Importazione degli utenti

È possibile importare utenti con filtri e gruppi correlati da file Excel, sorgenti LDAP o una combinazione di entrambi.

Sintassi di importazione nei documenti di Excel

È necessario creare un file Excel con i seguenti nomi esatti nei fogli di lavoro e nelle colonne. È possibile riordinare o rimuovere colonne. Non è possibile riordinare o rimuovere fogli di lavoro.

Se si desidera disporre di un file Excel con utenti campione per scopi di test: visitare File di esempio, scaricare Examples.zip e aprire Recipients.xls.

Sintassi di importazione di filtri

Il primo foglio di lavoro contiene le definizioni dei filtri. Se un valore o una formula contiene virgole, utilizzare le virgolette doppie come delimitatori. Ad esempio: [SalemanName]={"Jeremy Martinson, Jr.", Tom Lindwall}.

Filtri
Proprietà Descrizione Esempio
Nome Nome del filtro. Vendite trimestrali
Descrizione Scopo del filtro. (Opzionale) Vendite del trimestre.corrente.
App Nome dell'app associata al filtro. L'app deve esistere sul server. SalesDemoApp
Abilitata Se si desidera creare un filtro attivo, impostare su Vero. Impostare su Falso per creare un filtro inattivo che verrà ignorato durante la generazione dei report. Vero
Connessione Nome della connessione. Specificando questa opzione, è possibile creare filtri diversi in base a campi con lo stesso nome di connessioni diverse nella stessa app. La connessione deve esistere sul server. SalesDemoConnection
Valori Utilizzare per filtrare i valori stringa. Elencarli nel formato [nome campo]={value1,value2,...}. Per aggiungere valori realativi a più campi, separarli con una virgola. [Country]={Italy,Germany,Spain}, [CategoryName]={Babywear, Men´s Wear, Women's Wear}
Valori numerici Utilizzare per filtrare i valori numerici. Elencarli nel formato [nome campo]={value1,value2,...}. CategoryID={1.0,"5",8.2}
Formule Utilizzare per calcolare i valori da filtrare utilizzando le formule di QlikView. Elencarli nel formato [nome campo]={formula1,formula2,...}. Year={Year(now()), Year(now())-1,Year(now())-2}

Sintassi di importazione di utenti

Il secondo foglio di lavoro contiene le definizioni utente.

Utenti
Proprietà Descrizione Esempio
E-mail Indirizzo email univoco dell'utente, che verrà utilizzato per effettuare l'accesso. john_brown@qlik.com
Nome utente Nome utente univoco visualizzato nell'interfaccia per identificare l'utente.

Se si importa un utente con lo stesso nome di un utente esistente, l'utente importato sovrascriverà quello esistente. Se si importa un utente con lo stesso nome di un'entità esistente (gruppo, ruolo) diversa da un utente, verrà visualizzato un messaggio di errore. Lo stesso errore si verifica quando si importa un gruppo con lo stesso nome di un utente esistente.

John Brown
Password Password utilizzata dall'utente per accedere a Qlik NPrinting. testpass
Account dominio Account dominio univoco assegnato all'utente. (Opzionale)

È necessario che un utente disponga di un account di dominio associato per utilizzare le seguenti funzioni:

  • Ricezione di report nell'hub di Qlik Sense.
  • Creazione di report di On-Demand in QlikView.

    L'account di Active Directory di Windows dell'utente deve essere associato all'account di dominio.

