Filtri

I filtri permettono di limitare i dati. È possibile aggiungere filtri ad attività, report, oggetti e utenti. I filtri possono essere statici o dinamici.

Tipi

Di seguito sono descritti alcuni utilizzi dei filtri:

  • Attività: è possibile filtrare un'attività di pubblicazione per condividere soltanto i dati del trimestre in corso.
  • Report: è possibile filtrare un report per visualizzare soltanto le informazioni relative ai primi 5 venditori.
  • Oggetto: è possibile filtrare un grafico a torta che illustra le vendite di prodotti alimentari mostrando soltanto le vendite di frutta.
  • Utente: è possibile filtrare un gruppo di utenti per visualizzare soltanto i dati relativi alla loro ubicazione geografica.

I filtri statici sono selezionati da un elenco di valori di campi di QlikView o Qlik Sense. Per modificare i valori, è necessario modificare manualmente il filtro.

I filtri dinamici utilizzano espressioni e ricerche di QlikView o di Qlik Sense. Le espressioni devono impiegare le regole e la sintassi di QlikView o di Qlik Sense e restituire un valore singolo. Le espressioni vengono valutate e i risultati vengono usati per filtrare i dati. Le ricerche sfruttano i vari tipi di ricerca disponibili in QlikView o Qlik Sense. Non è necessario modificare i filtri dinamici per ottenere nuovi valori.

Valutazione dei filtri

I filtri vengono verificati prima della generazione di ogni report. I filtri di attività, utente e report sono controllati in base ai dati del documento. Se non sono validi, verrà visualizzato un errore che informa che i filtri non possono essere applicati alla pagina Esecuzioni attività. Questo accade prima del calcolo delle condizioni di report e prima della generazione di report. I filtri vengono applicati da Qlik NPrinting in una sequenza il cui stato iniziale non prevede selezioni in alcun campo.

Nel caso di un singolo filtro, questo viene valutato come segue:

  1. Vengono cancellate tutte le selezioni per tutti i campi, con Sostituisci valori selezionato.
  2. Vengono calcolate le espressioni per ciascun campo con valori valutati.
  3. Vengono applicate a tutti i campi le selezioni in base ai valori e alle ricerche.

Nel caso di più filtri, questi vengono valutati in questa sequenza:

  1. Tutti i filtri delle attività sono applicati uno alla volta in base al loro ordinamento.
  2. Tutti i filtri degli utenti sono applicati uno alla volta in base al loro ordinamento.
  3. Tutti i filtri dei report sono applicati uno alla volta in base al loro ordinamento.
  4. Tutti i filtri degli oggetti sono applicati uno alla volta in base al loro ordinamento.

Regole

Le regole dei filtri di Qlik NPrinting assicurano un comportamento prevedibile con un numero limitato di opzioni.

  • I valori valutati vengono calcolati per primi, così da avere valori statici da gestire.
  • I filtri non sovrascrivono necessariamente le selezioni precedenti. Non esiste una gerarchia rigida.
  • Ogni filtro viene analizzato nella sequenza: attività -> utente -> report -> oggetto.
  • I valori dei campi dei filtri in livelli diversi verranno intersecati.
  • Se l'intersezione genera un risultato vuoto, la catena del filtro diventerà non valida.
  • Non vi è limite al numero di filtri attività, report, oggetto o utente applicabili in un'app. Tuttavia, a un oggetto singolo è possibile applicare un solo filtro oggetto.
  • Se l'applicazione di un filtro genera una selezione non ammissibile, viene restituito un errore specifico: “Cannot apply filter {0} to current document data. Requested fields with evaluates are: {1}” (Impossibile applicare il filtro ai dati del documento corrente. I campi richiesti con valutazioni sono:...),

Esiste un flag specifico che consente di modificare questi comportamenti: Sostituisci valori. Questo flag, correlato a campi specifici di un filtro, consente di deselezionare le selezioni di un determinato campo a un determinato livello della catena. È anche possibile aggiungere altri valori, se necessario.

