Vai al contenuto principale

Analisi della derivazione dei dati mediante l'analisi impatto

Visualizzare la derivazione delle sorgenti dati e delle app con l'analisi impatto. L'analisi impatto offre una visualizzazione grafica della derivazione di un set di dati o di un'app, mostrando gli input e gli output dei dati.

Il grafico di derivazione mostra il flusso dati delle app e dei dati nell'organizzazione dell'utente. Aprire il grafico di derivazione facendo clic su su un'app o un set di dati e selezionando Analisi impatto. È anche possibile accedere al grafico di derivazione dalla sezione Dettagli di un set di dati.

Il grafico di derivazione

Un grafico di derivazione che mostra il flusso dati attraverso vari nodi

Il grafico di derivazione mostra in che modo i dati vengono utilizzati nelle app e nei set di dati. Visualizza app e set di dati come nodi. Ciascun nodo è connesso mediante frecce che mostrano il flusso di dati. Ad esempio, è possibile vedere quali nodi del set di dati vengono utilizzati dai nodi delle app e quali nodi app generano set di dati utilizzati da altre app. È possibile visualizzare chiaramente l'utilizzo e le dipendenze di app e set di dati.

Autorizzazioni

È necessario poter visualizzare un'app o un set di dati per visualizzare l'analisi impatto per l'elemento dall'hub. Nel grafico di derivazione, è possibile vedere i nodi appartenenti ad app e set di dati a cui non si ha accesso, ma che si trovano nella derivazione dell'elemento selezionato per l'analisi. Per tali nodi, è possibile visualizzare il nome, ma non aprirli o vederne i dettagli. È possibile scegliere di visualizzare l'analisi impatto di tali nodi per vederne la derivazione.

L'analisi impatto non è disponibile per impostazione predefinita in un tenant e deve essere resa disponibile da un amministratore tenant. Vedere Gestione dell'analisi impatto.

Ruoli

I grafici di derivazione supportano vari ruoli nella propria organizzazione.

Amministratori dati

Il grafico di derivazione aiuta gli amministratori dati a comprendere la derivazione dei dati, semplificando l'aggiunta di metadati e la risoluzione dei problemi legati alla qualità. Il grafico può aiutare a migliorare l'efficienza operativa, aiutando l'utente a identificare facilmente le pipeline, l'utilizzo e le potenziali duplicazioni dei set di dati.

Sviluppatori di app e modellatori dati

Il grafico di derivazione migliora l'attendibilità e la comprensione nelle sorgenti dati. Visualizzare la cronologia completa di un set di dati, quali applicazioni utilizza e identificare nuove informazioni derivate da un set di dati esistente. Fidarsi della correttezza dei dati per la propria app o modello dati.

Il grafico di derivazione

Il grafico di derivazione mostra nodi nella derivazione di una sorgente dati. Ciascun nodo rappresenta un passaggio nella derivazione del set di dati o dell'app selezionata. Tali informazioni sulla derivazione vengono compilate ogni volta in cui un'app carica o ricarica i dati. Se l'app dell'utente non è stata ricaricata recentemente, la derivazione può risultare incompleta o imprecisa.

I seguenti tipi di nodi vengono visualizzati nel grafico delle derivazioni:

  • Set di dati: I set di dati sono sorgenti dati, come connettori o file di dati. I set di dati sono spesso sorgenti dati aggiunte a uno spazio o generate da un'app come un file qvd. I nodi dei set di dati visualizzano la posizione del set di dati e indicano se si trova in uno spazio condiviso o gestito.

  • App: I nodi app rappresentano app analitiche Qlik Sense che utilizzano le sorgenti dati nella derivazione. I nodi app visualizzano il nome app e la posizione dell'app come QCS (Qlik Cloud).

I nodi disponibili in un grafico di derivazione sono gli input per il set di dati o l'app selezionati dell'utente, oppure sono output dal set di dati o app dell'utente.

Selezionare un set di dati o un'app da designare come nodo radice per l'analisi impatto. Nel grafico di derivazione, si contrassegna con un bordo grigio scuro.