JohnBrown33
Abilitata Se si desidera creare un utente attivo, impostare su Vero. Impostare su Falso per creare un utente inattivo che verrà ignorato durante la generazione dei report. Vero
Fuso orario La pubblicazione del report è pianificata in base al fuso orario dell'utente. È necessario digitare il nome visualizzato nell'interfaccia di Qlik NPrinting. Europe/Rome
Impostazioni locali La lingua di visualizzazione di Qlik NPrinting. Sono disponibili otto opzioni: En (Inglese), Es (Spagnolo), Fr (Francese), De (Tedesco), Pt (Portoghese), Ja (Giapponese), It (Italiano), Zh (Cinese semplificato). It
Descrizione Descrizione dell'utente. (Opzionale) Account manager, Vicenza.
Nickname Nickname dell'utente. (Opzionale) ARossi
Titolo Titolo dell'utente. (Opzionale) Sig.
Azienda Azienda dell'utente. (Opzionale) Qlik
Mansione Mansione dell'utente. (Opzionale) Account Manager
Reparto Reparto dell'utente. (Opzionale) Sales
Ufficio Ufficio dell'utente. (Opzionale) 1° piano, Vicenza
Cartella Cartella di destinazione del report a cui l'utente può accedere. (Opzionale) C:\QlikReportingTraining\Output\
Sottocartella Sottocartella di destinazione del report che l'utente può valutare. (Opzionale) John Brown
Password lettura Password necessaria per aprire i report. L'autenticazione delle credenziali sarà disabilitata per questo utente se non viene specificata una password. (Opzionale) password33
Password scrittura Password necessaria per modificare i report. L'autenticazione delle credenziali sarà disabilitata per questo utente se non viene specificata una password. (Opzionale) password44
Filtri Elenco dei filtri a cui l'utente può accedere, separati da virgole. (Opzionale) Vendite trimestrali
Gruppi Elenco di gruppi di cui l'utente fa parte, separati da virgole. (Opzionale) Marketing Team, Sales Team
Ruoli Elenco dei ruoli di sicurezza dell'utente, separati da virgole. (Opzionale) Sviluppatore, Amministratore

Limitazioni

Durante l'importazione degli utenti, si applicano alcune limitazioni:

  • Se i gruppi, i ruoli o i filtri aggiunti alla riga non esistono, verranno ignorati.
  • Se il nome di un filtro, utente o ruolo contiene virgole, utilizzare le virgolette doppie come delimitatori. Esempio: "Jeremy Martinson, Jr."

  • Se il nome di un filtro, utente o ruolo contiene virgolette doppie o spazi iniziali/finali, è necessario iniziare e terminare la stringa con virgolette doppie. I caratteri di virgolette doppie devono essere inseriti due volte per distinguerle dalle virgolette di escape.

    Esempio:

    • [Country]={" Italy, France ", "Germany",Spain} => " Italy, France ","Germany","Spain"
    • [Country]={"""Italy"""} => ""Italy""
  • Per poter importare un campo con spazi iniziali/finali, è necessario aggiungere una parentesi quadra iniziale e una parentesi quadra finale alla stringa.

    Esempio: [ Country ]={Italy}, CountryBorn ={Italy} => " Country "={Italy}, "CountryBorn"={Italy}

  • Non è possibile inserire "[", "]" e "=" come nomi di campo o "{", "}" come valori di campo.

  • È possibile eliminare campi di filtri esistenti aggiungendo campi (valori, valori numerici o colonne di formule) con un nome valido e un elenco di valori vuoto. La casella di controllo Aggiorna i filtri se modificati deve essere selezionata.

    Esempio:

    • [Country] => input ignorato
    • [Country]={} => campo di filtro con nome Country rimosso

Sintassi di importazione di gruppi

Il terzo foglio di lavoro contiene le definizioni dei gruppi.

Gruppi
Proprietà Descrizione Esempio
Nome Nome del gruppo. Marketing Team
Descrizione Scopo del gruppo. (Opzionale) Global Marketing Team
Abilitata Se si desidera creare un gruppo attivo, impostare su Vero. Impostare su Falso per creare un gruppo inattivo che verrà ignorato durante la generazione dei report. Vero

Sintassi di importazione nelle sorgenti di LDAP

Sintassi connessione

Connessione
Proprietà Descrizione Valore predefinito
Percorso di connessione URI utilizzato per stabilire la connessione il server della directory. Per supportare SSL, specificare il protocollo come LDAPS. Al momento, per Active Directory è supportato solo LDAPS. È possibile aggiungere un nome distinto (DN) per modificare il contenitore iniziale: ldap[s]://[indirizzo server[:porta]/][dn] ldap://company.domain.com
Nome utente ID utente utilizzato per stabilire la connessione il server della directory. Se non specificato, per accedere al server della directory viene utilizzato l'utente che esegue il repository. (Opzionale) -
Password Password dell'utente. (Opzionale) -

