponibile come evento di avvio di documenti o fogli.

          Nota: Questa impostazione non è in grado di funzionare nel client AJAX.
        • Esegui: Consente di avviare un programma esterno. Nella finestra di dialogo Azioni è possibile configurare le seguenti impostazioni:
          • Applicazione: Fare clic su Sfoglia... per trovare l'applicazione da avviare. (Non disponibile come evento di avvio di documenti e fogli).
          • Nomefile: Consente di immettere il percorso del file da aprire con l'applicazione specificata in precedenza. (Non disponibile come evento di avvio di documenti e fogli).
          • Parametri: Consente di specificare i parametri per la riga di comando da cui avviare l'applicazione. (Non disponibile come evento di avvio di documenti e fogli).
          • Directory di lavoro: Consente di impostare la directory di lavoro per l'applicazione da avviare. (Non disponibile come evento di avvio di documenti e fogli).
          • Esci dall'applicazione alla chiusura di QlikView: Consente di imporre l'uscita dall'applicazione alla chiusura di QlikView. (Non disponibile come evento di avvio di documenti e fogli).
          • Nota: Questa impostazione non è in grado di funzionare nel client AJAX.
        • Apri URL: È possibile usare Apri URL per aprire l'URL di un documento QlikView dall'interno di un altro documento QlikView (concatenazione di documenti). Questa impostazione consente di aprire l'URL nel browser Web predefinito. Questa funzione non può essere utilizzata come trigger di documenti e fogli. Se si utilizza Apri URL, assicurarsi di inserire il nome del documento in lettere minuscole nella stringa di azione.
          Quando possibile, utilizzare Apri un Documento QlikView al posto di Apri URL.
        • Apri un Documento QlikView: È possibile usare Apri un Documento QlikView per aprire un documento QlikView dall'interno di un altro documento QlikView (concatenazione di documenti). Questa funzione non può essere utilizzata come trigger di documenti o fogli. Per ulteriori informazioni, vedere Esempi di concatenazione di documenti.

        • Esegui macro: Consente di immettere il nome e il percorso della macro da eseguire. Immettere un nome per cui è possibile creare successivamente una macro nella finestra di dialogo Modifica Modulo o un'espressione calcolata per gli aggiornamenti dinamici.
        • Imposta Variabile: Consente di assegnare un valore alla variabile specificata.
        • Mostra Informazioni: Consente di visualizzare le informazioni associate, ad esempio un file di testo o un'immagine per il campo specificato da Campo. Questa impostazione non è in grado di funzionare nel client AJAX.
        • Chiudere questo Documento: Consente di chiudere il documento QlikView attivo.
        • Ricarica: Effettua un'operazione di ricarica sul documento attuale. Questa impostazione non è in grado di funzionare nel client AJAX e nel plug-in di Internet Explorer.
        • Aggiornamento dinamico: Esegue un aggiornamento dinamico dei dati nel documento caricato correntemente. L'istruzione per l'aggiornamento dinamico deve essere inserita nel campo Istruzione.
          L'uso intenzionale dell'aggiornamento dinamico consente all'amministratore di QlikView di inserire una quantità di dati limitata in un documento QlikView da una singola sorgente senza dover ricaricare il documento. A questo punto, l'analisi può essere eseguita da più client collegati al QlikView Server.

          Nota: Le informazioni caricate vengono memorizzate nella RAM, quindi i dati aggiunti o aggiornati mediante l'aggiornamento dinamico andranno persi se viene eseguito un ricaricamento del documento.

          La sintassi seguente descrive le istruzioni possibili e i relativi componenti che possono essere utilizzati con la funzione di aggiornamento dinamico:

          • statements ::= statement { “;” statement }
          • statement ::= insert_statement | update_statement | delete_statement | begin_transaction_statement | commit_transaction_statement
          • insert_statement ::= "INSERT" "INTO" ("*" | table_name) field_list "VALUES" value_list {"," value_list} ["KEY" ["AUTO" | (" (" field_list ")")] ["REPLACE" (["WITH" "ONE"] | "EACH") ]]
          • update_statement ::= "UPDATE" ("*" | table_name) set_clause {"," | set_clause} "WHERE" condition ["AUTO" "INSERT"]
          • delete_statement ::= "DELETE" "FROM" ("*" | table_name] "WHERE" condition
          • begin_transaction_statement ::= "BEGIN" ("TRANSACTION" | "TRAN") [trans_name]
          • commit_transaction_statement ::= "COMMIT" ["TRANSACTION" | "TRAN"] [trans_name]
          • table_name ::= identifier | quoted_name
          • field_list ::= "(" field_name {"," field_name} ")"
          • value_list ::= "("value {"," value} ")"
          • set_clause ::= "SET" field_name "=" any_valid_non_aggregated_qlikview_expression
          • field_name ::= identifier | quoted string
          • value ::= identifier | any_qlikview_number | quoted string
          • condition ::= any_valid_non_aggregated_qlikview_expression
          • identifier ::= any_qlikview_identifier
          • quoted_string ::= "[" [^]]+ "]"

          Example:  

          UPDATE AbcTable SET Discount = 123 WHERE AbcField=1

          Nota: Per poter utilizzare questa funzione, occorre consentire l'aggiornamento dinamico sia sul documento che sul server.

        Esempi di concatenazione di documenti

        È possibile utilizzare Apri documento QlikView per creare la concatenazione di documenti.

        È possibile applicare le seguenti impostazioni:

        • Stato Trasferimento: per trasferire le selezioni dal documento originale al documento di destinazione. Nel documento di destinazione verranno prima cancellate le selezioni.

        • Applica lo stato sopra all'attuale: per mantenere le selezioni del documento di destinazione e aggiungervi quelle del documento originale.

          Nota: L'utilizzo di Applica lo stato sopra all'attuale può restituire risultati imprevedibili in caso di conflitto tra le selezioni effettuate nei due documenti.

        • Apri nella stessa pagina: per aprire il nuovo documento nella stessa scheda del browser quando si utilizza il client AJAX ZFC.

          Nota: L'azione Apri un Documento QlikView non è supportata per gli utenti non di dominio quando si utilizza il plug-in QlikView.

        Documenti QlikView: È necessario includere l'estensione del file di destinazione. I percorsi relativi per passare da un documento QlikView a un altro sono supportati in tutti i client, se i documenti concatenati sono archiviati nella stessa struttura di cartelle (montaggio).

        Gli esempi seguenti mostrano come scrivere il percorso del file di destinazione:

        Esempio: File situato nella stessa struttura di cartelle (stesso montaggio).

        • Se il file di destinazione si trova nella stessa cartella:
          DestinationDoc.qvw

        • Se il file di destinazione si trova in una sottocartella:
          SubFolder/DestinationDoc.qvw

        • Se il file di destinazione si trova in una cartella di livello superiore:
          ../DestinationDoc.qvw

        • Se il file di destinazione si trova in una cartella di livello superiore e parallelo:
          ../ParallelFolder/DestinationDoc.qvw

        Esempio: File situato in una struttura di cartelle diversa (montaggio differente). Il percorso relativo tra montaggi differenti è supportato solo nel client Ajax.

        • Se il file di destinazione si trova in un montaggio differente:
          ../DifferentMount/DestinationDoc.qvw

        Esempio: Utilizzo del percorso di montaggio per puntare a un documento QlikView L'impostazione del percorso per cartelle montate è supportato solo nel client Ajax.

        • Se il file di destinazione si trova nella stessa cartella montata:
          \Mount\DestinationDoc.qvw

        • Se il file di destinazione si trova in una cartella montata differente:
          \DifferentMount\DestinationDoc.qvw

          Nota: La concatenazione di documenti con cartelle montate non funziona con il plug-in di QlikView.

        Esempio: Utilizzo del percorso assoluto per puntare a un documento QlikView. L'uso di percorsi assoluti per la concatenazione di documenti è supportato nel client Ajax e in QlikView Desktop.

        • Percorso assoluto del montaggio o della cartella principale locale:
          C:\...\DestinationDoc.qvw

        • Percorso assoluto di una condivisione di rete:
          \\SharedStorage\...\DestinationDoc.qvw

        App QlikView nell'hub Qlik Sense Cloud: è richiesto l'AppId, non il percorso. Le app devono essere preparate e aggiornate in QlikView Desktop. L'AppId si trova nell'URL quando l'app viene aperta nell'hub.

