Descrizione delle funzioni di PixelPerfect

PixelPerfect è la soluzione di Qlik NPrinting che permette di creare report dall'aspetto impeccabile a partire da dati di QlikView o Qlik Sense e di esportarli nel formato PDF. PixelPerfect è un'implementazione della creazione di report a banda, che offre un controllo a livello di pixel su presentazione e aspetto dei report. È possibile ad esempio impostare dimensioni del carattere, colore, posizionamento e dimensioni dell'immagine, tipi di grafici, opzioni e molto altro.

Descrizione delle funzioni

Editor modelli

L'editor modelli PixelPerfect può essere utilizzato per progettare modelli strutturati. Nella vista ad albero Field , è possibile trascinare immagini, celle, variabili e formule.

È anche possibile aggiungere livelli per creare tabelle o ripetere un segmento del report per ogni valore del campo o della tabella utilizzata come livello. I livelli possono essere nidificati l'uno nell'altro per creare una vista gerarchica.

È possibile configurare l'aspetto e il comportamento di ogni oggetto utilizzandone le proprietà. Queste vanno immesse nel pannello Property Grid situato nella parte inferiore dell'editor.

Livello

Per aggiungere livelli, procedere come segue:

  1. Fare clic con il pulsante destro del mouse sul nodo Livelli, quindi selezionare Aggiungi livelli.
  2. Scegliere un oggetto dall'elenco che verrà visualizzato.
  • Se viene inserito un campo QlikView, il segmento del report verrà ripetuto per ogni valore del campo.

    Ad esempio, se si seleziona il campo Year si otterrà un segmento per ogni anno presente nel set di dati.

  • Se si seleziona una tabella QlikView, il segmento del report verrà ripetuto per ogni riga della tabella.

    È possibile ripetere un segmento per molte diverse combinazioni di un gruppo di campi. Se, ad esempio, si seleziona una tabella con una colonna che indica un Paese e una che indica il rappresentante commerciale, si otterrà un segmento per ogni combinazione di valori Paese/Rappresentante commerciale visibile nella tabella.

I livelli possono essere ordinati gerarchicamente. Per aggiungere un livello secondario, procedere come segue:

  1. Fare clic con il pulsante destro del mouse sul nome di un livello esistente, quindi selezionare Add Level.
  2. Scegliere il campo o la tabella che si desidera inserire.

    Ad esempio, è possibile aggiungere un livello per Year e nidificare in esso Product Category. Per ogni anno, è possibile avere un segmento ripetuto, contenente diversi segmenti ripetuti per ogni categoria di prodotto.

  3. Prima di aggiungere un livello al modello, selezionare la banda della destinazione e fare clic con il pulsante destro del mouse su essa.
  4. Fare clic su Insert Detail Report e selezionare il nome del livello da aggiungere.

    Verrà creata una nuova banda che verrà eseguita ciclicamente con ogni valore del livello.

  5. Trascinare il contenuto del livello sulla banda che verrà trasferito al report finale.

    Viene creata una nuova etichetta contenente le informazioni del campo.

  6. Per creare una tabella nel report finale, è necessario utilizzare i livelli.

Tabella

Nei modelli PixelPerfect, le tabelle sono origini dati per grafici e grafici sparkline. Per creare una tabella nel report, è necessario utilizzare i livelli. La tabella QlikView di origine non viene aggiunta nel nodo Tabelle.

Per aggiungere una tabella, procedere come segue:

  1. Fare clic con il pulsante destro del mouse sul nodo Tabelle, quindi selezionare Aggiungi oggetti.
  2. Fare clic sull'oggetto desiderato nell'elenco visualizzato.

Immagini

È possibile aggiungere oggetti QlikView come immagini al modello.

Procedere come segue:

  1. Fare clic con il pulsante destro del mouse sul nodo Immagini, quindi selezionare Aggiungi oggetti.
  2. Selezionare un oggetto QlikView nell'elenco visualizzato e trascinare la nuova immagine sul modello.

    Viene creata una nuova casella immagine.

