Preferenze dell'utente: Generale

Le preferenze dell'utente sono impostazioni relative alla metodologia di lavoro dell'utente e che vengono salvate nel computer anziché nel file del documento.

Preferenze dell'utente: Generale

Mostra campi di sistema Se è selezionata questa opzione, per impostazione predefinita i campi di sistema vengono inclusi in tutti gli elenchi dei nomi di campo.
Mostra variabili di sistema Se è selezionata questa opzione, le Variabili di Sistema vengono incluse per impostazione predefinita in tutti gli elenchi di variabili.
Utilizza Suoni Consente di attivare gli effetti sonori di QlikView.
Rimuovi i Bitmap non utilizzati In genere, le immagini bitmap utilizzate nei fogli sono incluse nei fogli e negli oggetti di lavoro anche se vengono disattivati. Selezionare questa casella per rimuovere queste immagini automaticamente.
Maschera credenziali di connessione dell'utente Selezionare questa opzione se si desidera che la procedura guidata dell'istruzione di connessione applichi la crittografia alle istruzioni connect relative a ID utente e password.
Ricorda le credenziali di autenticazione di QlikView QlikView può memorizzare nella cache ID utente e password per i documenti QlikView che richiedono l'autenticazione aperti durante una sessione di QlikView. Deselezionando Ricorda le credenziali di autenticazione di QlikView, all'utente viene richiesta l'autenticazione ogni volta che si riapre un documento.
Continua a visualizzare l'avanzamento dopo la Ricarica Se viene selezionata questa casella di controllo, la finestra di dialogo Avanzamento dell'esecuzione dello Script viene mantenuta attiva anche dopo il completamento del ricaricamento dello script.
Barra di Scorrimento Orizzontale Se questa impostazione è attiva, sul bordo del foglio compare una barra di scorrimento orizzontale ogni volta che il posizionamento o il dimensionamento degli oggetti di lavoro non può essere visualizzato completamente in direzione orizzontale all'interno della finestra dell'applicazione.
Barra di Scorrimento Verticale Analoga all'impostazione precedente, ma con riferimento alla dimensione verticale.
Ridimensiona Finestra al Documento Se viene selezionata questa opzione, le dimensioni della finestra di QlikView sono determinate dalle dimensioni del documento, vale a dire le dimensioni della finestra di QlikView al momento del salvataggio del documento.
Mantieni i file QVD orfani Questa impostazione sostituisce la normale procedura in base alla quale i file QVD creati automaticamente vengono rimossi immediatamente dopo l'esecuzione dello script, purché il documento che li ha creati non sia più disponibile. In genere questa impostazione deve essere lasciata deselezionata.
Aggiorna il log degli Script dopo ogni scrittura In genere, il log dello script non viene salvato su disco dopo ogni singola istruzione per non ridurre le prestazioni. Selezionando questa casella invece il log viene memorizzato sul disco. Questa funzione può rivelarsi utile qualora si utilizzino altri programmi per monitorare l'esecuzione dello script tramite il log. Tuttavia, l'utilizzo di questa impostazione può incrementare notevolmente il tempo di esecuzione dello script nel caso in cui quest'ultimo contenga un numero particolarmente elevato di istruzioni.
Riapri la finestra di dialogo dello script dopo l'esecuzione dello script Se lo script viene eseguito all'interno della finestra di dialogo Modifica script e questa casella di controllo è selezionata, la finestra di dialogo viene aperta di nuovo dopo l'esecuzione dello script.
Mostra ""Wizard Iniziale""quando si crea un nuovo documento Consente di avviare la procedura guidata Wizard Iniziale per agevolare la creazione di un nuovo documento basato su un solo foglio Excel.
Elimina i Buffer QVD Orfani ora! Fare clic su questo pulsante per eseguire un'eliminazione manuale dei buffer QVD orfani che sono stati mantenuti dall'impostazione Mantieni i file QVD orfani indicata sopra.
File utilizzati più di recente Questo gruppo è impiegato per controllare l'elenco dei file QlikView aperti di recente nel menu File e nella Pagina di Partenza.
In Nel menu è possibile modificare il numero di file utilizzati di recente elencati nel menu File. Il valore predefinito è 8.
In Sulla Pagina di Avvio è possibile modificare il numero di file utilizzati di recente elencati nel menu Pagina di Partenza. Il valore predefinito è 64.
Queste modifiche verranno applicate dopo il riavvio.
Se l'alternativa Mostra percorso completo sul Menu è selezionata, il menu File viene ampliato come necessario per mostrare i percorsi completo nell'elenco di file utilizzati di recente.
Se si fa clic su Rimuovi URL, dall'elenco dei file utilizzati di recente vengono rimossi eventuali URL.
Codifica del file di log In questo gruppo è possibile impostare il set di caratteri per il file di log. L'impostazione predefinita è ANSI, ma è possibile selezionare l'opzione Unicode.
Apparenza della selezione Stile di selezione preferito
Consente di impostare lo stile di selezione predefinito. QlikView supporta diversi modi per presentare i dati e selezionare le opzioni nelle caselle di elenco e nelle caselle multiple. Gli stili QlikView classico, Etichetta all'angolo, LED e Caselle di controllo LED utilizzano combinazioni di colori per indicare i valori selezionati, possibili ed esclusi. Gli stili Caselle di scelta Windows e Casella di Elenco LED si basano sull'interfaccia standard di Windows con una casella di controllo per ciascun valore. Questo stile predefinito può essere sostituito per un documento specifico tramite un'impostazione corrispondente in Proprietà documento: Generale. Esistono delle limitazioni, ad esempio relative al funzionamento di eventi di avvio delle macro specifici, durante l'utilizzo di documenti n QlikView Server.
Schema colori selezioni preferito
Consente di impostare lo schema colori predefinito per le selezioni. Quando si utilizzano gli stili di selezione basati sui colori, sono disponibili diversi schemi di colori. Lo schema di colori (verde per la selezione, blu per gli elementi bloccati e così via) non può essere modificato, tuttavia è possibile variarne tonalità e intensità. Questo stile predefinito può essere sostituito per un documento specifico tramite un'impostazione corrispondente in Proprietà documento: Generale.
Modifica lingua interfaccia utente