        Esempio

        Se l'URL è https://qcs.us.qlikcloud.com/qv/opendoc.htm?document=1cc71b323f172f93a8121ce1456cdg. Allora l'AppId è 1cc71b323f172f93a8121ce1456cdg.

         

Mostra Titolo

Per impostazione predefinita, l'etichetta della prima espressione definita viene impostata come titolo del grafico. Selezionare la casella di controllo se non si desidera un titolo del grafico. Il titolo può essere definito come formula calcolata per l'aggiornamento dinamico. Il valore può essere immesso come formula calcolata. Fare clic su Function per aprire la finestra di dialogo Modifica espressione.

Più.../Meno...

Fare clic su questo pulsante per espandere/comprimere la struttura che contiene altre schede.

Proprietà dei grafici misuratore: Grafico

Presentazione

  • Aspetto: Selezionare uno degli aspetti disponibili nell'opzione a discesa.

  • Valore minimo misuratore: Consente di specificare il valore minimo del misuratore. Questo valore corrisponde alla posizione inferiore dell'indicatore del misuratore.

  • Valore massimo misuratore: Consente di specificare il valore massimo del misuratore. Questo valore corrisponde alla posizione superiore dell'indicatore del misuratore.

  • Impostazioni segmenti misuratore: In questo gruppo è possibile definire i segmenti che costituiscono il misuratore. Tutti i tipi di misuratore, tranne lo stile LED, devono includere almeno un segmento. In riferimento ai misuratori lineari e circolari, i segmenti avranno un colore di riempimento diverso nello sfondo interessato. Per quanto riguarda i misuratori a semaforo, ogni segmento corrisponde a un colore. Viene visualizzato un elenco di segmenti ed è possibile selezionare un segmento nell'elenco per modificarne le proprietà. Selezionare un segmento nell'elenco a discesa; per aggiungere un segmento fare clic su Add. Fare clic su Caption color per selezionare il colore del limite. Fare clic su Remove per rimuovere le voci dall'elenco. Fare clic su Engine per visualizzare la finestra pop-up.

  • Dimensiona automaticamente altezza segmenti: Se questa casella di controllo è selezionata, i limiti del segmento vengono calcolati automaticamente in base ai valori Minimo e Massimo dei misuratori e al numero di segmenti specificati.

  • Scala logaritmica: Se viene selezionata questa casella di controllo, la scala del misuratore sarà logaritmica.

  • Limiti di segmentazione relativi: Se questa opzione è selezionata, i limiti del segmento possono essere specificati come numeri compresi tra 0 e 1 a indicare una frazione dell'intervallo complessivo compreso tra i valori Minimo e Massimo.

  • Mostra profili segmenti: Consente di visualizzare i profili dei segmenti del misuratore.

  • Mostra confini segmenti: Se si seleziona questa casella di controllo, i profili vengono tracciati nei confini tra i segmenti dei grafici misuratore lineari e circolari.

  • Segmenti: Fare clic su Add per aggiungere i segmenti al cruscotto.

    • Sfondo: Consente di impostare lo sfondo del grafico. Sono disponibili le opzioni seguenti:

    • Colore: Fare clic su Caption color per selezionare un colore.

    • Immagine: Fare clic su Add image per modificare l'immagine.

  • Immagine dinamica: Immettere un'espressione calcolata per mostrare immagini di sfondo dinamiche che cambiano in base alla selezione.

  • Trasparenza sfondo: Immettere un valore nella casella o utilizzare il dispositivo di scorrimento per impostare la trasparenza per il grafico.

Più.../Meno...

  • Generale: Scheda Generale per Tachimetro e misuratori circolari.

  • Mostra lancetta misuratore: Consente di visualizzare il valore del misuratore tramite un indicatore ad ago.

  • Stile Indicatore: Consente di specificare lo stile dell'ago.

  • Riempi misuratore fino a valore: Consente di visualizzare il valore del misuratore riempiendo lo sfondo del misuratore con i colori di segmento definiti solo fino al valore corrente. La parte rimanente fino al valore Massimo è lasciata vuota.

  • Mostra scala misuratore: Selezionare questa casella di controllo per visualizzare la scala.

  • No. di unità principali: Consente di definire il numero di unità principali nella scala del misuratore.

  • No. di unità secondarie: Consente di definire il numero di unità secondarie comprese tra due unità principali consecutive della scala del misuratore.

