Variabili

È possibile utilizzare variabili Qlik Sense e QlikView per personalizzare report ed email di Qlik NPrinting.

Una variabile in Qlik Sense o QlikView è un valore statico che può essere:

  • una stringa di testo
  • un numero
  • una data
  • il risultato valutato di un'espressione

Le espressioni sono identificate da un segno di uguale = all'inizio. Quando si utilizza una variabile in un'applicazione o un documento, qualsiasi modifica apportata alla variabile viene applicata ovunque la variabile sia utilizzata.

Le variabili possono contenere espressioni complesse, informazioni utente o dettagli aziendali. Ad esempio, si può avere una variabile che calcola i dati di vendita settimanali per regione. Si può utilizzare una variabile al posto di un nome di prodotto che potrebbe cambiare in futuro. Una variabile per il nome utente può essere utilizzata per personalizzare le email aziendali. Questi tipi di variabili rendono i report più coerenti e più facili da mantenere.

Procedure consigliate per le variabili utilizzate in Qlik NPrinting

Le variabili in Qlik Sense e QlikView sono spesso utilizzate in combinazione con le espansioni con simbolo del dollaro. Questo modo di procedere è indicato quando si intende usare una variabile come un segnaposto, invece di una vera variabile. Le variabili con espansioni con simbolo del dollaro funzionano sostituendo il loro "testo" con il valore statico della variabile.

Ad esempio, si supponga di avere queste due variabili in Qlik Sense o QlikView:

  • vSales definita come: Sum(Sales)
  • vSales2 definita come: =Sum(Sales)

Un'espressione come =$(vSales) può essere utilizzata in un grafico Qlik Sense come misura o in un grafico QlikView come espressione. Quando l'engine Qlik valuterà questa espressione, sostituirà il contenuto dell'espansione con simbolo del dollaro $(vSales) con il valore statico di vSales. Il valore statico di vSales è Sum(Sales). Quindi l'espressione finale valutata sarà =Sum(Sales).

Si supponga che il totale Sum(Sales) sia 1560. Se si scrive un'espressione come =$(vSales2), l'engine di Qlik la valuterà, come nel caso precedente, e sostituirà il contenuto dell'espansione con simbolo del dollaro $(vSales2) con il valore statico di vSales2. Il valore statico di vSales2 è 1560 poiché è stato definito come un'espressione. Quindi l'espressione finale valutata sarà 1560.

Ciò significa che, senza l'espansione con simbolo del dollaro, vSales è una variabile che contiene il testo di Sum(Sales).

Se si inseriscono queste espressioni come due misure diverse in un grafico Qlik Sense o in espressioni in QlikView, si avranno i risultati seguenti:

Risultati
Dim $(vSales) $(vSales2)
A 350 1560
B 470 1560
C 740 1560

Come è possibile vedere, =$(vSales) ha come risultato la somma parziale di un valore di dimensione, mentre =$(vSales2) ha come risultato la somma totale.

Qlik NPrinting prenderà sempre in considerazione il valore statico della variabile e mai la sua espansione con simbolo del dollaro. Se si vuole valutare un'espressione in una variabile che non inizia con un segno = è necessario cambiarne la definizione in QlikView o Qlik Sense. Se questo non è possibile, è necessario creare una seconda variabile che può essere definita come l'espansione con simbolo del dollaro dell'originale: vSales3 definita come =$(vSales). Se si utilizza Qlik NPrinting Designer, non è necessario creare un'altra variabile. È possibile invece utilizzare una formula per espandere la variabile originale.

Gestione errori

Gli amministratori possono impostare le azioni da eseguire se le variabili in un'email non vengono risolte.

Do the following:

  1. Nel menu principale passare ad Amministratore > Impostazioni.
  2. Fare clic sul pulsante Attività.
  3. In Errori di distribuzione email passare a Quando un'attività di pubblicazione non è in grado di risolvere un tag di una variabile. Scegliere una delle opzioni seguenti:
    • Invia l'email lasciando il tag com'è
    • Invia l'email con il tag rimosso
    • Non inviare l'e-mail
  4. Fare clic su Aggiorna.