Fare clic sul pulsante per aprire la finestra di dialogo Seleziona lingua interfaccia utente. In questa finestra di dialogo sono elencate le versioni di QlikView in tutte le lingue disponibili nel computer. Le versioni nelle varie lingue sono incluse come file DLL al momento dell'installazione. Per un elenco completo delle lingue supportate, vedere Lingue supportate. Dopo aver selezionato una nuova lingua, è necessario riavviare QlikView per rendere effettiva la modifica. La modifica interessa sia la lingua dell'interfaccia utente del programma sia la lingua della guida in linea, purché gli opportuni file della guida siano disponibili sul computer.

La lingua dell'interfaccia può essere impostata anche modificando il file settings.ini , che si trova nel percorso C:\Users\username\AppData\Roaming\QlikTech\QlikView. Modificare l'impostazione InterfaceLanguage e configurare una lingua supportata.

Tempo limite per il pop-up preferiti Selezionare questa opzione per immettere il numero di secondi trascorsi i quali le finestre pop-up si chiudono automaticamente.
Utilizza WebView in presentazione Consente di attivare e disattivare la modalità WebView, che utilizza il browser Web interno di QlikView per visualizzare la presentazione del documento come pagina AJAX.
Impostazioni di ricerca In questo gruppo sono presenti le impostazioni necessarie a configurare la modalità di ricerca predefinita.
Includi nella ricerca i valori esclusi
La ricerca testuale può essere interpretata in due modi: è possibile eseguirla solo tra i valori opzionali oppure tra tutti i valori, ossia includendo nella ricerca anche i valori esclusi. Selezionare questa opzione per eseguire il secondo tipo di ricerca. Questo valore predefinito può essere sovrascritto a livello dell'oggetto di lavoro.
Modalità di ricerca preferita
In questo elenco a discesa è possibile impostare la modalità di ricerca testuale predefinita nelle caselle di elenco, nelle caselle multiple e così via. L'impostazione predefinita viene applicata solo quando l'utente avvia la ricerca iniziando direttamente a digitare e non utilizza alcuna delle opzioni di menu né i tasti di scelta rapida. È possibile sovrascrivere questa impostazione selezionando una diversa impostazione a livello dell'oggetto di lavoro.
Utilizza il precedente
Verrà utilizzata la modalità di ricerca impiegata nell'ultima ricerca completata.
Usa ricerca con caratteri jolly
La stringa di ricerca iniziale è composta da due caratteri jolly separati dal cursore, per facilitare la ricerca con caratteri jolly.
Usa ricerca normale
Alla stringa di ricerca non vengono aggiunti ulteriori caratteri. Se non si utilizzano caratteri speciali, viene eseguita una ricerca normale.
N°massimo di valori nelle Selezioni Correnti In questa sezione è possibile specificare il numero massimo di valori selezionati distinti da visualizzare nella finestra di dialogo delle selezioni correnti e nei marcatori di selezione nei documenti stampati. Se sono selezionati più valori, questi sono specificati esclusivamente come ‘x valori di y’ per i rispettivi campi.
Limiti di Lavoro (%) Questo comando consente di impostare la quantità fisica minima e massima di RAM che può utilizzare un'applicazione. In questo modo, è possibile controllare se un'applicazione può accedere alla memoria fisica o meno. Tuttavia, non è possibile garantire che il sistema operativo possa servire il processo con la quantità di memoria definita.
Impostazioni troppo elevate potrebbero comportare una riduzione delle prestazioni di altri processi sul computer; tuttavia, se il computer è dedicato a QlikView Server, potrebbe non essere un problema.
Non modificare le impostazioni se non si ha un'ottima conoscenza dello strumento di gestione della memoria virtuale di Windows. Per informazioni sui working set, fare riferimento alla documentazione di Microsoft Windows.
Le impostazioni sono:
Basso
Consente di impostare la quantità minima di memoria, in percentuale, da allocare all'applicazione o al processo.
Alto
Consente di impostare la quantità massima di memoria, in percentuale, da allocare all'applicazione o al processo.