  • Mostra etichette misuratore: Selezionare questa casella di controllo per visualizzare le etichette di testo sulla scala del misuratore.

  • Frequenza etichette: È possibile immettere la densità delle etichette nella casella di modifica.

  • Grandezza Cilindro: In genere, la forma del misuratore è circolare o semicircolare. Maggiore è il numero specificato in questo campo, più spesso sarà il cilindro. Il valore che indica la percentuale del raggio da non riempire deve essere compresa tra 0 e 99.

  • Ampiezza angolo: L'angolo in gradi compreso tra i valori Minimo e Massimo nel misuratore. Il valore deve essere compreso tra 45 e 360.

  • Angolo al centro: L'angolo del valore centrale del misuratore, calcolato in relazione all'orologio. Deve essere un valore compreso tra 0 e 360. 0 indica la parte superiore centrale del misuratore (corrispondente alle ore 12).

  • Etichette Pop-up: Se si seleziona questa casella di controllo, i valori delle dimensioni e delle espressioni vengono visualizzati in un fumetto pop-up al passaggio del cursore del mouse sui punti dati del grafico.

  • Scheda Generale per i misuratori lineari:

    • Mostra lancetta misuratore: Consente di visualizzare il valore del misuratore tramite un indicatore ad ago.

    • Stile Indicatore: Consente di specificare lo stile dell'ago.

    • Riempi misuratore fino a valore: Consente di visualizzare il valore del misuratore riempiendo lo sfondo del misuratore con i colori di segmento definiti solo fino al valore corrente. La parte rimanente fino al valore Massimo è lasciata vuota.

    • Mostra scala misuratore: Selezionare questa casella di controllo per visualizzare la scala.

    • No. di unità principali: Consente di definire il numero di unità principali nella scala del misuratore.

    • No. di unità secondarie: Consente di definire il numero di unità secondarie comprese tra due unità principali consecutive della scala del misuratore.

    • Mostra etichette misuratore: Selezionare questa casella di controllo per visualizzare le etichette di testo sulla scala del misuratore.

    • Frequenza etichette: È possibile immettere la densità delle etichette nella casella di modifica.

    • Etichette Pop-up: Se si seleziona questa casella di controllo, i valori delle dimensioni e delle espressioni vengono visualizzati in un fumetto pop-up al passaggio del cursore del mouse sui punti dati del grafico.

  • Scheda Generale per i misuratori a forma di semaforo:

    • Luce singola: Se si seleziona questa casella, viene visualizzata una sola luce.

    • Stile Indicatore: Consente di specificare lo stile dell'area circostante le luci.

    • Riempi misuratore fino a valore: Consente di visualizzare il valore del misuratore riempiendo lo sfondo del misuratore con i colori di segmento definiti solo fino al valore corrente. La parte rimanente fino al valore Massimo è lasciata vuota.

    • Inverti direzione: Selezionare la casella per visualizzare le luci in ordine inverso.

    • Etichette Pop-up: Se si seleziona questa casella di controllo, i valori delle dimensioni e delle espressioni vengono visualizzati in un fumetto pop-up al passaggio del cursore del mouse sui punti dati del grafico.

  • Scheda Generale per i misuratori a LED:

    • Cifre: Consente di scegliere il numero di cifre da visualizzare.

    • Colore cifre: Per impostare il colore, fare clic su Caption color.

    • Etichette Pop-up: Se si seleziona questa casella di controllo, i valori delle dimensioni e delle espressioni vengono visualizzati in un fumetto pop-up al passaggio del cursore del mouse sui punti dati del grafico.

  • Scheda Generale per i misuratori a forma di provetta:

    • Colore provetta: Per impostare il colore, fare clic su Caption color.

    • Mostra scala misuratore: Selezionare questa casella di controllo per visualizzare la scala.

    • No. di unità principali: Consente di definire il numero di unità principali nella scala del misuratore.

    • No. di unità secondarie: Consente di definire il numero di unità secondarie comprese tra due unità principali consecutive della scala del misuratore.

    • Mostra etichette misuratore: Selezionare questa casella di controllo per visualizzare le etichette di testo sulla scala del misuratore.

    • Frequenza etichette: È possibile immettere la densità delle etichette nella casella di modifica.

