Nome file dinamico dei report

L'utilizzo di nomi descrittivi per i report aiuta gli utenti ad accedere rapidamente alle informazioni di cui hanno bisogno. La funzionalità di denominazione dinamica dei report consente di impostare protocolli standard per l'assegnazione di nomi con elementi statici e variabili. Elementi variabili sono ad esempio i valori di data e ora, i dati dell'utente e i valori delle variabili di QlikView e Qlik Sense.

Ad esempio, un report delle vendite può avere l'elemento statico SalesReport e gli elementi variabili “date” e “top-selling product”. Potrebbe essere pubblicato in NewsStand con il nome: SalesReportNovember252017Pacifiers.xlsx.

È anche possibile aggiungere campi personalizzati. Questa possibilità è utile per aggiungere ai nomi dei report informazioni come dati aziendali, codici numerici o trattini.

Nota: A causa di limitazioni del file system di Windows, non è possibile allegare file con nomi più lunghi di 255 caratteri a email di Qlik NPrinting. Se si allega un file con un nome troppo lungo, i destinatari vedranno un messaggio contenente i report che non sono stati generati. Il messaggio di errore seguente viene aggiunto ai registri di Qlik NPrinting: "Path with value name is exceeding windows limitations, the fully qualified file name must be less than 260 characters." (Percorso con nome eccedente le limitazioni di Windows. Il nome completo del file deve contenere meno di 260 caratteri.)

Abilitazione dei nomi dinamici

  1. Selezionare Report nel menu principale di Qlik NPrinting, quindi fare clic su Crea report.
  2. Inserire le informazioni per il report che si desidera creare nei campi Titolo, Descrizione, Tipo e App.
  3. Selezionare la casella di controllo Abilita nome file dinamico.
  4. Verrà visualizzata la sezione Nome file dinamico. In questa sezione è possibile aggiungere o eliminare dal nome del report elementi diversi. Questi elementi sono visualizzati come campi che possono essere riordinati utilizzando i cursori di ordinamento a destra.
  5. Una volta terminato di aggiungere elementi al nome del report, fare clic su Crea per creare il report.

Elementi del nome file dinamico

Selezionare l'elemento che si desidera utilizzare dall'elenco a discesa nel primo campo della sezione Nome file dinamico. Sono disponibili i seguenti elementi:

Personalizzato Testo personalizzato conforme agli standard di nomi di file di Windows. Inserire il testo desiderato nel secondo campo.
Data Data in cui viene generato il report. Il formato della data può essere selezionato dall'elenco a discesa nel secondo campo.
Ora Ora del giorno in cui viene generato il report. Il formato dell'ora può essere selezionato dall'elenco a discesa nel secondo campo.
Nome report Il Nome descrittivo dato al report quando si aggiunge il report in un'Attività di pubblicazione. Il valore predefinito è il Titolo del report, ma può essere cambiato nel campo Nome amichevole.
Nome utente Il Nome utente dell'utente che crea il report. Derivato dai dettagli dell'utente. La variabile è visualizzata nel secondo campo.
Azienda utente L'Azienda dell'utente che crea il report. Derivato dai dettagli dell'utente. La variabile è visualizzata nel secondo campo.
Reparto utente Il Reparto dell'utente che crea il report. Derivato dai dettagli dell'utente. La variabile è visualizzata nel secondo campo.
Ufficio utente L'Ufficio dell'utente che crea il report. Derivato dai dettagli dell'utente. La variabile è visualizzata nel secondo campo.
Variabile Qlik Selezionare la variabile desiderata dall'elenco a discesa nel secondo campo. Le variabili disponibili dipendono dall'app scelta per il report.

Il nome completo del report verrà visualizzato nel campo Anteprima nella parte inferiore della sezione Nome file dinamico. I valori delle variabili sono rappresentati dal nome della variabile.