Esempi di risultati dell'applicazione di filtri

Questi esempi mostrano filtri assegnati a entità specifiche per valori diversi nello stesso campo, con Sostituisci valori selezionato o deselezionato:

Esempio 1

  • Filtro attività: Country = Italy, Spain
  • Filtro utente: -
  • Filtro report: Country = Italy, Germany
  • Filtro risultante: Country = Italy

Esempio 2

  • Filtro attività: Country = Italy, Spain
  • Filtro utente: Sostituisci valori = contrassegnato per Country
  • Filtro report: Country = Italy, Germany
  • Filtro risultante: Country = Italy, Germany

Esempio 3

  • Filtro attività: Country = Italy, Spain
  • Filtro utente: Country = Italy, Germany
  • Filtro report: Sostituisci valori = contrassegnato per Country
  • Filtro risultante: Country = tutti i paesi

Esempio 4

  • Filtro attività: Country = Italy
  • Filtro utente: -
  • Filtro report: Country = Germany
  • Filtro risultante: vuoto

Esempio 5

  • Filtro attività: Country = Italy
  • Filtro utente: Sostituisci valori = Vero per Country
  • Filtro report: Country = Germany
  • Filtro risultante: Germany

Selezione dei valori

Nel menu a discesa Valori, è possibile selezionare le seguenti opzioni:

  • Il valore è: utilizzare questa opzione per selezionare una stringa. Ad esempio, per selezionare USA nel campo Country.
  • Il valore numerico è: in QlikView e Qlik Sense, tutti i valori dei campi sono potenzialmente valori duali. Un valore di un campo può avere sia un valore testuale sia un valore numerico. Ad esempio, una data può avere il valore numerico 40908 e la rappresentazione testuale '2011-12-31". Utilizzare questa opzione per selezionare un valore numerico.
  • Valuta valore: utilizzare questa opzione per immettere un'espressione che deve essere valutata. Deve restituire un valore singolo.
  • Ricerca avanzata: utilizzare questa opzione se si desidera selezionare valori utilizzando una ricerca avanzata di QlikView o Qlik Sense.

Se a destra viene visualizzata la notifica Interamente in cache, significa che la cache di Qlik NPrinting contiene tutti i valori di un campo. Ciò significa che, quando si inizia a digitare nella finestra di dialogo Valori, Qlik NPrinting ricerca tutti i valori che corrispondono alla stringa digitata.

La cache di Qlik NPrinting memorizza solo i primi 1.000 valori dei campi di QlikView quando sono presenti molti valori distinti. In questo caso, l'etichetta verde Interamente in cache non viene visualizzata. Sarà invece visualizzato un pulsante Cerca a destra del campo del valore. Digitare la stringa o parte della stringa da trovare. Fare clic su Cerca per forzare Qlik NPrinting a cercare la stringa nel documento QlikView connesso. Quando sono presenti molti valori distinti, è necessario immettere manualmente l'intero valore da filtrare.

Creazione di filtri statici

Procedere come segue:

  1. Selezionare App e quindi selezionare Filtri.
  2. Fare clic su Crea filtro.
  3. Immettere un nome per il filtro.
  4. Selezionare un'app dall'elenco a discesa App.
  5. Fare clic su Crea per creare il report.
  6. Fare clic su Campi nel menu dei filtri.
  7. Fare clic su Aggiungi campo.
  8. Sotto Connessione selezionare la connessione creata.
  9. Sotto Nome selezionare il nome di un campo.

  10. È possibile scegliere Sostituisci valori: se si seleziona questa casella di controllo, tutte le selezioni applicate da altri filtri allo stesso campo saranno rimosse e sostituite dai valori del campo impostato nel filtro corrente. Se Sostituisci valori non è selezionato, verrà creato un nuovo filtro con l'intersezione dei valori del campo di diversi filtri applicati al campo selezionato.

    Nota: È possibile eliminare tutte le selezioni in un campo creando un filtro con valori vuoti per il campo stesso e selezionando la casella di controllo Sostituisci valori.

Aggiunta di valori a un campo

Procedere come segue:

  1. Scegliere un tipo di valore dall'elenco a discesa:
    • Il valore è
    • Il valore numerico è
    • Valuta valore
    • Ricerca avanzata
  2. A seconda del tipo di valore, è possibile scegliere da un elenco, iniziare a digitare una stringa o digitare un'espressione. Vedere: Selezione dei valori
  3. Se si desidera aggiungere un secondo valore, fare clic su Aggiungi valore.

    Verrà visualizzata una nuova riga vuota.

  4. Aggiungere il secondo valore.
  5. Fare clic su Crea.

Creazione di un filtro dinamico con valori valutati

È possibile utilizzare le espressioni di QlikView e Qlik Sense per calcolare i valori da usare nei filtri. Ogni espressione deve restituire un valore singolo e utilizzare la sintassi di QlikView o Qlik Sense. Ad esempio, è possibile utilizzare un'espressione per calcolare il valore dell'anno precedente e confrontarlo con il campo Year in un filtro.

Procedere come segue:

  1. Creare un nuovo Filtro.
  2. Passare all'area Valori e selezionare Valuta valore dal menu a discesa.

    Questa opzione invia l'espressione a QlikView o Qlik Sense, che valuterà il risultato e lo restituirà per l'utilizzo nel filtro.