    • Etichette Pop-up: Se si seleziona questa casella di controllo, i valori delle dimensioni e delle espressioni vengono visualizzati in un fumetto pop-up al passaggio del cursore del mouse sui punti dati del grafico.

  • Scheda Generale per i misuratori a forma di tubo riflesso:

    • Mostra scala misuratore: Selezionare questa casella di controllo per visualizzare la scala.

    • No. di unità principali: Consente di definire il numero di unità principali nella scala del misuratore.

    • No. di unità secondarie: Consente di definire il numero di unità secondarie comprese tra due unità principali consecutive della scala del misuratore.

    • Mostra etichette misuratore: Selezionare questa casella di controllo per visualizzare le etichette di testo sulla scala del misuratore.

    • Frequenza etichette: È possibile immettere la densità delle etichette nella casella di modifica.

    • Etichette Pop-up: Se si seleziona questa casella di controllo, i valori delle dimensioni e delle espressioni vengono visualizzati in un fumetto pop-up al passaggio del cursore del mouse sui punti dati del grafico.

  • Stili:

    • Stile titolo grafico: Per impostare il colore dei caratteri del titolo del grafico, fare clic su Font color. Per impostare il tipo di caratteri, fare clic su Font.

    • Etichetta scala: Per impostare il tipo di caratteri, fare clic su Font.

    • Formato carattere intestazione: Per impostare il tipo di caratteri per l'intestazione, fare clic su Font.

    • Intestazione attiva: Per impostare il colore dello sfondo per l'intestazione attiva, fare clic su Caption color. Per impostare il colore del testo fare clic su Font color.

    • Intestazione non attiva: Per impostare il colore dello sfondo per l'intestazione non attiva, fare clic su Caption color. Per impostare il colore del testo fare clic su Font color.

    • Usa bordo: Selezionare questa casella di controllo per applicare un bordo all'oggetto di lavoro. Fare clic su Caption color per impostare il colore del bordo.

    • Spessore bordo: Specificare un valore o trascinare il dispositivo di scorrimento per impostare la larghezza del bordo. La larghezza è specificata in pixel.

    • Angoli arrotondati: Fare clic su Settings per aprire la finestra di pop-up Angoli arrotondati.

    • L'opzione Angoli arrotondati è disponibile solo se è stata selezionata la Modalità di stile avanzata in Proprietà documento: Generale.

    • Finestra pop-up Angoli arrotondati: Selezionare la rotondità Fissa o Relativa degli angoli e quali sono gli angoli interessati. Selezionare anche Angoli inserendo un valore. 

  • Linee di riferimento:
    • Linee di riferimento: Aggiungere una linea di riferimento facendo clic su Add.
    • Mostra etichette nel grafico: Consente di visualizzare l'etichetta accanto alla linea di riferimento.
    • Etichetta: In questa casella di testo è possibile immettere un titolo da mostrare nell'intestazione dell'oggetto di lavoro. Se non viene impostata alcuna etichetta, verrà utilizzato il nome del campo se è selezionata Mostra intestazione. Il valore può essere immesso come formula calcolata. Fare clic su Function per aprire la finestra di dialogo Modifica espressione.
    • Asse delle X: Selezionare questa opzione se la linea di riferimento deve avere origine dall'asse x.
    • Espressione: Il valore in corrispondenza del quale deve essere tracciata la linea di riferimento. Immettere un'espressione che si desidera utilizzare come punto iniziale.
    • Spessore linea: Consente di specificare lo spessore della linea di riferimento.
    • Stile linea: Consente di specificare lo stile della linea di riferimento.
    • Colore linea: Consente di specificare il colore della linea di riferimento.
    • Usa mostra condizione: La linea di riferimento viene visualizzata o nascosta in base a un'espressione condizionale valutata ogni volta che deve essere tracciato il grafico. La linea di riferimento sarà nascosta solo se l'espressione restituisce FALSE.
    • Condizione: Consente di immettere l'espressione condizionale. Il valore può essere immesso come formula calcolata. Fare clic su Function per aprire la finestra di dialogo Modifica espressione.
  • Testo:
    • Testo sul grafico: Fare clic su Add per inserire il testo nel grafico.
    • Testo: Consente di visualizzare il testo aggiunto in Testo sul grafico.
    • Angolo di inclinazione: Consente di specificare un angolo compreso tra 0 e 360 gradi per l'orientamento del testo. Il valore predefinito è 0.
    • Allineamento orizzontale: Consente di impostare l'allineamento orizzontale.
    • In alto: Il testo attualmente selezionato nell'elenco viene spostato in primo piano durante il tracciamento del grafico.
    • Stile testo:
      • Per impostare il colore dello sfondo per il testo, fare clic su Caption color.
      • Per impostare il colore dei caratteri, fare clic su Font color. Per impostare il tipo di caratteri, fare clic su Font.
    • Dimensioni e posizione: Permette di impostare la posizione e le dimensioni del testo nell'oggetto.