Nome directory utente

Nome dell'istanza di UDC (da confrontare con il nome di dominio di un Active Directory). Se il campo viene lasciato vuoto, verrà compilato con il nome di dominio corretto nei server di Active Directory o con il primo componente DC del nome distinto. -

Sintassi attributi voce

Attributi voce
Proprietà Descrizione Valore predefinito

Tipo

I tipi che è possibile importare sono i seguenti: utenti, gruppi e ruoli. objectClass
Identificazione utente

Valore dell'attributo della voce di directory che identifica un utente. Un valore che può presumere l'attributo specificato dall'opzione Tipo.

inetOrgPerson
Identificazione gruppo Valore dell'attributo della voce di directory che identifica un gruppo. Un valore che può presumere l'attributo specificato dall'opzione Tipo. group
Identificazione ruolo Valore dell'attributo della voce di directory che identifica un ruolo. Un valore che può presumere l'attributo specificato dall'opzione Tipo. group
Nome account Attributo che specifica il nome univoco utilizzato dall'utente per accedere. sAMAccountName
E-mail Nome dell'attributo che trattiene le email di una voce di directory (utente). mail
Nome visualizzato Attributo che trattiene il nome completo di una voce di directory (utente, gruppo, ruolo). name
Gruppo di appartenenza

Attributo che indica i gruppi diretti a cui una voce di directory appartiene. L'appartenenza ai gruppi indiretti viene risolta durante la sincronizzazione degli utenti.

memberOf
Entità membri della directory

Nome dell'attributo che trattiene un riferimento ai membri diretti di questa voce di directory.

member
Ruolo di appartenenza Attributo che indica i ruoli di sicurezza diretti trattenuti da una voce di directory. I ruoli di sicurezza indiretti vengono risolti durante la sincronizzazione degli utenti. memberOf

Sintassi avanzata

Avanzate
Proprietà Descrizione Valore predefinito
Timeout (secondi) Timeout della lettura dei dati dalla sorgente dati. 240
Dimensioni pagina della ricerca

Determines the number of posts retrieved when reading data from the data source.

Suggerimento: If the user synchronization is unsuccessful, try setting the value to '0' (zero).

2000

Percorso gruppi alternativo Nome distinto per l'utilizzo di un'altra voce di directory come punto iniziale per la ricerca dei gruppi. -
Percorso ruoli alternativo Nome distinto per l'utilizzo di un'altra voce di directory come punto iniziale per la ricerca dei ruoli. -
Filtri utenti aggiuntivi Query di LDAP utilizzata per recuperare gli utenti nella directory. -
Filtri gruppi aggiuntivi Query di LDAP utilizzata per recuperare i gruppi nella directory. -
Filtri ruoli aggiuntivi Query di LDAP utilizzata per recuperare i ruoli nella directory. -

Unione dei dati sorgente di importazione

Il criterio di unione fa riferimento alle regole da applicare quando si uniscono dati da un passaggio di importazione con i risultati dei passaggi precedenti. La sincronizzazione nel repository di Qlik NPrinting dei risultati dell'unione dei dati sorgente di importazione non utilizza un criterio di unione. Sono basati sulle impostazioni delle attività di importazione. Vedere: Creazione di un'attività di importazione.

Chiave di unione utenti

Specifica il campo utente utilizzato per identificare quando un utente recuperato da sorgenti di importazione fa riferimento a un utente esistente. L'algoritmo utilizzato per unire i dati utente è basato sui criteri di unione di entità e associazioni. Per abbinare le entità importate al repository di Qlik NPrinting, viene sempre utilizzato il Nome utente, quindi questa unione non viene presa in considerazione.

Criteri di unione entità

Specifica l'algoritmo utilizzato per unire i dati recuperati da diverse sorgenti di importazione che fanno riferimento alla stessa entità (utente, gruppo o filtro). Non viene applicato ai campi che mappano un'associazione a un'altra entità (filtri utenti, ruoli e gruppi, campi di filtri).