Un nodo radice

Il nodo radice di un grafico di derivazione, con un bordo grigio scuro.

Il grafico di derivazione mostra un conteggio dei nodi di input e output del nodo radice. I nodi di input sono nodi a monte del nodo radice. I tipici nodi di input includono sorgenti dati utilizzate dal nodo radice o app che producono set di dati utilizzati dal nodo radice. I nodi di output sono nodi a valle del nodo radice. I tipici nodi di output sono app che utilizzano il nodo radice come sorgente dati, oppure output di set di dati dal nodo radice.

Selezionare un nodo facendo clic su di esso. Quando viene selezionato un nodo, la derivazione per tale nodo viene evidenziata in verde e sarà possibile visualizzare i dettagli del nodo disponibile.

Derivazione evidenziata di un nodo selezionato con dettagli

È stato selezionato un nodo, mostrando la sua derivazione completa attraverso gli altri nodi evidenziati in verde.

Dettagli nodo

I dettagli sono limitati dal proprio accesso a tale app o set di dati. I dettagli possono fornire le seguenti informazioni:

  • Nome

  • Descrizione

  • Tag

  • Località

  • Spazio

  • Proprietario

  • Autore

  • Ultima modifica

Se non si è autorizzati a visualizzare l'app o il set di dati, è possibile visualizzare solo il nome.

Navigazione nel grafico di derivazione

Fare clic e trascinare per navigare nel grafico di derivazione. È anche possibile utilizzare i pulsanti di navigazione. È possibile fare clic su Home al centro del grafico di derivazione sul nodo radice. Utilizzare il pulsante avanti e indietro per spostarsi nelle proprie selezioni.

Navigazione nel grafico di derivazione

Pulsanti di navigazione per il grafico di derivazione.

Per modificare il nodo radice analizzato, selezionare un nodo, quindi selezionare Analisi impatto dal pannello dettagli.

Filtrare il grafico di derivazione in modo da visualizzare solo input o output del nodo radice. Ricercare nodi specifici usando la casella di ricerca.

Casella di ricerca e filtri di input e output

Casella di ricerca del grafico di derivazione e filtri di input e output.

È possibile comprimere in un gruppo grandi gruppi di nodi nella stessa posizione all'interno della derivazione. È possibile espanderli per visualizzare tutti i nodi. È anche possibile mostrare un nodo in un gruppo compresso cercandolo.

Nodi con nodi compressi al di sotto

Nodi con nodi compressi al di sotto.

Limiti

L'analisi impatto e il grafico di derivazione hanno i seguenti limiti:

  • Le app che non sono state ricaricate dopo il rilascio dell'analisi impatto in Qlik Sense SaaS possono non avere a disposizione tutte le informazioni di derivazione prima del loro ricaricamento. I dettagli per alcuni nodi possono essere limitati se non sono stati caricati dopo l'attivazione dell'analisi impatto per il proprio tenant.

  • I dettagli dei nodi per i set di dati al di fuori del proprio tenant, come le connessioni SQL Server o Google Drive, sono limitati al tipo di set di dati e al nome. Le connessioni REST mostrano solo che si tratta di dati REST.

Utilizzo del grafico di derivazione

Tracciare l'origine e l'utilizzo dei dati. Il tracciamento della derivazione dati aiuta a comprendere da dove provengono i dati, come spostarli e come vengono utilizzati dall'organizzazione dell'utente.

Gli sviluppatori di app possono utilizzare il grafico di derivazione per migliorare la fiducia e la comprensione delle sorgenti dati. Rispondere a domande come:

  • Da dove proveniva questo set di dati?

  • Quali applicazioni utilizzano questo set di dati?

  • Sono presenti altri set di dati derivati da questo set di dati?

Gli sviluppatori di app possono trovare più set di dati correlati a un'area di interesse. Guardando alla derivazione del set di dati, è possibile vedere da dove provengono i dati e quali altre app li utilizzano.