Intestazione

  • Etichetta: In questa casella di testo è possibile immettere un titolo da mostrare nell'intestazione dell'oggetto di lavoro. Se non viene impostata alcuna etichetta, verrà utilizzato il nome del campo se è selezionata Mostra intestazione.

  • Il valore può essere immesso come formula calcolata.

    Fare clic su Function per aprire la finestra di dialogo Modifica espressione.

  • Mostra Intestazione: Se questa opzione è selezionata, verrà visualizzata un'intestazione nella parte superiore dell'oggetto di lavoro. Per impostazione predefinita, questa opzione è selezionata per le caselle di riepilogo e gli altri oggetti casella; è deselezionata per i pulsanti, gli oggetti di testo e gli oggetti linea/freccia.

  • Allineamento Intestazione: Può corrispondere a Sinistra, Centrato o Destra.

  • Intestazione Multi Linea: Se questa opzione è selezionata, il testo verrà visualizzato su due o più righe.

  • Numero di Righe: Se l'intestazione consente più righe, specificare il numero di righe nel campo di immissione, oppure trascinare la barra di scorrimento sul numero desiderato.

  • Allineamento Intestazione: Può corrispondere a In alto, Centrato o In basso.

Più.../Meno...

Questa sezione descrive le proprietà Intestazione icona in Più.../Meno...

  • Menu: Consente di aprire il menu relativo all'oggetto.
  • Cancella: Consente di annullare tutte le selezioni correnti nell'oggetto di lavoro attivo.
  • Stampa: Consente di aprire gli oggetti di lavoro selezionati in formato tabellare in un'altra finestra del browser. Alcuni client potrebbero non gestire questa impostazione.
  • Copia dati: Consente di copiare i valori di campo nell'oggetto di lavoro. Alcuni client potrebbero non gestire questa impostazione.
  • Copia l'immagine negli Appunti: Consente di copiare negli Appunti un'immagine dell'oggetto di lavoro. Alcuni client potrebbero non gestire questa impostazione.
  • Invia a Excel...: Consente di esportare i valori possibili (compresi quelli selezionati) in Microsoft Excel, che viene avviato automaticamente se non era già in esecuzione. I valori esportati vengono visualizzati come colonna in un nuovo foglio di lavoro Excel. Per utilizzare questa funzionalità è necessario che nel computer sia installato Microsoft Excel 2007 o versione successiva. Alcuni client potrebbero non gestire questa impostazione.
  • Consenti la minimizzazione: Quando questa opzione è selezionata, nell'intestazione della finestra dell'oggetto di lavoro compare l'icona della minimizzazione, purché sia consentito ridurre a icona l'oggetto. Ciò consente inoltre di ridurre a icona l'oggetto facendo doppio clic sull'intestazione.
  • Riduzione automatica a icona: Questa opzione diventa disponibile quando è selezionata l'opzione Consenti la minimizzazione. Quando la casella Riduzione automatica a icona è selezionata per molti oggetti di lavoro sullo stesso foglio, tutti gli oggetti tranne uno vengono automaticamente ridotti a icona in qualsiasi momento. Ciò è utile ad esempio per visualizzare molti grafici nella stessa area del foglio.
  • Consenti la minimizzazione: Quando questa opzione è selezionata, nell'intestazione della finestra dell'oggetto di lavoro compare l'icona della massimizzazione, purché sia consentito massimizzare l'oggetto. Ciò consente inoltre di massimizzare l'oggetto facendo doppio clic sull'intestazione. Se sono selezionate le opzioni Consenti la minimizzazione e Consenti la massimizzazione, facendo clic due volte l'oggetto verrà minimizzato.
  • Testo Guida: È possibile immettere un testo guida da visualizzare in una finestra pop-up. Questa opzione non è disponibile a livello di documento. Il valore può essere immesso come formula calcolata. Fare clic su Function per aprire la finestra di dialogo Modifica espressione.
    È possibile immettere, ad esempio, una descrizione dell'oggetto di lavoro. All'intestazione della finestra dell'oggetto viene aggiunta un'icona di aiuto. Quando il puntatore del mouse è posizionato sopra l'icona, il testo viene visualizzato in una finestra pop-up.
  • Cambio rapido di tipologia: Consente di alternare i tipi di grafici. Non disponibile per tutti gli oggetti. Fare clic su Settings per visualizzare la finestra pop-up.
  • Pop-up impostazioni modifica rapida: Selezionare le caselle corrispondenti ai tipi di grafico che si desidera alternare utilizzando la modifica rapida.

