Le variabili non si espandono prima del calcolo

Possible cause  

Potrebbe mancare il segno = all'inizio della variabile. La variabile potrebbe anche essere stata creata in Qlik Sense come espressione del grafico.

Proposed action  

L'azione proposta dipende da dove e come si utilizza la variabile.

Se è necessario valutare una variabile in un report Qlik NPrinting come:

  • un singolo valore variabile che può essere trascinato nell'editor modelli di Qlik NPrinting dall'editor delle variabili
  • un campo variabile quando si configurano i nomi dinamici

è necessario un segno = all'inizio della variabile. È possibile aggiungerlo nella vista variabili di Qlik Sense.

Se la variabile è utilizzata in un grafico di Qlik Sense come espressione del grafico, NON bisogna utilizzare = per espandere la variabile. È necessario creare una seconda variabile identica con la stessa formula ma un nome diverso.

Ad esempio:

  • VarApp1: dove sum(sales) è la definizione della variabile. Questa è la variabile originale, che resta invariata.
  • VarApp1b: dove =sum(sales) è la definizione della variabile. Questa nuova variabile può essere utilizzata insieme ai nomi dinamici di Qlik NPrinting o come singolo valore utilizzato nell'editor delle variabili all'interno dell'editor dei modelli di report di Qlik NPrinting.

È possibile utilizzare una formula nell'editor modelli di Qlik NPrinting per espandere la variabile. Tuttavia questo metodo non si applica ai nomi dinamici.