  3. Per specificare la posizione dell'immagine, selezionare l'area dell'immagine con il mouse e spostarla fino a raggiungere la posizione desiderata.
  4. Per cambiare l'area dell'immagine, selezionare uno dei quadrati blu nell'angolo o al centro di un lato e spostarlo nella posizione desiderata.
  5. Usare la proprietà Sizing per impostare il comportamento dell'immagine.
  6. I valori possibili sono:

  • Normal: l'immagine viene inserita nelle dimensioni originali. Se l'area è troppo piccola, l'immagine verrà ritagliata mantenendo l'allineamento con l'angolo superiore sinistro.
  • Stretch Image: l'immagine viene adattata in modo da occupare l'intera area del contenuto. Le proporzioni verranno modificate.
  • AutoSize: l'immagine finale mantiene le dimensioni originali dell'immagine esportata da QlikView. Gli altri dati del report finale verranno spostati per mantenere l'integrità del report stesso.
  • Center Image: l'immagine verrà visualizzata al centro (orizzontalmente e verticalmente) dell'area con le dimensioni di QlikView. Se l'immagine è più grande dell'area, verrà ritagliata.
  • Zoom Image: l'immagine viene ridimensionata in modo da riempire l'area; le proporzioni vengono mantenute. L'immagine può essere ingrandita o rimpicciolita.
  • Squeeze: se l'area è più grande delle dimensioni dell'immagine, questa viene centrata e visualizzata nelle sue dimensioni complete. In caso contrario, viene ridimensionata in modo da occupare la sola area disponibile.

Per impostare le proprietà dell'immagine, utilizzare la Property Grid.

Variabili

È possibile aggiungere variabili di QlikView al modello. Le variabili di QlikView verranno sostituite con il loro valore al momento della generazione del report.

Procedere come segue:

  1. Fare clic con il pulsante destro del mouse sul nodo Variabili, quindi selezionare Aggiungi oggetti.
  2. Selezionare la variabile che si desidera aggiungere dall'elenco visualizzato.

    Una nuova etichetta contenente le informazioni sulla variabile viene creata quando la variabile viene trascinata.

È possibile impostare altre proprietà della variabile utilizzando la Property Grid.

Formule

È possibile aggiungere formule di QlikView al modello.

Ogni formula:

  • Verrà calcolata al momento della generazione del report.
  • Deve utilizzare la sintassi delle formule di QlikView.
  • Deve restituire un valore singolo.

Per aggiungere una formula, procedere come segue:

  1. Fare clic con il pulsante destro del mouse sul nodo Formulas nell'elenco Field.
  2. Scegliere Add Formula, quindi inserire un nome e la formula utilizzando la sintassi di QlikView.
  3. Trascinarla sul modello.

    Viene creata una nuova etichetta contenente le informazioni della formula.

  4. È possibile modificare la formula facendo clic con il pulsante destro del mouse sul nome della formula e selezionando Modifica formula.

Celle

È possibile aggiungere celle specifiche da un oggetto QlikView al modello.

Procedere come segue:

  1. Fare clic con il pulsante destro del mouse sul nodo Celle, quindi selezionare Aggiungi celle.
  2. Per inserire un nome, fare clic sui punti a destra dell'etichetta Oggetto.
  3. Selezionare un oggetto QlikView tra quelli visualizzati.
  4. Inserire il numero di righe desiderate in alto e in basso, oltre al numero di colonne.
  5. Trascinare ogni cella sull'area Report.

    Viene creata una nuova etichetta contenente le informazioni di ogni cella. È possibile impostare altre proprietà utilizzando la Property Grid.

Si noti che le celle con 0 come numero di riga fanno riferimento all'intestazione della tabella di QlikView.

Se l'oggetto QlikView originale presenta i totali nella prima riga, le celle con 1 come numero di riga conterranno i totali. In tal caso, le prime celle contenenti dati sono quelle il cui numero di riga è 2.

Trascinamento multiplo

Procedere come segue:

  1. Per selezionare più di un'entità nell'elenco Field premere i tasti MAIUSC o CTRL.
  2. Trascinare gli elementi sul modello.

    Quando vengono rilasciati, viene creata una tabella contenente le entità selezionate.

  3. Per trascinare solo le intestazioni delle colonne, selezionare le colonne e trascinarle premendo contemporaneamente MAIUSC oppure facendo clic con il pulsante destro del mouse.

È anche possibile usare MAIUSC e CTRL per selezionare più oggetti da un elenco per un nodo. È possibile ad esempio aggiungere più immagini premendo CTRL mentre si selezionano le immagini dall'elenco.

Rimuovere un'entità

Procedere come segue:

  • Fare clic con il pulsante destro del mouse sull'entità e selezionare Remove Object o Remove Levels per rimuovere un'entità dall'elenco Field.