I valori supportati sono Sovrascrivi, Aggiorna mancanti e Ignora. I dati recuperati da una sorgente di importazione precedente sono i seguenti:

  • Sovrascrivi: rimossi e sostituiti dall'importazione più recente. Le colonne esistenti in un passaggio precedente, ma non nell'ultimo passaggio, non vengono modificate.
  • Aggiorna mancanti: ignorati, ad eccezione dei valori non presenti nelle attività di importazione precedenti, che vengono aggiunte.
  • Ignora: ignorati.

Criteri di unione associazioni

Specifica l'algoritmo utilizzato per unire i dati recuperati da diverse sorgenti di importazione che fanno riferimento alla stessa entità (utente, gruppo o filtro). Viene applicato ai campi che mappano un'associazione a un'altra entità (filtri utenti, ruoli e gruppi, campi di filtri).

I valori supportati sono Sovrascrivi, Unisci e Ignora. Le entità recuperate dai passaggi di importazione precedenti sono le seguenti:

  • Sovrascrivi: rimosse e sostituite dall'importazione più recente. Le colonne esistenti in un passaggio precedente, ma non nell'ultimo passaggio, non vengono modificate.
  • Unisci: unite.
  • Ignora: ignorate.

Assegnazione di diritti di importazione a un ruolo di sicurezza

Per importare utenti, è necessario accedere alla Qlik NPrinting web console come utente che dispone dei diritti Attività di importazione in almeno un ruolo di sicurezza. Gli utenti con un ruolo di Amministratore dispongono dei diritti Attività di importazione. Se si applica il ruolo di Administrator (Amministratore) a un utente, quest'ultimo disporrà anche di tutti gli altri privilegi amministrativi.

È inoltre possibile assegnare diritti di importazione a un ruolo di sicurezza, senza concedere autorizzazioni amministrative.

Procedere come segue:

  1. Accedere alla Qlik NPrinting web console come utente con il ruolo di sicurezza Administrator (Amministratore).
  2. Nel menu principale di Qlik NPrinting, fare clic sul menu a discesa Sistema.
  3. Fare clic su Ruoli di sicurezza.
  4. Fare clic sul ruolo a cui si desidera concedere i diritti Attività di importazione.
  5. Fare clic sulla scheda App.
  6. Scorrere fino alle caselle di controllo dei diritti Attività di importazione.
  7. Selezionare la casella di controllo a sinistra di Attività di importazione per assegnare tutti i diritti delle attività di importazione al ruolo.

    È possibile scegliere inoltre solo i diritti specifici selezionando le caselle di controllo appropriate.

  8. Fare clic su Salva.

Creazione di un'attività di importazione

Procedere come segue:

  1. Nel menu principale di Qlik NPrinting, selezionare Attività, quindi selezionare Attività di importazione.
  2. Fare clic su Crea attività di importazione.
  3. Immettere il Nome dell'attività. Ad esempio: Import Users.

  4. Verificare che la casella di controllo Abilitato sia selezionata. In caso contrario, l'attività verrà ignorata da Qlik NPrinting Engine.
  5. In Sorgenti, fare clic su Aggiungi sorgente. Nel menu a discesa selezionare Importa da Excel o Importa da LDAP.
  6. I passaggi successivi variano in base al tipo di sorgente:
    1. Excel: Aggiungere il Percorso file di importazione (sul server) del Qlik NPrinting Server in cui è salvato il file Excel. Ad esempio: C:\ProgramData\NPrinting\Imports\NP_Web_Imports.xlsx. Questo non è il percorso file del computer locale. Vedere: Sintassi di importazione nei documenti di Excel.
    2. LDAP: Aggiungere il Percorso di connessione della sorgente LDAP.

      È possibile compilare gli altri campi secondo necessità. Vedere: Sintassi di importazione nelle sorgenti di LDAP.

