Vai al contenuto principale

Requisiti e limitazioni di sistema

IN QUESTA PAGINA

Requisiti e limitazioni di sistema

Questa sezione descrive i requisiti e i limiti per la fornitura di dati Hybrid.

Prima di iniziare, esaminare i requisiti per assicurarsi di avere tutto il necessario per iniziare.

È possibile ottenere maggiori informazioni sul flusso di lavoro e sui componenti di sistema in Fornitura di dati ibridi.

Requisiti

Requisiti generici per la fornitura dati ibridi.

  • Tenant su Qlik Cloud con Qlik Sense Enterprise SaaS

    L'utente necessita di una licenza per l'accesso Professional al fine di creare, gestire ed eseguire asset dati in uno spazio dati.

    Gli utenti con accesso Analyzer possono consumare app di analisi contenenti dati che vengono caricati da uno spazio dati.

    Vedere Spazi dati

  • Qlik Replicate versione 2021.5 SR4 installato.

    Installazione di Qlik Replicate (solo in lingua inglese)

    È sempre possibile scaricare una versione compatibile di Qlik Replicate da Impostazioni profilo > Strumenti nel proprio menu di profilo.

    Requisiti licenza:

    • Tipo di origine in base alla propria sorgente dati in locale.
    • Tipo di destinazione: in base a quale area di trasferimento cloud si desidera utilizzare. Vedere i requisiti specifici in basso.

  • Qlik Enterprise Manager versione 2021.5 SR4 installata e configurata con accesso al server Qlik Replicate.

    Installazione di Qlik Enterprise Manager (solo in lingua inglese)

    È sempre possibile scaricare una versione compatibile di Qlik Enterprise Manager da Impostazioni profilo > Strumenti nel proprio menu di profilo.

    • Sarà necessario avere accesso logico al server Qlik Enterprise Manager dal cloud. Per ulteriori informazioni, vedere Adding Servers (solo in lingua inglese) (Aggiunta di server) nella guida online di Qlik Enterprise Manager.

    • È necessario disporre dell'autorizzazione Amministratore a livello Enterprise Manager per potersi connettere con Qlik Cloud.

  • Una sorgente dati supportata da Qlik Replicate.

    La sorgente dati deve essere configurata con accesso in lettura dal server Qlik Replicate. Per ulteriori informazioni, vedere Supported source endpoints (solo in lingua inglese) (Endpoint sorgente supportati) nella guida online di Qlik Replicate.

    Ogni tabella di origine deve contenere almeno un campo primario o un campo indice univoco.

    I seguenti database di origine non sono supportati:

    • Origini che non supportano l'elaborazione delle modifiche.

    • Database di origine che non inviano tutti i dati negli eventi di aggiornamento, per esempio i database SAP HANA basati su log, SAP Extractor, Salesforce e Oracle con la registrazione supplementare completa disattivata. 

    Per funzionare con SAP Hana, l'endpoint sorgente deve essere configurato in modo da lavorare nella modalità basata sui trigger.

    Per funzionare con SAP Extractor, l'endpoint target deve essere configurato per avere chiavi primarie.

    Per funzionare con le sorgenti Oracle, il database sorgente deve essere configurato con la registrazione aggiuntiva completa per tutte le colonne delle tabelle sorgente.

  • È necessario essere un amministratore tenant per poter creare una risorsa Enterprise Manager remota al momento di stabilire una connessione con Qlik Enterprise Manager.

    Connetti Qlik Cloud e Qlik Enterprise Manager

  • Quando ci si connette a sorgenti dati al di fuori di Qlik Cloud potrebbe essere necessario aggiungere gli indirizzi IP Qlik Cloud sottostanti all'elenco di elementi consentiti dell'utente.

    Per maggiori informazioni, vedere Connessione alle sorgenti dati da una rete privata.

Requisiti per la generazione di tabelle QVD

  • Licenza Qlik Replicate per Tipo di destinazione: Qlik Cloud Landing (Amazon S3 con impostazioni adattate per la fornitura dati Hybrid).

  • Bucket Amazon S3 per i dati di trasferimento con accesso in scrittura dal computer server Qlik Replicate e accesso in lettura dal tenant Qlik Cloud.

    Per ulteriori informazioni, vedere Prerequisiti (solo in lingua inglese) nella guida online di Qlik Replicate.

    Avviso: Sarà necessario assicurarsi che la zona di trasferimento sia sicura. È possibile utilizzare la crittografia lato server con chiavi gestite da Amazon S3 o chiavi gestite da AWS KMS.
  • Se si desiderano memorizzare i dati Storage (QVD) nel proprio storage gestito al posto dello storage gestito da Qlik, sarà necessario un bucket Amazon S3. È possibile utilizzare lo stesso bucket Amazon S3 utilizzato per trasferire i dati, ma ciò richiede anche accessi in scrittura dal tenant Qlik Cloud. È inoltre necessario utilizzare cartelle separate per il trasferimento dei dati e l'archiviazione.

    Se si gestisce lo storage in prima persona non è possibile utilizzare Crea app dai dati o Profilo dati in Analytics Hub.

    Avviso: Sarà necessario assicurarsi che l'archiviazione gestita sia sicura. È possibile utilizzare la crittografia lato server con chiavi gestite da Amazon S3 o chiavi gestite da AWS KMS.

Requisiti Snowflake

Avviso: Non è possibile utilizzare un'area di trasferimento Amazon S3 se si desidera fornire dati in Snowflake.

Limiti

Vi sono alcuni limiti relativi alla modalità di utilizzo della fornitura dati Ibridi.

Limitazioni comuni

  • La replica delle modifiche DDL non è supportata. Se si effettuano modifiche allo schema nella sorgente dati, sarà necessario creare nuovi asset dati.

  • Non è possibile modificare il proprietario di un asset dati o spostare un asset dati in un altro spazio.

  • La pulizia automatica dell'area di trasferimento non è supportata. Ciò può influire sulle prestazioni. Consigliamo di eseguire pulizie manuali.

  • Al momento di applicare modifiche alle tabelle in un asset dati di archiviazione, non esiste alcuna coerenza transazionale tra le varie tabelle nell'asset. La coerenza transazionale può essere raggiunta al completamento dell'elaborazione delle modifiche.

  • Le tabelle di trasferimento appaiono come set di dati in Analytics Hub. Non è possibile utilizzare tali tabelle in un'app di analisi.

Limitazioni al momento di generare tabelle QVD

  • Gli spazi dati operano sempre con la capacità standard che limita la capacità dell'asset dati Storage. Ciascuna tabella elaborata dall'asset dati Storage deve presentare delle dimensioni complessive, incluse le modifiche, comprese nelle dimensioni supportate (memoria interna) per le app standard.

Limiti Snowflake

  • L'autenticazione OAuth non è supportata durante la connessione a Snowflake.

  • Tutte le tabelle sono scritte nello stesso schema interno e tutte le visualizzazioni sono scritte nello stesso schema asset dati nell'archiviazione. Pertanto, non è consentito avere due tabelle con lo stesso nome in schemi diversi in un asset dati a trasferimento singolo.

    Per maggiori informazioni sulle tabelle generate in Snowflake, vedere Struttura delle tabelle e delle visualizzazioni generate in Snowflake.