  3. Immettere un'espressione nella casella Valore.

    Ad esempio, per recuperare il valore dell'anno passato, immettere =Year(now())-1.

  4. Fare clic su Aggiungi valore per aggiungere un'altra espressione. L'aggiunta di più valori allo stesso campo crea un'associazione "OR" logica. Il filtro manterrà i dati che corrispondono a uno o a entrambi i valori.
  5. Fare clic su Crea.

Creazione di un filtro dinamico con ricerca avanzata

La ricerca avanzata di QlikView e Qlik Sense consente di selezionare un set di valori da utilizzare nei filtri.

Sono supportati vari tipi di ricerca avanzata:

  • Testo: verranno selezionati tutti i valori che corrispondono esattamente al testo indicato.
  • Carattere jolly: in una ricerca di testo possono essere usati i caratteri jolly *, ? e ^.
    • *: segnaposto per 0 o più caratteri non definiti.
    • ?: segnaposto per un singolo carattere non definito.
    • ^: segnaposto per specificare che il carattere successivo è l'inizio di una parola.
  • Numero: se una ricerca inizia con < o >, sarà valutata come ricerca numerica
  • Espressione: se una ricerca inizia con =, sarà valutata come ricerca tramite espressione. Il risultato dell'espressione viene interpretato come un valore booleano:
    • 0=false
    • Qualsiasi altro valore=true

Se non viene utilizzata l'opzione Sostituisci valori, i risultati della ricerca avanzata vengono intersecati con i valori selezionati nel campo in filtri precedenti. Il set di valori generati da una ricerca tramite espressione dipende dalle selezioni correnti, in modo analogo a come vengono calcolati i valori valutati. Se si desidera ignorare le selezioni correnti in un'app o un documento, procedere come illustrato negli argomenti seguenti:

Alcuni tipi di ricerca dinamica non sono supportati. Le seguenti ricerche possono restituire risultati non previsti:

  • Normali: ricerche di corrispondenze tra il testo immesso e l'inizio di una parola in un valore di campo. Si otterranno risultati più accurati usando una ricerca con caratteri jolly: *^testo da cercare*.
  • Fuzzy: ricerche che iniziano con ~. Con una ricerca fuzzy in QlikView e Qlik Sense, verrà selezionato il primo valore nell'elenco visualizzato sullo schermo. In Qlik NPrinting verrà selezionato ogni valore nell'elenco.
  • Composte: ricerche in cui il testo da cercare è racchiuso tra ( ) e vengono utilizzati operatori come |, & e ^ per associare altri tipi di ricerca.

Procedere come segue:

  1. Creare un nuovo filtro.
  2. Passare all'area Valori e selezionare Ricerca avanzata dal menu a discesa.

    Verrà eseguita una ricerca nel campo selezionato in QlikView e Qlik Sense e il risultato sarà utilizzato nel filtro.

  3. Immettere una delle ricerche supportate nella casella Valore.

    Ad esempio, per cercare dati di ogni anno escluso l'anno corrente, immettere =Year<Year(now()).

  4. Fare clic su Aggiungi valore per aggiungere un'altra ricerca avanzata. L'aggiunta di più valori allo stesso campo crea un'associazione "OR" logica. Il filtro manterrà i dati che corrispondono a uno o a entrambi i valori.
  5. Fare clic su Crea.

Aggiunta di filtri a un nuovo report

È necessario creare i filtri prima di aggiungerli a report, attività, oggetti o utenti. Non è possibile creare un nuovo filtro all'interno di un'altra entità.

Procedere come segue:

  1. Creare un nuovo report o aprirne uno esistente.
  2. Fare clic su Filtri nel menu principale.
  3. Selezionare i filtri desiderati da Voci disponibili.
  4. Fare clic su Next per spostare i filtri nella colonna Voci selezionate.
  5. Fare clic su Aggiungi filtri.

Applicazione di un filtro a un oggetto

I filtri oggetto sono utili quando si desidera filtrare una tabella o un'immagine specifiche. Ad esempio, se si ha un report senza filtri, ma si desidera aggiungere una tabella che visualizzi solo le vendite dell'ultimo anno, è possibile applicare un filtro oggetto.

Gli oggetti possono avere un solo filtro. Se è necessario aggiungere un filtro complesso a un oggetto, è necessario creare un filtro unico prima di modificare il modello di report.