Per un amministratore dati, è possibile utilizzare il grafico di derivazione per migliorare l'efficienza operativa, la collaborazione e la qualità dai dati. Rispondere a domande come:

  • Quali set di dati non vengono utilizzati nelle app?

  • Quali set di dati sono potenzialmente dei duplicati?

  • È possibile semplificare pipeline dati e trasformazioni?

  • Quali sono gli impatti a valle di una modifica a un set di dati effettuata in un punto qualsiasi della pipeline dati?

Esempio: Rilevamento dei set di dati con il grafico di derivazione

Come sviluppatore app, il proprio amministratore dati può fornire i set di dati da cui si desidera sviluppare app. In questo esempio, l'amministratore dati ha affermato di utilizzare un output di file QVD dall'app QVD Output-2. Quando si osserva lo spazio condiviso in cui si genera l'output dei file QVD, non è immediatamente chiaro quali set di dati utilizzare.

Spazio output QVD

Lo spazio output QVD, che mostra tutti i file QVD archiviati al suo interno.

Fare clic su su uno dei set di dati, in questo caso EmployeeData, quindi selezionare Analisi impatto.

Un'analisi impatto di EmployeeData

Analisi impatto di EmployeeData del file QVD.

A seguito della derivazione, si nota che questo set di dati è un output di QVD Output-2. Selezionare QVD-Output 2, quindi visualizzare l'analisi impatto.

Analisi impatto per QVD-Output-2

L'analisi impatto dell'app QVD-Output2

Ora è possibile vedere tutti gli output da QVD-Output-2 e sapere quali sorgenti dati utilizzare nell'app dell'utente.

Esempio: Diagnostica dei problemi ai dati con il grafico di derivazione

Come sviluppatore app, un cliente che utilizza una delle tue app, App7, ha segnalato che alcuni dati sembrano bloccati nell'app. Sembra tutto a posto quando esegui lo script di caricamento, quindi apri Analisi impatto sull'app e ne esamini gli input. Analizzando i dettagli per ciascun file QVD di origine, noti che uno di loro, Support, non viene caricato da sette giorni.

Dettagli di Support

Dettagli nel grafico derivazione per il nodo Support.qvd.

È possibile determinare il proprietario dell'app e quindi contattarlo per investigare ulteriormente il caso.

Esempio: Valutazione degli impatti a valle

In quanto amministratore dati, pianifichi di effettuare aggiornamenti allo script di caricamento e agli output di una delle tue app più datate che elabora i dati dei connettori. Un'analisi impatto dell'app di elaborazione, QVD-Output-1, può determinare l'impatto a valle e vedere quali output sono ancora in uso.

Analisi impatto di QVD-Output-1

Un'analisi impatto dell'app QVD-Output-1.

Esistono svariate app a valle che utilizzano output da QVD-Output-1. Selezionare le app per visualizzarne i proprietari.

Dettagli di App1

I dettagli per l'app App1.

Prima di effettuare i miei cambiamenti pianificati, dovrai parlare ai proprietari di tali app per assicurarti che la funzionalità delle app non venga influenzata dai cambiamenti pianificati.

Esempio: Identificazione delle ridondanze nella pipeline dei dati

Come amministratore dati, decidi di esaminare la pipeline dati per identificare opportunità per semplificare e consolidare la pipeline. Sai che sono presenti due app che elaborano i dati da uno dei tuoi connettori. Selezioni una delle app per l'analisi impatto e poi selezioni il connettore dati per visualizzare la sua analisi impatto.

Analisi impatto del connettore dati

Un'analisi impatto del nodo della connessione dati, che mostra l'ambito completo della derivazione dati a valle.

Sono presenti due app di elaborazione che generano QVD da questo connettore. È presente una qualche somiglianza tra gli output per le due app. Possono essere presenti ridondanze consolidabili in un'unica app di elaborazione e potenzialmente in un numero inferiore di output. Investigare su tali app e i relativi output più da vicino per vedere se possono essere semplificati.