Utilizzo dei controlli della casella degli strumenti

La casella degli strumenti sul lato destro dell'editor consente di inserire alcuni oggetti di controllo nel modello. È, ad esempio, possibile inserire grafici, grafici sparkline, interruzioni di pagina, etichette e molti altri oggetti.

Per inserire un controllo nel modello, selezionarlo dalla casella degli strumenti e trascinarlo nel modello.

È possibile impostare le proprietà dei controlli utilizzando la Property Grid.

Etichette

Le etichette vanno utilizzate per inserire testo fisso o per associare quest'ultimo a un'origine. Ad esempio. è possibile inserire testo dinamico proveniente da campi, variabili o formule.

Per inserire una nuova etichetta, procedere come segue:

  1. Selezionare l'etichetta dalla Toolbar, poi trascinarla nel modello.
  2. Inserire il testo personalizzato facendo doppio clic sul controllo e immettendovi il testo.

    È possibile associare un'etichetta a un'origine dati selezionandola e facendo clic sullo smart tag (la piccola freccia nell'angolo in alto a destra), quindi aprendo il menu Data Binding. Accertarsi di selezionare l'origine dati appropriata. È possibile impostare altre proprietà dell'etichetta utilizzando la Property Grid.

Grafici

È possibile realizzare grafici con i propri dati di QlikView utilizzando PixelPerfect. Non necessario che il grafico sia presente in un documento QlikView per essere aggiunto. PixelPerfect utilizza le tabelle di QlikView come origini dati dei grafici. Sono anche disponibili numerosi tipi di grafici per personalizzarne l'aspetto.

Per aggiungere un nuovo grafico, procedere come segue:

  1. Trascinare sul modello un oggetto grafico dalla Toolbox.

    Verrà visualizzata una procedura guidata. Seguire i passaggi indicati per selezionare la serie di dati e impostare le proprietà. Per vincolare una serie di dati, passare alla scheda Data, selezionare Series Binding, quindi selezionare l'argomento e i valori di ogni serie.

  2. Fare clic sulle colonne delle tabelle già inserite nell'elenco Field.

    Seguire i passaggi successivi per personalizzare le proprietà della presentazione. È possibile anche modificare le proprietà utilizzando il pannello Property Grid oppure aprendo nuovamente la procedura guidata e facendo clic sullo smart tag e selezionando Run Wizard. Per passare a una specifica proprietà nella procedura guidata, fare clic sul suo nome nella colonna sul lato sinistro. È possibile inserire un grafico all'interno di un livello.

Grafici sparkline

Un grafico sparkline è un grafico lineare molto piccolo (in genere rappresentato senza assi) che presenta la variazione di una misurazione, solitamente nel tempo. PixelPerfect supporta i grafici sparkline, i quali possono pertanto essere inseriti nei report.

Come origine dati, i grafici sparkline richiedono una tabella. Innanzitutto, è necessario aggiungere una tabella nel nodo Tables, selezionare l'oggetto grafico sparkline nella Toolbar, quindi trascinarlo nel modello. Per associarlo ai dati, fare clic sullo smart tag (la piccola freccia nell'angolo in alto a destra), quindi impostare le proprietà Data Member e Value Member.

È possibile visualizzare un grafico sparkline per ogni riga di una tabella inserendo un grafico sparkline all'interno di un livello.

Rich text

Per visualizzare le informazioni in formati diversi, è possibile utilizzare Rich text.

  • Selezionare il pulsante Rich Text nella Toolbar, trascinarlo nel modello e fare doppio clic su esso per inserire i dati in modalità di modifica.

In modalità di modifica, è possibile digitare testo fisso o trascinare entità dall'elenco Field; verrà visualizzato un campo tra parentesi quadre. È possibile trascinare variabili, campi, formule, immagini e valori di celle. È possibile impostare altre proprietà Rich Text utilizzando la Property Grid o la barra multifunzione. Rich Text supporta anche livelli nidificati.

Altri controlli

Per personalizzare il modello, utilizzare interruzione di pagina, codice postale, pannello o linea.

Esportare formati

PixelPerfect supporta i formati PDF, HTML, Xls, Xlsx, Png, Gif, jpg e Tiff. L'impostazione predefinita è PDF, scelta ottimale quando si desidera che l'aspetto sia impeccabile. Se si desidera creare un report Excel o HTML, si consiglia di usare un modello Excel o HTML.

Per visualizzare l'anteprima in un formato diverso, fare clic sulla freccia sotto alla lente oppure imposta un formato di output specifico nell'attività.