Procedere come segue:

  1. Nella schermata Report fare clic sul report.
  2. Fare clic su Modifica modello per aprire l'Editor modelli di Qlik NPrinting Designer.
  3. Nel riquadro a sinistra fare clic con il pulsante destro del mouse sul tipo di oggetto che si desidera filtrare, quindi selezionare Aggiungi oggetti.

    È possibile filtrare tabelle e immagini.

  4. Si aprirà una nuova finestra. Selezionare l'oggetto che si desidera filtrare, quindi fare clic su OK.
  5. Trascinare il nuovo oggetto dal riquadro sinistro nel modello di report.
  6. Nel riquadro Proprietà selezionare Filtri e fare clic su ¥.
  7. Si aprirà una nuova finestra. Selezionare il filtro che si desidera utilizzare, quindi fare clic su OK.
    Nota: Se si seleziona involontariamente il filtro sbagliato, è possibile fare clic sull'icona della gomma accanto a ¥ per rimuovere tutti i filtri da un oggetto.
  8. Fare clic su Anteprima.

    L'oggetto report mostrerà soltanto le informazioni relative al filtro.

Importazione di filtri oggetto associati a utenti

I filtri oggetto associati a utenti non vengono inclusi automaticamente in Qlik NPrinting Designer, per motivi di prestazioni. L'importazione di tutti i filtri associati a migliaia di utenti richiederebbe molto tempo e potrebbe provocare il blocco di Qlik NPrinting.

È possibile modificare tale comportamento modificando il file webengine.config.

Procedere come segue:

  1. Aprire il file webengine.config.
  2. Rimuovere il commento dalla riga <!-<add key="include-user-filters" />->.
  3. Chiudere e riaprire Qlik NPrinting Designer.
  4. In tal modo, nell'elenco dei filtri saranno caricati tutti i filtri memorizzati nel repository.

    L'operazione potrebbe richiedere molto tempo, a seconda del numero di filtri memorizzati.

Se non si desidera modificate il file webengine.config, è possibile importare manualmente uno specifico filtro utente. È possibile procedere in due modi:

  • Rimuovere l'associazione dei filtri da tutti gli utenti.
  • Creare un nuovo filtro non collegato ad alcun utente con gli stessi campi e valori.

Configurazione del comportamento dei report

È possibile configurare il modo in cui un report gestisce gli errori dei filtri oggetto per i grafici e le tabelle dei modelli. Aprire il report, scorrere verso il basso fino a Gestione errori e selezionare una di queste due opzioni:

  • Genera report. Il contenuto non valido verrà sostituito da immagini segnaposto.

    I grafici non validi verranno sostituiti da immagini segnaposto con uno sfondo grigio e un testo nero sovrapposto con il messaggio "Selezioni non valide". Queste immagini sono ridimensionate in base alle impostazioni di dimensione massima nel modello di report. Le tabelle non valide vengono sostituite con tabelle vuote senza testo sovrapposto.

  • Non generare report. Il report non verrà generato finché il problema non sarà risolto.

    L'intero report non verrà generato. Gli utenti non saranno in grado di vederlo.

In Qlik NPrinting April 2018 e versioni successive, il comportamento predefinito per i nuovi report è quello di aggiungere immagini segnaposto. Se si utilizza Qlik NPrinting February 2018 o versioni precedenti e si effettua l'aggiornamento a una versione più recente, i report manterranno il comportamento precedente in caso di errore, ossia non verranno generati.

Configurazione di contenuto vuoto

Il contenuto vuoto viene visualizzato come immagini segnaposto con un testo nero sovrapposto con il messaggio "Selezioni non valide". Questo testo sovrapposto può essere modificato.

Procedere come segue:

  1. Aprire il file di configurazione scheduler.config.
  2. Trovare il tag "empty-content-text". Rimuovere il commento da questa riga e modificare il valore.
  3. Riavviare Qlik NPrinting scheduler service.

La modifica verrà applicata a tutte le immagini segnaposto che indicano contenuto vuoto.

Risoluzione dei problemi

La cartella contenente i miei report eseguiti come ciclo mostra report con l'etichetta NON RIUSCITO

Possible cause  

I report contengono filtri incompatibili.

Proposed action  

Controllare i filtri associati al report. Si supponga, ad esempio, di avere 2 filtri:

  • Il primo contiene → Year: 2012, 2013
  • Il secondo contiene → Year: 2014

Se si utilizzano entrambi i filtri, l'intersezione tra i filtri produrrà un set vuoto.

I report non vengono generati

Possible cause  

I report utilizzano la stessa dimensione nella gerarchia di filtro attività, utente, report e oggetto.

Proposed action  

Modificare o rimuovere i filtri che utilizzano la stessa dimensione.