  7. Verificare che la casella di controllo Abilitato sia selezionata. In caso contrario, la sorgente verrà ignorata da Qlik NPrinting Engine.
  8. Fare clic su Aggiungi sorgente per aggiungere un'altra sorgente.
  9. Fare clic su Deletea destra per eliminare una sorgente. Fare clic su Duplicate per duplicarla.
  10. In Impostazioni, selezionare le caselle di controllo che consentono di specificare le modalità di gestione dei conflitti di unione:
    • Crea utenti se non presenti
    • Aggiorna gli utenti se modificati
    • Rimuovi utenti non presenti nelle ultime sorgenti di importazione

      Verranno rimossi soltanto gli utenti aggiunti in un'esecuzione precedente della stessa importazione. Gli altri utenti, ad esempio quelli aggiunti manualmente, non verranno rimossi.

    • Sostituisci associazioni utente esistenti (filtri, ruoli e gruppi)

      Le associazioni utente esistenti verranno rimosse se non sono presenti nel file di importazione. Verranno sostituite con le associazioni in un nuovo file.

    • Rimuovi gruppi non presenti nelle ultime sorgenti di importazione

      Verranno rimossi soltanto i gruppi aggiunti in un'esecuzione precedente della stessa importazione. Gli altri gruppi, ad esempio quelli aggiunti manualmente, non verranno rimossi.

    • Crea filtri se non presenti
    • Aggiorna i filtri se modificati
    • Rimuovi filtri non presenti nelle ultime sorgenti di importazione

      Verranno rimossi i filtri aggiunti in un'esecuzione precedente della stessa importazione. Gli altri filtri, ad esempio quelli aggiunti manualmente, non verranno rimossi.

    • Sostituisci campi di filtro esistenti

      I campi di filtro esistenti non inclusi nel file di importazione verranno eliminati. Verranno sostituiti da campi di filtro dal file di importazione.

  11. Fare clic su Crea.

Esecuzione dell'attività di importazione

La barra verde visualizzata sulla parte superiore del modulo indica che l'attività è stata creata correttamente. Sono disponibili diverse modalità per l'esecuzione dell'attività.

Effettuare una delle seguenti operazioni:

  • Fare clic su Esegui ora per importare subito utenti, filtri e gruppi.
  • Fare clic su Prova ora per verificare l'attività. Viene eseguita un'importazione fittizia e viene generato un file .txt con i risultati. In questo modo, è possibile verificare l'eventuale presenza di conflitti di unione prima di eseguire un'importazione.
  • Fare clic sul pulsante Trigger per pianificare l'esecuzione dell'attività. Vedere: Creazione di una pianificazione della distribuzione.

    NPrinting import task successfully created

Verifica dello stato dell'attività

Nella pagina principale di Attività di importazione filtri e destinatari, è possibile visualizzare lo stato delle attività di importazione.

  • Ultima esecuzione: mostra la data e l'ora dell'ultima esecuzione.
  • Stato dell'ultima esecuzione: se un'attività è stata eseguita correttamente, verrà mostrata come Completata. In caso contrario, verrà mostrata come Non riuscita.
  • Avanzamento ultima esecuzione: mostra l'avanzamento di un'attività attiva.
  • Log ultima importazione: fare clic sul link Download per visualizzare gli ultimi registri associati all'attività.

    Se durante l'importazione si verifica un errore, nel file di registro verrà visualizzato un messaggio di errore nella lingua corrente impostata per il computer in cui è stata eseguita l'importazione. Al primo errore che si verifica, l'importazione si interromperà e verranno annullate tutte le modifiche dell'intera importazione. Il download del file di registro contiene una riga di registro per ogni azione di importazione. I registri di esecuzione delle attività contengono solo i registri principali, ad esempio errori e informazioni sull'avanzamento.

  • Abilitata: se questa casella di controllo non è selezionata, l'attività verrà ignorata da Qlik NPrinting Engine.
  • Azioni: Fare clic sul pulsante Settings per modificare, eliminare, eseguire o verificare l'attività.

Per visualizzare i nuovi utenti creati in seguito all'importazione, accedere alla pagina Utenti. È possibile verificare che siano stati creati i file associati aprendo la scheda Filtri.

See also: