Finestra di dialogo Preferiti

Per visualizzare la finestra di dialogo Preferiti, fare clic su Organizza... nel menu Preferiti. La finestra appare suddivisa in due schede (nel caso di documenti locali) o cinque schede (nel caso di documenti sul server): una per i preferiti del documento, una per i preferiti dell'utente, una per i preferiti server personali (solo per i documenti sul server), una per i preferiti condivisi con altri utenti (solo per i documenti sul server) ed una per i preferiti temporanei (solo per i documenti sul server).

Nella parte superiore della finestra di dialogo è disponibile un elenco di tutti i preferiti attualmente definiti per il documento QlikView. I preferiti sono descritti e possono essere ordinati in base a diverse colonne:

Mostra Selezionare questa opzione per visualizzare il preferito nell'elenco degli oggetti Preferiti e nel menu Preferiti. Se non si seleziona questa casella di controllo, i preferiti non appariranno nei punti indicati, ma rimarranno comunque accessibili tramite questa finestra di dialogo.
Nome Il nome dei preferiti. Per ordinare i preferiti in ordine alfabetico, fare clic sull'intestazione di colonna. Se selezionati con doppio clic, i preferiti vengono disposti in ordine alfabetico inverso.
+ Se la casella di controllo è selezionata per un preferito, è possibile applicare quest'ultimo senza prima cancellare le selezioni esistenti nel documento. Un preferito può essere applicato in sostituzione delle selezioni esistenti solo se non è in conflitto con le selezioni nel documento.
Presentazione Se il preferito è stato creato con le informazioni di presentazione, utilizzare questa casella di controllo per attivare o disattivare l'impostazione della presentazione del preferito. Quando le impostazioni di presentazione sono attivate, il programma tenta di ricreare la presentazione prevalente al momento in cui è stato creato il preferito. Questo comporta l'attivazione del foglio corretto e l'aggiornamento della presentazione di ogni oggetto su tale foglio.

Non è possibile utilizzare questa impostazione per aggiungere informazioni sulla presentazione a un preferito creato in origine senza tali informazioni.
Creato Informazioni sulla data e sull'ora di creazione dei preferiti.
ID

Questa opzione viene utilizzata per le macro. A ogni oggetto di lavoro viene assegnato un ID. L'ID dei preferiti inizia con BM01. Gli oggetti collegati condividono lo stesso ID oggetto. Successivamente è possibile modificare questo numero ID. È quindi possibile che esista un preferito di documento e un preferito su server con lo stesso ID.

Un ID preferito può essere modificato mediante una macro in qualsiasi altra stringa attualmente non utilizzata come ID per qualunque altro preferito, foglio o oggetto di lavoro presente nel documento. La ridenominazione del preferito non ne modifica l'ID. Con l'esportazione e la successiva importazione di un preferito si crea un nuovo ID preferito. L'ID preferito può essere preceduto da un prefisso che ne descrive il tipo (documento, utente e così via).

Vedere: Interprete interno di macro

Pop-up Se sono state aggiunte informazioni al preferito, selezionando questa opzione verranno visualizzate come testo pop-up.
Testo info Se sono state aggiunte informazioni al preferito, verranno visualizzate qui.
Condividi Questa casella di controllo è disponibile solo nella pagina I miei preferiti sul Server. Selezionandola per uno dei preferiti personali sul server, si rende quest'ultimo disponibile ad altri utenti autenticati dello stesso documento server nelle rispettive pagine personali Preferiti Server Condivisi. Il preferito resterà nella pagina I miei preferiti sul Server e non apparirà nella pagina Preferiti Server Condivisi. È possibile revocare la condivisione in qualsiasi momento deselezionando la casella di controllo.

Nella parte inferiore della finestra di dialogo sono visibili alcuni pulsanti che possono essere utilizzati per eseguire determinate azioni con il preferito attualmente selezionato nell'elenco.

Seleziona Consente di visualizzare il preferito selezionato sullo schermo.
Sostituisci Consente di sostituire il preferito selezionato con le selezioni correnti. È possibile sostituire solo i preferiti creati personalmente.
Rinomina Consente di visualizzare la finestra di dialogo Rinomina preferiti, in cui è possibile specificare un nuovo nome per il preferito. È possibile assegnare un nuovo nome solo ai preferiti creati personalmente.
Rimuovi Consente di rimuovere il preferito selezionato. È possibile rimuovere solo i preferiti creati personalmente.
Cancella tutto Consente di rimuovere tutti i preferiti nel riquadro corrente della finestra di dialogo. È possibile rimuovere solo i preferiti creati personalmente.
Imposta stato Fare clic su questo pulsante per utilizzare la selezione del preferito evidenziato per impostare o ripristinare lo stato.
Modifica info Qui è possibile modificare il testo delle informazioni.
Importa Dopo avere individuato e selezionato un file di preferiti (.qbm) salvato in precedenza, viene visualizzata la finestra di dialogo Importa preferiti in cui è possibile importare i preferiti.
Esportazione Consente di visualizzare la finestra di dialogo Esporta preferiti in cui è possibile esportare i preferiti selezionati in un file di preferiti QlikView (.qbm).
Promuovi Consente di spostare il preferito selezionato di una posizione verso l'alto nell'elenco. Un'operazione equivalente consiste nel fare clic sul preferito e nel trascinarlo alla posizione dell'elenco desiderata.
Arretra Consente di spostare il preferito selezionato di una posizione verso il basso nell'elenco.
Spostare i Preferiti dell'Utente in locale sul Server Questo testo viene visualizzato solo con un documento sul server e nella scheda Preferiti utente. Facendo clic sul testo, è possibile convertire tutti i preferiti dell'utente locale in preferiti sul server, salvati in un repository del server. Si tratta di una procedura consigliata, perché i segnalibri preferiti personali sul server rimangono accessibili tramite server anche se si utilizza un computer differente o se il documento server viene rinominato. Prima di eseguire la conversione, il sistema richiede la conferma all'utente. La conversione è un'operazione che riguarda tutti gli elementi (all'interno del documento attivo) e in un senso solo.