Le variabili non si espandono prima del calcolo

Possible cause  

Potrebbe mancare il segno = all'inizio della variabile.

Proposed action  

L'azione proposta dipende da dove e come si utilizza la variabile.

Qlik NPrinting, Qlik Sense e QlikView trattano le variabili allo stesso modo quando vengono utilizzate senza espansione con simbolo del dollaro. Pertanto, se è necessario utilizzare il risultato valutato della variabile, deve esserci un segno = all'inizio della definizione della variabile. Se la variabile non compare in un caso dello Scenario 2, è possibile modificarne la definizione di conseguenza. Ciò è valido per:

  • Nomi dinamici
  • Condizioni
  • Variabili nell'email
  • Variabili Qlik NPrinting Designer

L'espansione con simbolo del dollaro funziona inserendo il valore valutato di una variabile così com'è, al posto dell'espansione completa con simbolo del dollaro. Il valore di una variabile è la stringa interpretata inserita nella definizione. Potrebbe essere:

  • una stringa di testo
  • un numero (se il testo è compatibile con un formato numerico)
  • una data (se si tratta di una data)
  • il risultato valutato di un'espressione, se inizia con =.

Ciò significa che un'espressione inserita in una definizione di variabile che non inizia con un segno di uguale è in realtà testo.

Se la variabile viene utilizzata all'interno di un'espansione con simbolo del dollaro in Qlik Sense o QlikView, allora non è possibile modificarne la definizione. Questo cambierebbe il modo in cui funziona l'espansione con simbolo del dollaro: inserirebbe il valore valutato anziché il testo. In questo caso, è necessario creare una seconda variabile identica, con la stessa formula ma un nome diverso. Utilizzare questa nuova variabile come si farebbe nello Scenario 1.

Ad esempio:

  • VarApp1: dove sum(sales) è la definizione della variabile. Questa è la variabile originale, che resta invariata.
  • VarApp1b: dove =sum(sales) è la definizione della variabile. Questa nuova variabile può essere utilizzata in Qlik NPrinting nei casi descritti nello Scenario 1.

Se non si vuole definire una nuova variabile, ma è necessario usarla in Qlik NPrinting Designer, è possibile utilizzare una formula per espandere la variabile come si farebbe in Qlik Sense o QlikView. Ad esempio =$(VarApp1).

Se si è applicata una condizione a una variabile e la variabile non viene calcolata, il problema potrebbe essere la condizione. Aggiungere la variabile a un report senza la condizione ed eseguire l'attività di pubblicazione.

Nel report prodotto sarà possibile vedere quale valore viene estratto. È possibile verificare rapidamente se la variabile si risolve in una stringa o se viene in realtà calcolato un valore.