Creazione di un intervallo di date da una data singola

Talvolta gli intervalli di tempo non vengono memorizzati in modo esplicito con un inizio e una fine. Vengono invece dedotti da un unico campo, l'indicazione di data e ora della modifica.

Come, ad esempio, nella tabella seguente che contiene tassi relativi a più valute. Ogni modifica del tasso di valuta si trova su una riga specifica, ognuna con un nuovo tasso di conversione. La tabella contiene inoltre righe con date vuote che corrispondono al tasso di conversione iniziale, prima che venga apportata la prima modifica.

Questa tabella definisce una serie di intervalli che non si sovrappongono, in cui la data di inizio viene denominata "Change Date" e le data di fine viene definita dall'inizio dell'intervallo seguente. Tuttavia, dato che la data di fine non è stata memorizzata esplicitamente in una colonna separata, occorre creare tale colonna in modo che la nuova tabella diventi un elenco di intervalli.

Procedere come segue:

  1. Creare un file denominato Rates.xlsx contenente la tabella mostrata in precedenza e memorizzarlo per il successivo caricamento.
  2. Assicurarsi che il formato delle date nella colonna Change Date sia identico a quello del formato della data locale.

  3. Stabilire l'intervallo temporale con cui si desidera lavorare. L'inizio dell'intervallo deve essere impostato prima della prima data nei dati, mentre la fine dell'intervallo deve essere impostata dopo l'ultima data.
  4. Caricare i dati sorgente, ma modificare le date vuote all'inizio dell'intervallo definite nel punto precedente. La data della modifica deve essere caricata come "From Date".
  5. Ordinare la tabella prima di tutto in base a Currency, quindi in base a "From Date" in ordine decrescente in modo che le date più recenti si trovino nella parte superiore.
  6. Eseguire un secondo passaggio sui dati in cui si calcola "To Date". Se il record attuale presenta una valuta diversa rispetto al record precedente, si tratta del primo record di una nuova valuta (ma del suo ultimo intervallo), quindi occorre utilizzare la fine dell'intervallo definito durante il passaggio 1. Se si tratta della stessa valuta, dal valore "From Date" del record precedente sottrarre una quantità di tempo ridotta e utilizzare questo valore come "To Date" nel record attuale.

Lo script elencato di seguito aggiornerà la tabella sorgente nel modo seguente:

Lo script QlikView ha l'aspetto seguente:

Let vBeginTime = Num('1/1/2013');
Let vEndTime = Num('1/3/2013');
Let vEpsilon = Pow(2,-27);
Tmp_Rates:
LOAD Currency, Rate,
Date(If(IsNum([Change Date]), [Change Date], $(#vBeginTime))) as FromDate
From 'C:\MyFiles\Rates.xlsx'
(ooxml, embedded labels, table is Sheet1);
 
Rates:
LOAD Currency, Rate, FromDate,
Date(If( Currency=Peek(Currency),
Peek(FromDate) - $(#vEpsilon),
$(#vEndTime)
)) as ToDate
Resident Tmp_Rates
Order By Currency, FromDate Desc;
 
Drop Table Tmp_Rates;

 

Quando si esegue questo script, verrà visualizzata una tabella che contiene gli intervalli corretti.

Successivamente, questa tabella potrà essere utilizzata per confrontare una data esistente utilizzando i metodi Intervalmatch.