Proprietà dei grafici misuratore: Opzioni

Opzioni

Alcune opzioni potrebbero non essere disponibili per tutti gli oggetti.

  • Sola Lettura: Consente di rendere il grafico di sola lettura, ossia non è possibile effettuare le selezioni facendo clic o trascinando il mouse sul grafico.
  • Consenti Muovi/Ridimensiona: Se questa opzione è stata deselezionata, sarà impossibile spostare o ridimensionare l'oggetto di lavoro.
  • Consenti Copia/Clona: Se questa opzione è stata deselezionata, non è possibile creare una copia dell'oggetto di lavoro. Non tutti i client possono essere in grado di gestire questa impostazione.
  • Dimensiona l'Oggetto ai Dati: In genere, i bordi attorno a tutti gli oggetti di lavoro della tabella in QlikView vengono ridotti quando le selezioni causano una diminuzione delle dimensioni della tabella rispetto a quelle assegnate per l'oggetto di lavoro. Se si deseleziona questa casella di controllo, questa regolazione automatica della grandezza viene disattivata e lo spazio inutilizzato viene lasciato vuoto.
  • Consenti Mostra Informazioni nell'Intestazione: Quando la funzione Info è in uso, verrà visualizzata un'icona di informazioni nell'intestazione della finestra ogni volta che un valore di campo dispone di informazioni a esso associate. Se non si desidera che l'icona di informazioni venga visualizzata nell'intestazione, deselezionare questa opzione. Disponibile solo per la casella di elenco, la casella statistica, la casella multipla e la casella di input.
  • Ricorda le posizioni di scorrimento: Quando si seleziona questa casella di controllo e quella corrispondente nella finestra di dialogo Preferenze dell'utente, Oggetto, QlikView mantiene la posizione di scorrimento verticale quando si esegue una selezione negli oggetti di tabella.
  • Usa mostra condizione: L'oggetto di lavoro sarà visualizzato oppure nascosto, a seconda dei risultati restituiti da un'espressione condizionale valutata continuamente in base alle selezioni o ad altre condizioni. L'oggetto di lavoro sarà nascosto solo quando la condizione restituirà il valore false. Il valore può essere immesso come formula calcolata. Fare clic su Function per aprire la finestra di dialogo Modifica espressione.
  • Normale: Consente di specificare la posizione dell'oggetto impostando i margini sinistro e superiore e la larghezza e l'altezza dell'oggetto.
  • Minimizzato: Consente di specificare la posizione dell'oggetto di lavoro minimizzato impostando Sinistra e Margine superiore e Larghezza e Altezza dell'oggetto minimizzato.
  • Più.../Meno...: Sono disponibili le opzioni seguenti:
    • Proprietario: Dominio e identificativo utente del proprietario.
    • Condividi Oggetto: Attivare questa opzione per condividere gli oggetti con altri utenti. L'attivazione comporta l'abilitazione delle impostazioni riportate di seguito.
    • Condividi con: Selezionare Condividi con Tutti o Condividi per Nome Utente.
    • Utente (Dominio\IDUtente): Se si seleziona l'opzione Condividi per Nome Utente, viene visualizzato un elenco degli utenti aggiunti.

      Per aggiungere utenti fare clic su Add: viene aggiunta una riga, evidenziare la riga per sbloccarla e modificare le informazioni dell'utente. Per rimuovere utenti fare clic su Remove dopo il nome di ciascun utente da rimuovere.